Personaggi e attori nella Famiglia Addams

27 October 2008

Sono tantissime le sitcom e i telefilm che vedono come protagoniste le famiglie, ed è chiaro che ognuna di loro ricerchi una caratteristica per cui meriti di "essere seguita". Quando non si tratta dei preistorici Flintstones, l'esempio più ricorrente sono sempre gli Addams, la nota famiglia ispirata alle striscie di Charles Addams pubblicate sul New Yorker. In questa famiglia macabra e "strana" (ma non tanto più della gente comune - ed è questo il messaggio che ogni episodio bene o male lancia) i personaggi sono molti e tutti ottimamente caratterizzati; quello che vado a presentarvi è un breve percorso sugli attori che ebbero la fortuna di comporre la celebrerrima famiglia.

Gomez Addams
è il capofamiglia: non lavora ma è ricchissimo perchè gioca in borsa e se la cava sempre magnificamente; è un gentiluomo che ama i sigari e gli scontri con i modellini del treno, impazzisce quando la moglie gli parla in francese.
L'attore che lo interpreta è il grande John Astin, che nel cinema ha avuto nel tempo molti ruoli diversi (ve lo ricordate nei panni del ranger in Il silenzio dei prosciutti di Ezio Greggio?) ma che buona parte della propria carriera la deve al teatro. E' padre del più noto Sean Astin (dai Goonies al Signore degli anelli).

La moglie, Morticia, è probabilmente il personaggio chiave in quanto più di tutti evidenzia l'accento gotico-dark della famiglia. E’ chiaramente ispirato a Maila Nurmi (la mitica Vampira che presentava gli horror nelle tv Usa prima di finire a lavorare con Ed Wood): abito nero e lunghi capelli corvini, volto pallido cadaverico, ama curare la sua pianta carnivora e i suoi piranha, preparare infusi con la cicuta e la marijhuana, confezionare con l'uncinetto vestiti ai suoi parenti lontani (golfini con tre braccia o amenità del genere).
Ad interpretarla è Carolyn Jones. Laureata, sofferente d'asma e sottoposta ad un intervento di rinoplastica, da ragazza era già un'attrice e si era fatta conoscere attraverso veloci apparizioni in film come Furore sulla città di William Dieterle o nell'Invasione degli ultracorpi. Fu sposa di Aaron Spelling, grandissimo produttore cinematografico statunitense scomparso nel 2006. Per lungo tempo sarà il ruolo della sexy dark girl a regalarle il successo. In seguito si è risposata altre due volte ma, per colpa di un tumore al colon, ha continuato a recitare piccole parti sulla sedia a rotelle. Muore nel 1983.

La piccola Mercoledì è una bimba cattivissima vestita come la mamma. Passa il tempo giocando con il fratello Pugsley o decapitando, seppellendo e creando lapidi in giardino per la sua bambola di Maria Antonietta. Il fratello Pugsley è più ingenuotto, ma anche lui coltiva strane abitudini che si scoprono nel corso degli episodi.
Circa la vita dei due "fratellini Addams" non si sa molto, ma fonti non attendibili di un forum nato sulla scia di "Chi l'ha visto" dicono che Lisa Loring (Mercoledì), la quale aveva esordito con una particina nel film Dr. Kildare, ha smesso da tempo di lavorare nel mondo dello spettacolo; sognando una parte (dice lei) in un film di Tarantino, lavora nel frattempo come P.R. in una catena di alberghi. Ha sposato un pornodivo. Simile sorte per Ken Weatherwax (Pugsley), che si barcamena come operaio lavorando all' allestimento di set cinematografici.

Uno dei personaggi più strampalati e ricordati della famiglia è senza dubbio Lo Zio Fester.
Incredibilmente inquietante (massiccio, calvo e con due occhiaie evidenti) rispecchia un po’ lo stereotipo (ovviamente caricaturizzato) del masochista. Sempre disposto a far da cavia per gli esperimenti, senza lavoro e amante di giochi pericolosi da compiersi nella cosiddetta "Sala giochi" (che in realtà è una autentica cripta), si diverte ad accendere lampadine mettendosele in bocca.
Ad interpretarle Fester è niente meno che Jackie Coogan, il "bambino prodigio" seduto accanto a Charlie Chaplin nella famosa immagine-scena de Il monello. Una conoscenza del padre (modesto attore teatrale) con Chaplin in cerca di un bambino per The Kid, portarono Coogan nel pieno del successo del cinema anni 20. Quando il padre morì in un incidente stradale, la mamma di Jackie si risposò con un uomo che divenne il "tutore" degli atti patrimoniali del figlio. Raggiunta la maggiore età, il bambino (ormai ragazzo) dovette appellarsi alla corte per riavere quanto gli sarebbe spettato, ma riebbe ben poco in quanto i guadagni incassati venivano immediatamente spesi dai genitori. La sua esperienza diede vita al "Coogan act", una sentenza americana che configurò la tutela dei patrimoni dei giovani attori contro le imprudenze dei genitori (fenomeno d'altra parte reso noto molti anni dopo dal Macaulay Culkin di Mamma ho perso l'aereo).
 
Marie Blake
, o meglio la nonna Addams, è la "strega" della famiglia: passa spesso il tempo in compagnia di Fester e preparea pozioni di cui usufruiscono un po’ tutti. In qualità di più anziana del cast ha alle spalle una lunga filmografia: un ruolo importante lo ebbe in She devil del 1957. Altre sue partecipazioni sono in L'amaro sapore del potere, Lo sceriffo in gonnella, La strada dell'oro, Le memorie di un dongiovanni...

Personaggio non principale ma da tutti ricordato è il simpaticissimo Cugino Itt: piccolo e peloso, parla un linguaggio incomprensibile che tuttavia il resto della famiglia comprende. Ad interpretarlo è Felix Silla, attore e stuntman. Nel suo curriculum ci sono davvero tanti film, sia per quanto riguarda il cinema che il mondo della tv. Una grande carriera, la sua (dagli anni sessanta alla fine dei novanta): ha presenziato a molti film, prevalentemente fantastici. Come stuntman è in titoli come Anno 2670 ultimo atto, Et l'extraterrestre, Poltergeist, Indiana Jones e il tempio maledetto, Howard e il destino del mondo, Dennis la minaccia, Scuola di mostri, Batman Returns... Tutti film ricordati e conosciuti. Ma è da attore che evidenzia la sua particolarità. Capiamo perché: chi ha visto Capitan Rogers nel 25 secolo stia attento al personaggio di Twiki, il grazioso (ma dall'espressione inquietante) robottino con i capelli a caschetto perché è proprio lui, Felix Silla, forse più famoso per aver interpretato il leggendario cugino Itt della famiglia Addams. E’ poi un bambino di gorilla nel Pianeta delle scimmie del 1968, un tenero Ewok nel Ritorno dello Jedi... tante creature o "personaggi speciali" in tantissimi film di successo. E’ il "corpo" dei migliori personaggi dell'immaginario cinematografico, un attore che si è dedicato totalmente al suo mestiere. Ed è bello sapere che la sua storia è quella di un emigrato italiano. Contrariamente a quanto dicono molti portali del cinema (indicando Roma) Felix Silla nasce precisamente a Roccacasale. Le sue caratterizzazioni fisiche e le sue agilità gli permetteranno di entrare nel mondo del circo, una volta giunto in America. Fattosi conoscere, varcherà la soglia di Hollywood guadagnandosi il successo. Sposato e con tre figli, il nostro stunt italoamericano dimostra in diverse occasioni di essere anche un simpaticone (stando alle testimonianze dei video su youtube).

Sempre per rimanere all'interno della famiglia Addams, chi non ricorda l'incredibile Lurch (personaggio di chiara matrice “frankenstaniana”)? Ted Cassidy, 2 metri e sei centimetri di statura, si è guadagnato uno dei ruoli più ricordati di sempre, quello del maggiordomo organista che al gong risponde sempre col suo terribile "chiamato?".
 Chi è patito di Star Trek si riguardi "Gli androidi del dottor Korby": lo riconoscerà nei panni di un gigantesco androide; ma ricordo che suscitava una certa impressione anche nei panni del cattivo del telefilm di The New Adventures of Huckleberry Finn. Forse non molti lo hanno invece riconosciuto nei panni di Ben Grimm nella serie dei Fantastici Quattro. E' morto nel 1979 in seguito ad alcune complicazioni verificatesi durante un’operazione chirurgica. La Rhino Records dedicherà al personaggio di Lurch un singolo (clicca qui per ascoltarlo). E attenzione: non molti sanno che era lo stesso Cassidy a usare la sua mano per il personaggio di "La cosa" (da noi più propriamente rinominata "Mano").  

Nelle vicende della famiglia interagiscono poi personaggi non sempre di primo piano, come uno zio di Gomez banchiere (spesso menzionato, di cui si vede solo un ritratto nel quale inspiegabilmente ha il corpo di una giraffa), o un cugino eremita che vive in una grotta con l'eco posizionata all’interno di una qualche stanza segreta della casa. Spesso e volentieri appare anche un leone e perfino il cancello di casa sembra assumere a volte vita propria.

In altre parole, quella della famiglia Addams è una famiglia talmente incredibile che, nonostante gli anni passati, chiunque la veda o lo riscopra ne ricorda i particolari. Come avete visto comunque, ad essere incredibili sono spesso anche le storie degli attori che ne interpretarono i personaggi, il che è in un certo senso coerente al messaggio che gli stessi Addams propongono: Siamo "particolari" ma non molto di più di chi così ci definisce, ovvero l'uomo comune.
Concludo questo mio piccolo excursus sui personaggi del telefilm riportando l’indimenticabile testo della sigla:

They're creepy and they're kooky,
Mysterious and spooky,
They're all together ooky,
The Addams Family.
Their house is a museum
Where people come to see 'em
They really are a scream
The Addams Family.
(Neat) (Sweet) (Petite)
So get a witches shawl on
A broomstick you can crawl on
We're gonna pay a call on…

ARTICOLO INSERITO DAL BENEMERITO FABBIU

Articoli simili

commenti (0)

RISULTATI: DI 0