Cerca per genere
Attori/registi più presenti

CONTROSESSO

All'interno del forum, per questo film:
Controsesso
Dati:Anno: 1964Genere: commedia (bianco e nero)
Regia:[3e] Franco Rossi, Marco Ferreri, Renato Castellani
Cast:Nino Manfredi, Ugo Tognazzi, Anna Maria Ferrero, Dolores Wettach, Umberto D'Orsi, Renzo Marignano, Marzia Ubaldi, Antonio Ciani
Note:3 episodi: "Cocaina di domenica", regia di Rossi e scritto da Zavattini, Benvenuti e De Bernardi, "Il professore" scritto (insieme ad Azcona) e diretto da Ferreri, "Una donna d'affari", diretto da Castellani e scritto da Tonino Guerra.
Visite:1501
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 13
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 21/9/09 DAL BENEMERITO SKINNER

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 1/11/11 19:12 - 4249 commenti

Non m'ha convinto. Bruttino il primo (con Manfredi e la Ferrero) che scorre via sul banalotto. Tognazzi è perfetto nel secondo, ma l'episodio è tirato per le lunghe in maniera eccessiva, anche se la sorpresa del pre-finale è notevole. Il terzo (che sarà ripreso in Letti selvaggi), annoia ben presto, ma Manfredi ha qualche tocco che compensa la prevedibilità del tutto. Facendo la media: **
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Cotola 9/10/14 20:50 - 6728 commenti

Film a episodi. Il primo è il meno riuscito: non brutto e non privo di notazioni interessanti ma troppo tirato per le lunghe. Il terzo è abbastanza piacevole e divertente seppure prevedibile nei suoi sviluppi. Il migliore è il secondo diretto e scritto (coadiuvato da Azcona) da Ferreri. Merito di un grande Tognazzi ma anche di una scrittura che sa descrivere un'ossessione con abilità ed un riuscito crescendo narrativo. Globalmente non male e meno stupido di quel che sembrerebbe e si potrebbe pensare.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 13/9/18 12:19 - 7343 commenti

Il primo episodio di Rossi è una barzelletta raccontata male: la storia della coppietta che aspira coca per "sbaglio" è forzata e poco divertente. Più simpatico il terzo diretto da Castellani sempre con Manfredi, qui nel ruolo di un musicista sedotto da una donna in carriera che se lo trascina dietro durante un'intera giornata mettendolo in imbarazzo. Piccolo gioiello quello centrale con Tognazzi eccezionale nei panni di un professore cocco di nonna, feticista e sessualmente represso: un episodio irridente e sarcastico che si conclude in modo inaspettato con una nota di umana pietà.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Ciavazzaro 3/5/11 22:07 - 4666 commenti

Film ad episodi in cui il vero pezzo forte è il terzo, con protagonista lo sfortunato Nino Manfredi che non riesce mai a coronare il "sogno d'amore" causa impegni della sua bella. Non mi ha completamente convinto l'episodio con Tognazzi (però bravissimo), non male il primo con protagonista la cocaina.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Markus 6/6/17 8:48 - 2590 commenti

Commedia di costume in tre maliziosi episodi. "Cocaina di domenica" (**): una sniffata di cocaina tirata per caso dà il via a una serie di situazioni poco divertenti (nonostante un Manfredi in forma) ma ben congegnate; "Il professore" (***): diretto da Ferreri, il segmento ci mostra il sempre eccellente Toganazzi che sfoga le sue perversioni sessuali acquistando strani feticci di antiquariato; "Una donna d'affari" (**!): Manfredi è continuamente solleticato dall'immagine provocatoria della Wettach (modella prestata al cinema).
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Nando 22/10/16 16:01 - 3178 commenti

Commedia a episodi in cui si analizzano frustrazioni dell'italiano medio. Il primo episodio è discreto e affronta la curiosità della droga in modo forse troppo prolisso. Nel secondo un convincente Tognazzi mostra imbarazzi sessuali in una narrazione che pensavo fosse migliore. Bello il terzo, in cui Manfredi mostra tutto il suo mestiere nell'inseguimento di un'avventura galante. Nel complesso sufficiente.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Pinhead80 18/3/17 11:57 - 3057 commenti

Tre episodi che hanno come filo conduttore il lato grottesco della sessualità. A mio parere l'unico episodio degno di nota è quello girato da Ferreri, che trasuda di morbosità dall'inizio alla fine grazie soprattutto all'intensa interpretazione di Ugo Tognazzi. Le storie girate da Rossi e Castellani invece non riescono a fare presa perché scontate. Un film modesto che si dimentica facilmente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il professore che si aggira tra i banchi al termine delle lezioni.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Rufus68 6/7/17 22:39 - 2004 commenti

Il primo episodio parte basso, poi Manfredi si scatena e la Ferrero gli tiene testa dimostrando lodevoli doti brillanti (le pernacchie); il livello si alza con la pacata fenomenologia di Ferreri, anamnesi funebre d'una classe borghese alla fine dei tempi (perfetto Tognazzi); si discende bruschi con l'ultimo capitolo, ben fatto, ma assolutamente insipido: in fondo una vicenda boccaccesca tirata per le lunghe.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Paulaster 3/11/16 9:57 - 1879 commenti

Scherzo in tre atti distinti di resa alterna. Il primo è inevitabilmente datato per l'argomento droga ma ha un suo ritmo e scorre, nella sua banalità. Il secondo con Tognazzi avrebbe delle potenzialità ma è noioso e nonostante un buon personaggio manca l'affondo pruriginoso (colpa della censura?). L'ultimo è il più riuscito in quanto centra meglio l'argomento ed è anche un filo ardito: la Wettach somiglia a Audrey Hepburn e Manfredi veste i panni credibili di un uomo che ci prova ma non ce la farà mai.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I litigi delle nonne di Tognazzi; La Wettach senza veli al telefono; "Posso darle anch'io del tu?".
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Stefania 30/4/11 2:42 - 1600 commenti

Il titolo "Controsesso" parla di frustrazione sessuale, filo conduttore che accomuna i tre episodi. L'assunzione di cocaina da parte di due giovani sposi ha effetti liberatori che si esprimono in logorrea ed iperattività: ma l'energia accumulata viene utilizzata per le pulizie di casa! Intensamente patetico il personaggio di Tognazzi, misogino e feticista, che cerca nel suo ruolo di professore quel potere sull'universo femminile che, come uomo, gli è negato. Beffardo e lieve il terzo episodio, supplizio di Tantalo per il povero Manfredi, illuso e abbandonato! Buon livello complessivo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le reciproche confessioni di fantasie erotiche (senza alcun seguito) tra la Ferrero e Manfredi. Le allucinanti nonne di Tognazzi, vere castratrici! .
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Il Dandi 20/6/16 13:19 - 1343 commenti

Più curioso che riuscito, il film fa leva (fin dal titolo) su motivi scandalistici e pruriginosi: sorprendente (per il tema) il primo episodio con la coppia Manfredi-Ferrero che scopre l'ebbrezza della cocaina, più divertente l'ultimo con il musicista che si rovina la carriera pur di non farsi mandare in bianco da una Wettach senza veli. Eppure i tagli si accanirono soprattutto sull'episodio di Ferreri, di cui resta solo l'ordinaria macchietta, congeniale a Tognazzi, del professore puritano e maniacale. Non male, ma più curioso che riuscito.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Manfredi al telefono con D'Orsi.
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Faggi 18/6/18 15:13 - 1201 commenti

"Meglio un marito drogato che cretino": così - e come darle torto? - Anna Maria Ferrero a Manfredi nel primo, il più debole, dei tre episodi. Il migliore è il secondo, diretto con magia e asciuttezza tecnica da Ferreri e magistralmente interpretato da Tognazzi (grottesco quanto basta). Nel terzo, curioso ma di media qualità, ritroviamo Manfredi (perfetto) in un'avventura erotico-rocambolesca non imprevedibile negli esiti, che prelude a certe attitudini della futura commedia sexy all'italiana (quella settantiana, ovviamente).
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

Skinner 21/9/09 13:03 - 595 commenti

Film in 3 episodi, di valore variabile. Divertente il primo con Manfredi e la Ferrero, coppia piccolo-borghese, che scambia la cocaina per bicarbonato con effetti deliranti. Manfredi torna nel terzo episodio, il più leggero e dimenticabile, dove la prevedibilità della storia è ravvivata giusto da buon finale. Visibilmente di altro spessore (e di altre ambizioni) l'episodio di Ferreri, censuratissimo e tagliuzzato, che soffre proprio di un certo senso di irrisolutezza (certamente causato dai tagli) ma che spicca per originalità e coraggio.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Manfredi in viaggio per Milano in pigiama e senza soldi; Tognazzi in preda alle "nonnine".
I gusti di Skinner (Commedia - Drammatico - Western)