Orsomando

LA GIORNATA DAVINOTTICA DI domenica, 28/02/21

Se volete inserire voi una segnalazione, è sufficiente che andiate nella scheda del film il cui passaggio volete segnalare e clicchiate (sotto al titolo) su IN TV/SATELLITE: troverete il modulo da compilare. Clicca qui per vedere i canali e i loro numeri.
  • ALLE ORE 12:35 su Rai Movie

    Geppo annuncia che trasmetteranno:

    Uno contro l'altro... praticamente amici (1981)


    Geppo: Grandissimo film che non mi stanca mai. Pozzetto, Milian, Bombolo e la Rizzoli in un solo film... che dire, è il massimo! Una perla comica che non ha rivali e in più gode di una strepitosa colonna sonora composta dai fratelli De Angelis. Il film ha una trama semplice, ma piacevole e godibile. Le scene cult sono infinite (vedi al ristorante "dal Bujaccaro" con Bombolo che cerca di aprire la valigetta con i piedi). Capolavoro assoluto!
  • ALLE ORE 13:05 su *altro (specificare)

    Nota bene: Ogni giorno alle 13:05 e alle 19:35 su SuperSix:
    https://www.supersixtv.net/
    Lodger annuncia che trasmetteranno:

    Il Santo (118 episodi) (1962)


    Homesick: Più che nei panni di James Bond, Moore si è maggiormente distinto in quelli di Simon Templar detto "il Santo", stiloso avventuriero giramondo e affascinate ladro gentiluomo. Storie movimentate e spericolate di ambientazione internazionale tra noir, poliziesco, spionaggio e belle donne, neanche troppo distanti da quelle vissute dall'agente 007. Celebre la sigla con l'omino stilizzato dall'aureola in testa.
  • ALLE ORE 19:20 su Rai Movie

    Geppo annuncia che trasmetteranno:

    Totò a Parigi (1958)


    Undying: La somiglianza del perfido e corrotto marchese Gastone de Chemantel, residente a Parigi ed il vagabondo romano di nome Totò (vive su una catapecchia costruita tra gli alberi!), avrà ripercussioni non indifferenti sulla vita del modesto spiantato: per incassare un ingente somma assicurativa, deve infatti morire al posto del nobile (e vigliacco) marchese. Totò viene fatto partire, in treno, per Parigi. Solida commedia, come sempre sorretta sull'immancabile vis comica di De Curtis che propone una scena sul vagone letto ispirata da Totò a Colori.
  • ALLE ORE 20:35 su *altro (specificare)

    Nota bene: Ora in onda su SuperSix:
    https://www.supersixtv.net/
    Lodger annuncia che trasmetteranno:

    Flipper (88 episodi) (1964)

    (2 commenti) fiction (colore) di Vari con Brian Kelly, Luke Halpin, Tommy Norden, Burt Reynolds, Dan White

    Pigro: Flipper è un inteligente delfino, che aiuta una guardia e i suoi due figli di 10 e 15 anni a preservare l'integrità di una riserva marina in Florida da attacchi di vario tipo. Una serie mitica. I due ragazzi quasi sempre a mollo con il simpaticissimo cetaceo (che reinterpreta acquaticamente l'animale amico-eroe alla Rin Tin Tin) accompagnano i giovani spettatori nell'affascinante mondo marino. Il tutto, naturalmente, attraverso storie avventurose, personaggi riconoscibili e situazioni tipiche delle serie tv per teenager.
  • ALLE ORE 21:00 su Rai Storia

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Signore e signori, buonanotte (1976)


    Zender: Non un granché, ma alcune idee in linea col cinismo feroce dei Mostri (da cui si recupera in parte anche la coppia Gassman/Tognazzi) lo trasformano in un oggetto curioso che per alcuni versi val la pena di vedere. Peccato che sceneggiatura e regia non brillino, perché sulla carta il soggetto pareva essere innovativo e intelligente. Invece Mastroianni in studio gigioneggia troppo, le pause sono mal dosate e si urla quando non si dovrebbe (tanto che l'entrata in scena di Manfredi nell'episodio finale è un toccasana). Splendida la Guerritore!
  • ALLE ORE 21:00 su Rai Movie

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Australia (2008)


    Xamini: Presupposto interessante: resuscitare il kolossal d'antàn in chiave moderna. Moderna nel ritmo, nella fotografia (una miscela dei vetri dipinti di Via col vento e degli effetti speciali/colori di Pearl Harbor sul respiro degli splendidi paesaggi australiani), nel tipo di fascino messo in scena dai protagonisti, nell'uso non totalmente riuscito di una certa ironia (ad esempio lui che si doccia o al canguro) e persino in qualche vezzo dell'autore (ralenti e accelerazioni). Ma non funziona. Una sceneggiatura infelice non regge il peso di tutta la carne (di vacca) al fuoco.
  • ALLE ORE 21:00 su Iris

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Zabriskie Point (1970)


    Pigro: Breve incontro d'amore tra due giovani sullo sfondo delle contestazioni studentesche e delle speculazioni immobiliari. E' lo sguardo sbalordito di Antonioni sull'America, in verità un po' superficiale se poi l'esito è l'ennesimo racconto di rivolta antiborghese, peraltro impotente, che porta uno a sparare a un poliziotto e dipingere un aereo e l'altra a immaginare la distruzione della casa... Notevole la scena d'amore nel deserto (altamente simbolica) con la moltiplicazione dionisiaca a cura dell'Open Theatre. Interessante e... inconsistente.
  • ALLE ORE 21:15 su Cielo

    Buiomega71 annuncia che trasmetteranno:

    Relazione omicida (2019)


    Marcel M.J. Davinotti jr.:
    Coproduzione italo-spagnola che si vorrebbe ambientata ad Aspen, in Colorado, ma è girata in Bulgaria. D'altra parte si vedono giusto una strada di montagna e una vista dall'albergo sul bosco, il resto sono interni della struttura (e anzi, praticamente un'unica camera), con il cast ridotto a due protagonisti e un pugno di comprimari che fanno capolino di tanto in tanto. Per reggere un'ora e mezza così servivano una sceneggiatura inattaccabile o attori sensazionali. Mancano l'una e gli altri, per cui si può ben immaginare come tutti i limiti del caso emergano...Leggi tutto velocemente lasciandoci in balia del solito thriller a sorprese multiple infilate in sequenza per cercare disperatamente di variare rispetto al canovaccio tipico dei due amanti perseguitati dal maniaco di turno. Holly (Forlani) ed Everett (Abel) sono ad Aspen per un previsto tête-à-tête all'oscuro delle rispettive famiglie. Lei trova in stanza un messaggio che le fa capire di spogliarsi e aspettare lui con la mascherina sugli occhi, ammanettata al letto seminuda. Obbedisce. Poco dopo qualcuno entra e, mentre lei non può vedere chi sia, se la spupazza sul letto: vogliamo scommettere che non era l'amante? Ovvio. Magari ci si aspettava meno che fosse proprio suo marito (Welliver) in incognito, che saputo del tradimento ha escogitato un piano particolarmente cervellottico: dopo l'amplesso, infatti, libera l'amante legato a una sedia e gli spiega che se vuole rivedere viva la sua famiglia deve impedire che Holly esca dalla stanza. A lei, invece, svela via telefono (dicendogli di non farsi sentire da lui) che Everett è in realtà un serial killer che trova donne, le seduce e le uccide e che quindi le conviene fuggire dall'abergo il prima possibile. Un modo come un altro per mettere segretamente i due amanti l'uno contro l'altro aprendo un gioco che però, per chi guarda, ha ben poco di interessante. Anche perché dialoghi e interpretazioni, come detto, non fanno certo gridare al miracolo. Per cui si procede così, con loro che non possono confessarsi ciò che sanno e il marito cornuto che ovviamente li sorveglia perché figurarsi se prima non si è preoccupato di nascondere qualche bella telecamera nella stanza. L'uomo comunica con Everett via sms, con la moglie a voce via telefono, ma siamo solo alla prima parte perché poi si sa: in questi thriller ciò che più dà la direzione al tutto è il soggetto, particolarmente intricato nel tentativo disperato di uscire dal prevedibile anche a costo di risultare lontani da ogni credibilità. Ed è quel che accade anche qui: si punta a stupire ad ogni costo dimenticando di curare il resto e soprattutto di dare una base plausibile alla storia. Non che Claire Forlani non abbia un suo fascino (molto meno Abel), ma il tutto manca davvero di consistenza e si esaurisce in una sterile serie di ribaltamenti che lasciano il tempo che trovano, intervallati da dialoghi in cui si tenta ad ogni costo di far salire artificialmente una tensione che non c'è. Polizia che interviene giusto per riempire qualche minuto in più, finale sciapo in linea col resto. Si salva la professionalità del reparto tecnico, che scioglie un po' l'aura da thriller televisivo dalla quale non basterebbero altrimenti un po' di sangue e sesso in più per affrancarsi... Chiudi
  • ALLE ORE 21:20 su Rete 4

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    13 hours: The secret soldiers of Benghazi (2016)


    Markus: Il cinema virile di duri a morire è ripreso da Michael Bay, che stavolta attinge a veri fatti di guerra avvenuti nel 2012 in Libia. Lo spunto realistico qui si combina con il war-movie in salsa yankee che ben conosciamo (cliché compresi). Ritmo della vicenda non elevatissimo, momenti di adrenalina di buon impatto visivo corroborati da una fotografia molto ben fatta e dai colori caldi, talvolta quasi pittorici. Una minor durata avrebbe potuto dar più slancio alla pellicola, che comunque è convincente.
  • ALLE ORE 23:55 su Rai Movie

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Il sapore del successo (2015)


    Daniela: Chef caduto in disgrazia causa abusi di vario genere ritorna in pista per conquistare la terza stella... Genio e stregolatezza in cucina, con scarsa attenzione al cibo e molto alle performances anche fisiche fra i fornelli, con una accentuazione degli aspetti militareschi - difficile non associare Cooper ad un sergente dei marines che striglia i suoi per ottenerne il massimo, anche se poi l'andamento della vicenda prevede la marinatura ammorbidente dell'istrione. Si parla di alta cucina ma il risultato sa di pietanza precotta, anche se la confezione è accurata ed il cast vanta nomi prestigisi.
  • ALLE ORE 01:30 su Iris

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Black Cobra 3: Manila Connection (1990)


    Herrkinski: Girato con ogni probabilità back-to-back col secondo episodio (stesso anno d'uscita, stesse location filippine, stesso regista), che io ho preferito, ma a livello di qualità siamo sulla stessa linea. Stavolta Malone (sempre Williamson) viene rimandato nelle Filippine per indagare su un traffico d'armi. Ormai di poliziesco c'è poco o nulla; trattasi piuttosto di un puro action con molte parti di guerriglia nella giungla, che riporta alla mente prodotti stile Delta Force con Chuck Norris et similia. Azione, botte e sparatorie a volontà.
  • ALLE ORE 04:20 su Cine 34

    Gestarsh99 annuncia che trasmetteranno:

    Due ragazzi da marciapiede (1970)


    Fauno: Finalmente una commedia che mi ha fatto ridere fino a scaldarmi il cuore! Avere un lavoro che ha molto a che fare col gentil sesso e far finta di cambiare tendenze onde ovviare alla gelosia dei mariti e fare in tal modo soldi a palate (prendendosi ogni tanto grosse boccate di ossigeno a debita distanza!) mi fa davvero sbellicare. E mi ha divertito ancora di più l'epilogo col sicario siciliano, ignaro vicino di stanza dell'hotel delle loro orge...
  • ALLE ORE 05:03 su Rete 4

    Geppo annuncia che trasmetteranno:

    Donne... botte e bersaglieri (Un uomo piange solo per amore) (1968)


    Geppo: In pieno boom dei "musicarelli" esce questo film, a mio parere tra i più riusciti del genere, diretto da Ruggero Deodato, il Maestro di Cannibal Holocaust. Il film ha un ritmo abbastanza scorrevole, strappa qualche risata e si lascia vedere. Ricco di attori importanti, tra cui una giovanissima Janet Agren. Sto rivalutando i "musicarelli": non di certo per il cantante protagonista ma per la presenza di tutti questi grossi nomi importanti (compreso il regista) che grazie ai "musicarelli" riuscivano a sfondare nel mondo del cinema.