Il profumo del mosto selvatico

Media utenti
Titolo originale: A Walk In The Clouds
Anno: 1995
Genere: sentimentale (colore)
Note: E' il remake di "Quattro passi fra le nuvole".
Numero commenti presenti: 14

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 29/11/08 DAL BENEMERITO CIAVAZZARO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Ciavazzaro 29/11/08 16:49 - 4759 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Pessimo film sentimentale. Remake di Quattro Passi Fra Le Nuvole con Gino Cervi. Reeves interpreta un rappresentate che si offre di fingersi l'amante di una giovane ragazza incinta, che lo presenta alla famiglia per evitare uno scandalo, ma l'amore scoccherà. Orrido oltremodo, con buoni nomi nel cast terribilmente sprecati e troppi luoghi comuni. Pollice verso.

Galbo 1/12/08 18:36 - 11349 commenti

I gusti di Galbo

Diretto dal messicano Alfonso Arau, è un libero rifacimento di una celebre pellicola di Blasetti (Quattro passi tra le nuvole). Si tratta di una favoletta romantica che tradisce lo spirito dell'opera originale a favore di soluzioni appetibili ad una larga fetta di pubblico, grazie anche all'uso di una fotografia particolarmente suggestiva dei paesaggi californiani della Napa Valley. Nel cast spiccano per bravura Giannini e il grande Anthony Quinn.

Enzus79 29/04/09 10:16 - 1763 commenti

I gusti di Enzus79

Film sentimentale ai massimi livelli. Ci sono tutti gli ingredienti di un film strappalacrime: amori, tradimenti, ripensamenti... Keanu Reeves non è credibile nel ruolo di amante ingenuo né Quinn nella parte del nonnetto saggio. Giannini sotto la media.

Rickblaine 29/04/09 09:53 - 635 commenti

I gusti di Rickblaine

Per gli amanti del genere romantico non può deludere se non con quelle scene troppo mielose fatte di sguardi affamati di sesso ma bloccati da un senso di coscienza. A tratti si ridicolizzano i personaggi ma va bene così, per un film che non è destinato a rimanere nella memoria. Bravi gli interpreti, fra tutti Giannini e poi bella la protagonista.

Enricottta 17/09/09 14:38 - 507 commenti

I gusti di Enricottta

Lo spirito della vendemmia, le suggestioni, la fatica sono ben descritte in questo film. Meno il personaggio di Reeves che sembra un pesce fuor d'acqua. Il taglio romantico lo rende comunque apprezzabile, fosse solo per la storia narrata. L'apporto di due attori del calibro di Giannini e Quinn è fondamentale. il finale è il suggello del film; chi non lo apprezza non apprezzerà il resto.

Cotola 27/02/10 23:56 - 7461 commenti

I gusti di Cotola

Brutto e imbarazzante remake del nostrano “Quattro passi tra le nuvole”. Chi non ha visto l’originale non ci metterà molto a capire gli sviluppi della storia, gli altri potranno solo inorridire nel fare il confronto tra le due pellicole. Plot scontato, regia, sceneggiatura e confezione slavati.

Pigro 16/01/12 09:33 - 7736 commenti

I gusti di Pigro

La fotografia cioccolatinosa di questo remake di 4 passi fra le nuvole dice già tutto: un film laccato e melenso, dall’ambientazione georgica che puzza di finzione lontano un miglio, così come tutta finta è la storia dello gnoccolone che finisce nella tenuta viticola fingendosi marito della rampolla incinta trovando lì la famiglia che non ha mai avuto. Una favola sentimentale, che però Arau tratta così seriamente da renderla una sbrodolata senza ritegno, nella quale butta alle ortiche il talento di Giannini e Quinn (sorvoliamo sugli altri). Agreste e pedestre.

Luckyboy65 15/12/10 23:58 - 144 commenti

I gusti di Luckyboy65

Non ci avevo fatto caso: i produttori sono i fratelli Zucker; ma anzichè una parodia tipo "La vigna più pazza del mondo" hanno fatto un film... zuckeroso! Non è una catastrofe perché raggiunge il suo scopo di storia zuccherosa a basso tasso alcolico, buona da guardare con la propria compagna durante una serata romantica e utile per scoprire l'originale con Cervi (e pure il sequel con Fernandel). Fotografia dai toni caldissimi almeno quanto le passioni in gioco, Reeves imbalsamato come sempre, Giannini non sempre a suo agio, Queen gigione.

Smoker85 8/09/11 13:37 - 390 commenti

I gusti di Smoker85

A differenza del film con Fernandel, questo remake appare più convincente per un protagonista fisiologicamente più adatto (anche se non è certo il massimo dell'espressività) e una splendida Aitana Sanchez Gijon, sensuale al punto giusto. Ovviamente bravissimo Giannini in un ruolo che gli sta a pennello, buon cameo per Anthony Quinn. Il film non presenta nemmeno troppi eccessi di miele; tutto sommato un buon prodotto.

Daniela 10/07/15 11:48 - 9233 commenti

I gusti di Daniela

Avete presente Gino Cervi in Quattro passi fra le nuvole? Se si, avete poche speranze di non trovare insulso il film, basta la comparsa sullo schermo di Keanu Reeves (credibile come modesto rappresentante come lo sarei io come cubista) per far cadere le braccine e prepararsi al peggio. Se invece non avete visto l'originale, difficilmente comunque apprezzerete questa commedia sentimental/melensa, ma per lo meno non sarete indotti ad ogni piè sospinto a paragoni a tutto svantaggio della pellicola del mediocre Arau. Salvo Quinn a prescindere.

Giacomovie 31/12/15 11:36 - 1342 commenti

I gusti di Giacomovie

Film romantico dall’impostazione semplice ma con alcuni specifici tratti distintivi. Anomala è la modalità d’incontro dei due protagonisti, che danno vita a una storia che presenta un’ampia gamma di stati d’animo. La scenografia è dominata dalla natura, con diverse inquadrature da cartolina. Aitana Sánchez-Gijón è di una bellezza semplice e delicata e con uno spaesato Keanu Reeves formano una coppia in sintonia. Belle le musiche da Golden Globe di Maurice Jarre. Finale enfatizzato e un po' accademico.

Pinhead80 1/05/18 17:41 - 3898 commenti

I gusti di Pinhead80

Un reduce dalla guerra costretto a vendere cioccolatini si innamora di una giovane messicana rimasta incinta di un altro uomo. Pur non essendo un soggetto originale, questo film fa bene al cuore di chi crede ancora che l'amore sia possibile e che possa aiutare a superare ogni tipo di difficoltà. Keanu Reeves ha la faccia del bravo ragazzo e tanto gli basta. Giannini appare un po' troppo sopra le righe in più di un'occasione ma non sfigura. Paesaggi e fotografia da favola.

Gmriccard 17/11/18 18:11 - 116 commenti

I gusti di Gmriccard

Sorvoliamo pudicamente sulla parentela del presente con l’opera blasettiana. Cervi e la Benetti sono interpreti troppo alti per i surrogati qui utilizzati. Il regista (non a caso sudamericano) imbastisce una trama dal respiro asfittico tipo soap-opera, sensazione confermata anche dalla fotografia lampadatissima e patinatissima. C’è però Quinn sempre maestoso, mentre non molto positivo è Giannini, nevrotico per il 95% del film e mite e saggio tutto a un tratto, senza che di grazia ne vengano spiegate le ragioni. Fascinosa l’ambientazione agreste.
MEMORABILE: Il patetico “volo” nel vigneto.

Noodles 31/03/20 22:33 - 811 commenti

I gusti di Noodles

Il film, remake di un'opera di Alessandro Blasetti, ha una storia fondamentalmente scontata e diverse cadute nel melenso. Però dall'inizio alla fine si lascia guardare con piacere, anche perché lo spunto è buono e impreziosito da un'ottima fotografia e buone musiche, nonché da un interessante "inside" nella cultura vinicola californiana. Molto buono il cast, su tutti un grande Anthony Quinn. Belli e bravi Keanu Reeves e Aitana Sanchez-Gijon. Se non gli si chiede troppo si può guardare.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Ciavazzaro • 3/11/09 09:20
    Vice capo scrivano - 5596 interventi
    Essendosi ferito qualche tempo prima delle riprese Reeves quando dovette girare la scena d'amore con Debra Messing le chiese di stare attenta a non fargli male !

    Fonte:Imdb
  • Discussione Cotola • 21/02/10 20:16
    Consigliere avanzato - 3619 interventi
    E' il remake di "Quattro passi tra le nuvole"
    di Alessandro Blasetti. Credo lo si possa aggiungere nella scheda.
  • Discussione Zender • 21/02/10 20:21
    Consigliere - 43386 interventi
    Certo, con tanto di R davanti, grazie.