The women

Media utenti
Titolo originale: The women
Anno: 2008
Genere: commedia (colore)
Note: Remake di "Donne", di Cukor.
Numero commenti presenti: 5

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 23/08/10 DAL BENEMERITO PIERO68
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Piero68 23/08/10 11:43 - 2778 commenti

I gusti di Piero68

Film per sole donne. Sceneggiatura e intepretazioni tengono fuori un eventuale pubblico maschile. E non è solo per il fatto che nel cast non c'è un uomo nemmeno a pagarlo a peso d'oro (persino le comparse o le persone che passeggiano per strada sono solo donne) ma perché ogni immagine, dialogo, posa ecc. riguarda esclusivamente l'universo femminile. Un film da cui trasuda un malcelato odio per tutto ciò che è Maschio. Irritante per quasi tutta la durata, non strappa mai una risata nonostante sia una commedia. Difficile arrivare fino in fondo!

Galbo 3/10/11 05:51 - 11445 commenti

I gusti di Galbo

Vorrebbe essere una rilettura del lavoro di George Cukor, ben oltre mezzo secolo dopo la sua realizzazione; il film della regista Diane English finisce per essere una commedia poco riuscita forse addirittura meno moderna ed arguta della precedente. Limita la sua riuscita un cast di protagoniste poco affiatare, in testa la Ryan decisamente poco in parte. Meglio le comprimarie come Cloris Leachman. La sceneggiatura inoltre è scarna e rappresenta personaggi poco autentici e troppo stereotipati.

Pigro 2/06/12 09:55 - 7899 commenti

I gusti di Pigro

Il punto di forza del film sta tutto nell’idea-chiave dell’originale di Cukor di cui è remake: un cast tutto femminile (animali compresi). La regista sposta l’asse del racconto (della donna che scopre trasversalmente il tradimento del marito e chiede il divorzio sostenuta dalle amiche) dal tono sofisticato della commedia anni 30 a quello spregiudicato metropolitano (e televisivo) alla Sex and the city. Non mancano spunti carini, ma lo sviluppo è rigido, i personaggi sono maschere e la regia piatta. Evitabile.

Mco 1/01/18 18:41 - 2157 commenti

I gusti di Mco

Diane English rifà Cukor con un occhio (od anche più d'uno) alle dinamiche di Sex and the city. Le vicende amorose e lavorative di un gruppo di agiate amiche americane conducono a soffermarsi sui valori che spesso mancano tra un aperitivo alcolico e un paio di décolletée all'ultimo grido. I figli (nati o nascituri), i compagni di vita (attuali o passati) e le scelte sulla condotta da tenere in ambito sessuale sono ingredienti da combinare attentamente se si vuole ottenere la serenità. La Ryan sfida la Mendes, ma non ne esce di certo sconfitta.
MEMORABILE: Il confronto tra Meg Ryan e Eva Mendes nei camerini; Le urla del parto.

Domino86 23/10/20 09:23 - 557 commenti

I gusti di Domino86

La pellicola, remake del film omonimo del 1939, racconta la vita di quattro donne soffermandosi particolarmente su una di esse, ma per l'intera durata si avverte sempre la mancanza di qualcosa. Il film non decolla mai e, seppur sappia divertire in qualche piccolo passaggio, risulta privo di verve e di contenuti. Qualcosa si salva, nel complesso, ma ben poco. Di certo da non consigliare.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.