LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 16/09/18 DAL BENEMERITO HERRKINSKI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Herrkinski 16/09/18 00:31 - 5421 commenti

I gusti di Herrkinski

Uno spoof dei teen-horror che finisce per essere un teen-horror esso stesso, prendendo da Quella casa nel bosco passando per altri recenti film analoghi tipo Manuale scout per l'apocalisse zombi et similia; quindi tante citazioni dalla cinematografia di genere (verbali e non), un po' di discrete scene splatter, un team di ragazzi nerd come eroi, gli adulti come cattivi assoluti, in un tripudio di strizzate d'occhio e scontri con mostri vari. Diverte a tratti; tutto sa di già visto e nonostante un ritmo sostenuto il senso di artefatto è forte.

Pesten 8/06/19 18:14 - 648 commenti

I gusti di Pesten

Si potrebbe racchiudere nel filone degli horror comici, ma c'è molto teen movie al tempo stesso. Le citazioni da alcune pellicole recenti non mancano, ma l'andazzo generale si tiene in piedi grazie a un approccio scanzonato che tende a far sorridere ogni tanto e si sorregge ancor di più quando le buone scene splatter rubano la scena a momenti fin troppo retorici. L'idea di fondo non sarebbe neanche male, è forse l'approccio poco serioso che ha affossato il risultato. Probabilmente in mano a Rob Zombie sarebbe stato il top.
MEMORABILE: L'idea generale; Le location costruite nel presunto parco a tema; Le scene splatter.

Taxius 16/06/19 13:59 - 1651 commenti

I gusti di Taxius

Una grande festa a tema horror che si trasforma in un vero e proprio massacro in cui il classico gruppo di amici dovrà cercare di sopravvivere alle varie ondate di zombi, clown assassini e maniaci vari. La pellicola vuole essere una presa in giro dei film horror estremizzando i vari cliché del genere. L'idea di base ricorda molto quella di Quella casa nel bosco con l'unica differenza che in questo caso si punta più al teen e al comico (forse anche troppo). Nulla di che ma non brutto.

Anthonyvm 5/08/19 23:33 - 2306 commenti

I gusti di Anthonyvm

Gradevole horror-comedy che cerca di omaggiare il genere a 360 gradi, un po' come fece Quella casa nel bosco, ma con piglio decisamente più ironico, giovanilistico e, se vogliamo, ingenuo. Una convention per appassionati di horror si trasforma in un'orgia di sangue (e lo splatter, corposo ma non disturbante, non manca): la sola via di salvezza è rispettare le fantomatiche regole. Idea semplice e svolgimento vivace, citazioni a iosa e tanto divertimento immaturo e over-the-top. Se si cerca qualcosa di godibile e di poco spessore è una valida opzione.
MEMORABILE: Inizia la mattanza a suon di motoseghe; L'Arborista (clone di Jason); Clown assassini contro zombi; Il plot twist del terzo atto; I finti posseduti.

Pumpkh75 25/09/19 15:00 - 1354 commenti

I gusti di Pumpkh75

Le location sono identiche a quelle del contemporaneo Hell Fest, Scream è il babbo del suo citazionismo sfrenato, Quella casa nel bosco non è lo chalet dei sogni ma l’impalcatura del monolocale, eppure nella ridondanza ossequiosa c’è quel non so che di nerd che mette proprio il buonumore e pazienza se non tutto fila liscio. Sarà perché il blood trabocca e la fest palpita però quando rimpinzi la XBox con vampiri zombi clown e serial killer vari va da sé che qualche livello sgusci via con modesta aderenza e mesto trasporto. Frizzantino.

Jena 2/06/20 12:02 - 1243 commenti

I gusti di Jena

L'ambientazione in un luna park horror per nerd appassionati già mette di buon umore. Ancora meglio l'idea del massacro delle frotte dei suddetti nerd all'interno del parco (indimenticabili i maiali armati di motosega in stile Motel Hell) e buona l'idea dell'arborista. Ad affossare un po' l'operazione sono il cast anonimo tipico ormai di questi film e la sciatteria di fondo con cui sono gestite troppe situazioni. In mano a qualche regista horror della vecchia generazione poteva venire fuori qualcosa di molto godibile. Brutto il finale.
MEMORABILE: I fan che si fanno massacrare ridendo; I pagliacci assassini.

Lupus73 12/10/20 12:21 - 763 commenti

I gusti di Lupus73

Girato lo stesso anno del più serio (ma meno brillante) Hell Fest, si basa anch'esso sulla partecipazione d'un gruppetto di ragazzi (la notte di Halloween) ad un parco giochi dell'horror. Non c'è però un maniaco: tutto il parco giochi diventa scenario splatter per far fuori i partecipanti (con clown, vampiri, zombi, maniaci). Una sorta di teenage-nerd-metahorror-commedy che riesce a divertire e ad essere brillante con citazionismo a valanga, ironia metacinema a gogo, trovate simpatiche (le regole che aumentano quelle di Scream), riflessioni sul genere, personaggi azzeccati. Spassoso.
MEMORABILE: Il direttore: "Se conoscete tutte le regole potreste anche sopravvivere"; I vari scenari citazionisti; La cabina di comando come nel film di Goddard.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.