Figli di Annibale

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Anno: 1998
Genere: commedia (colore)
Numero commenti presenti: 7
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Quasi un'appendice alla “trilogia della fuga” di Salvatores, il film di Davide Ferrario conferma Diego Abatantuono come centro di gravità dei maggiori film italiani dei Novanta che hanno come tema il rapporto tra uomo e desiderio di fuga dal mondo delle abitudini. Affiancare Abatantuono a un altro dei non comunissimi talenti cinematografici dell'attuale commedia come Silvio Orlando poteva produrre faville, ma di tali faville se ne intravedono sono fiocchi sprazzi, perché la sceneggiatura (cui ha collaborato Abatantuono stesso) è troppo didascalica, si perde spesso in considerazioni futili e non offre quasi mai quei botta e risposta che l'espressività dei due protagonisti potrebbero rendere indimenticabili. Così, se l'inizio prometteva...Leggi tutto bene, con un inedito rapporto tra rapinatore (Orlando) e ostaggio (Abatantuono) e ruoli che ben presto si invertono, successivamente il film tende a dedicare troppo spazio alle frustrate ambizioni autoriali del regista, che alterna accelerazioni in moviola fuori luogo a ricerche paesaggistiche piuttosto superflue. Pare quasi che da un soggetto di poche righe si sia voluto lasciare spazio all'improvvisazione, inventando le situazioni possibili di volta in volta, inserendo una riflessione sull'omosessualità, un'altra sulla gioventù moderna (la figlia di Tommaso/Abatantuono), un'altra ancora sull'emarginazione (Carmela, la sorella cieca di Domenico/Orlando) per cercare di dare profondità a una vicenda che forse non ne aveva bisogno, finendo invece per iniettarvi una superficialità e un qualunquismo un po' avvilenti. Ci si diverte, perché i due protagonisti sono indubbiamente bravi e portarti al comico, però Ferrario sembra solo una copia sbiadita di Salvatores. Ci voleva più personalità.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Galbo 16/04/08 07:27 - 11381 commenti

I gusti di Galbo

Film di Davide Ferrario, che è insieme commedia e "road movie", sull'esempio illustre di molto cinema americano. Opera realizzata con impegno ma con evidenti lacune sopratutto sul versante della sceneggiatura che appare non priva di pause. Così il divertimento è affidato all'estemporanea verve di due ottimi attori come Orlando ed Abatantuono che animano la vicenda rendendo il film abbastanza godibile.

Herrkinski 21/08/08 23:27 - 5123 commenti

I gusti di Herrkinski

Molto godibile questo film di Ferrario, seppur palesemente debitore verso il cinema di Salvatores, da cui prende in prestito anche l'attore-feticcio Diego Abatantuono. Eppure è proprio lui a dare una delle sue interpretazioni più brillanti e convincenti, essendo spalleggiato da un altro comico di prima scelta come Silvio Orlando. Il contrasto tra la comicità dei due (una del nord, l'altra del sud) è il punto vincente del film, che regala varie scene davvero divertenti. Per il resto, bei paesaggi e qualche ingenuità. Comunque consigliato!

Homesick 3/04/09 17:44 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Di chiara matrice salvatoriana. Un road-trip verso il chiarore, il primitivismo e la genuinità del Profondo Sud e dell’Africa, che fa tappa presso qualche tematica sociale come l’ammissione della propria omosessualità. La pellicola è comunque poco ispirata, a causa di una narrazione piana, senza verve, che non aiuta a valorizzare i due bravi – e caratterialmente opposti - protagonisti Abatantuono e Orlando.

Tomastich 1/09/09 19:08 - 1216 commenti

I gusti di Tomastich

Brutto, girato male e superficiale. Abatantuono sembra svogliato e il suo compare Orlando stanco nell'affermare il personaggio. C'è anche un giovane Insinna nel ruolo del poliziotto omosessuale. Comunque nel complesso non ci siamo affatto. Fortunatamento lo strazio dura solo 1h e 20.

B. Legnani 11/03/10 17:31 - 4717 commenti

I gusti di B. Legnani

Più curioso che riuscito. Lo spunto alla Salvatores non è male e una certa freschezza (nonostante le fastidiose accelerazioni e i bruschi stacchi di inquadratura, francamente incomprensibili e nonostante alcune assurdità: il "rapito" non lo riconosce nessuno???) attraversa il film ma, con l'arrivo al motel, le cose cominciano a non funzionare più. Abatantuono si ripete, ma funziona. Insinna efficace. Discorso a parte per Orlando. Orlando fa sempre Orlando, per cui o va benissimo o stona orrendamente (vedi Caos calmo). Qui funziona bene. **

Guru 6/06/13 18:09 - 348 commenti

I gusti di Guru

Una strana coppia si mette in gioco e affronta il viaggio delle inquietudini e del malessere. Storie di vita che non sarebbero mai emerse nella quotidianità. Amori desiderati ma impossibili che "sperano" grazie a una fuga verso la felicità. Il percorso umano ed emotivo è misto a turbamento e folklore. Il tutto metaforizzato da una rapina in banca, che da l’input alle vicende dei protagonisti. Originale nella sceneggiatura, buone interpretazioni ma niente di più.

Alex1988 15/10/18 17:57 - 650 commenti

I gusti di Alex1988

Commedia on the road, fin troppo palesemente ispirata alla "trilogia della fuga" di Salvatores, di cui Abatantuono si fa portavoce, essendo anche co-autore del soggetto. E' indubbio l'affiatamento dei due protagonisti, ma non basta a risollevare una scarsa sceneggiatura a cui il regista Davide Ferrario cerca di dare un tono da videoclip, con stacchi di montaggio rapidi. Comunque ci si diverte, per un'ora e mezza scarsa.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità B. Legnani • 11/03/10 17:34
    Consigliere - 13800 interventi
    In location ho messo alcune immagini del parco abbandonato di Consonno.
    Ci sono molti siti che ne narrano l'incredibile vicenda. Basta andare su un motore di ricerca e scrivere Consonno...
  • Musiche Samuel1979 • 27/07/12 12:38
    Call center Davinotti - 2925 interventi
    Presente nei titoli di coda l'omonimo brano degli Almamegretta.

    http://www.youtube.com/watch?v=UZObmInQApA
    Ultima modifica: 27/07/12 16:10 da Zender