Cerca per genere
Attori/registi più presenti

DOLAN'S CADILLAC

All'interno del forum, per questo film:
Dolan's Cadillac
Titolo originale:Dolan's Cadillac
Dati:Anno: 2009Genere: thriller (colore)
Regia:Jeff Beesley
Cast:Christian Slater, Emmanuelle Vaugier, Wes Bentley, Greg Bryk, Aidan Devine, Al Sapienza, Karen LeBlanc, Cory Generoux
Visite:549
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 12
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 20/11/09 DAL BENEMERITO BRAINIAC

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Schramm 28/3/10 23:51 - 2116 commenti

Iniziano a essere strapiene le sale -e le tasche- degli irriducibili Signori Vendetta che implacabilmente portano in fondo le loro personali faide. Tra loro e le piccoli pesti assassine è una bella contesa su chi abita il maggior numero di script. Tuttavia, considerato che questi 84' di ennesimo revenge sono stati spremuti da uno dei meno ispirati racconti di King, il piccolo miracolo può dirsi servito. Anche perché a fronte della solita riscaldata minestra, c'è un evidentemente divertitissimo Slater che ci fa saltare la finestra, con soliloqui sopra le righe recitati con adorabile gigioneria.
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Daniela 20/5/10 11:17 - 7285 commenti

Il materiale letterario di partenza non era eccelso (ma non lo era neppure quello di Shining), però, se aveva un merito, era quello di mostrare come un ometto di limitatissime risorse (materiali e fisiche) potesse portare a termine la sua vendetta contro un potente boss. Qui invece Bentley è il classico american boy di spalle robuste ed espressione stolida, per cui l'attenzione si sposta su Slater che gigioneggia alla grande pur senza avere la sufficiente autorevolezza attoriale per poterselo permettere. Film non indegno, ma dal respiro corto

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Greg Bryk, guarda del corpo filosofeggiante, ha una faccia da schiaffi che mi piacerebbe vedere in altre occasioni. .
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Herrkinski 8/4/11 22:56 - 3848 commenti

Non ho letto il racconto, avendo smesso di leggere King dopo il '92. Ad ogni modo il film s'inserisce nel filone dei "revenge movies" senza offrire particolari novità; come molti dei film tratti dai libri dello scrittore, si situa in un limbo qualitativo indefinito, tra la serie A (per la messinscena, il cast) e lo straight-to-video (per l'atmosfera para-televisiva). Tuttavia, dopo i primi 40 minuti di dubbio interesse, il film si sposta nel deserto e da quel momento migliora nettamente, attestandosi su un livello quasi buono. Slater in gamba.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Brainiac 20/11/09 21:00 - 1081 commenti

Quando mi sono ritrovato tra le mani "Incubi e deliri", la raccolta di storie brevi di Stephen King, mi sono accorto che chissà perché, nell'indice, avevo assegnato un voto ad ogni racconto. Otto al Volatore notturno, otto ad "Il dito" e solo un sei per "Dolan's cadillac", di cui tutto sommato ricordavo solo il finale. Un racconto fiacco come il film di Beesley, regista Tv che sa scegliere le facce giuste nel laido ghigno di Slater e nello sguardo perso di Bentley, ma cicca tutto il resto. Un revenge movie piatto come il deserto in cui è ambientato.
I gusti di Brainiac (Commedia - Gangster - Horror)

Rambo90 30/6/12 1:58 - 5218 commenti

Il film segue abbastanza fedelmente il buon racconto di King, ma non riesce a replicare la tensione e la tremenda pazienza con cui il protagonista costruisce la sua trappola, riducendo il tutto a pochi passaggi. L'inizio è lento e banale, però l'ultima mezz'ora riscatta il resto anche grazie a Slater, divertente e sopra le righe. In definitiva è guardabile, ma il racconto, come spesso accade, è migliore.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Saintgifts 5/12/11 19:27 - 4099 commenti

La Cadillac Suv è protagonista fin dal titolo, più dei "veri" protagonisti o del deserto stesso che occupa tanto spazio e dal quale si può fuggire rintanandosi nella lussureggiante Las Vegas. L'auto è protagonista per la sua doppiezza, sicura quando si è dentro (le pallottole dei mitra nemmeno la scalfiscono) e trappola mortale, allo stesso tempo, in altra occasione. I protagonisti hanno le facce giuste, quella temibile di Dolan e quella ancor più temibile, perché da dolce può diventare diabolica, di Robinson.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Pinhead80 23/7/17 19:20 - 3019 commenti

Tratto dall'ennesimo racconto di Stephen King, il film si apre e si chiude con l'atmosfera desolante e asfissiante del deserto, che già di per sé rappresenta metaforicamente la morte. Una morte interiore che sopraggiunge per la perdita di una persona cara che niente e nessuno potrà riportare in vita. Di opere sulla vendetta ne abbiamo viste a bizzeffe e questa mantiene una sua dignità perché non sbraca nell'assurdo. Considerata la brevità della storia lo sceneggiatore non poteva fare molto di meglio.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Buiomega71 8/3/13 0:33 - 1801 commenti

Slater delira e turpiloquia peggio che in un sotto Tarantino e l'incipt del massacro nel deserto è simile a quello degli Sciacalli di Gary Grillo. Ma Beesley ci va giù duro e infarcisce il film di corpi carbonizzati, pestaggi, cadaveri con la bocca cucita, macabre visioni fantasmatiche, ragazze mercificate a cui strappano i denti, ossa che perforano le carni e disturbanti accenni pedofili, con una crudeltà e un cinismo di fondo che marca il segno. Gran finale claustrofobico e tesissimo che non lascia respiro. Beesley è assolutamente da tenere d'occhio.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il cadavere della ragazza nel letto con la bocca cucita che intima al silenzio; Le apparizioni della moglie morta ustionata; L'assunzione al cantiere.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Greymouser 6/5/10 0:29 - 1441 commenti

Peccato non ci sia un oscar per la sceneggiatura più improbabile, perchè questo film l'avrebbe vinto a mani basse. Tratto da un raccontino senza pretese di uno Stephen King piuttosto bollito, "Dolan's cadillac" vive unicamente dell'istrionismo recitativo di Christian Slater nelle vesti del cattivo, mentre sull'attore nelle vesti del giusto vendicatore è meglio stendere un velo pietoso. Compitino irrilevante e anonimo del regista Beesley.
I gusti di Greymouser (Fantastico - Horror - Thriller)

Furetto60 9/11/15 8:15 - 1129 commenti

Storia di vendetta tratta da un racconto di King (non tra i migliori). Nella prima parte non succede nulla di originale, le cose migliorano nel prosieguo e in particolare quando si attua la vendetta. Lì l'inventiva di King giustifica la sua fama; peccato che il protagonista buono non mi sembri scelta felice. Figura senz'altro meglio Slater che, interpretando un personaggio sopra le righe, quasi da solo riempie il film.
I gusti di Furetto60 (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Kekkomereq 13/12/11 21:33 - 359 commenti

Altro film tratto da un breve racconto di Shephen King, "Dolan's Cadillac" è uno dei miei preferiti. Nel racconto si descrive minuziosamente come il protagonista architetti tutto il suo piano di vendetta e nel film si è riusciti a ricreare l'atmosfera e i vari passaggi più cruenti. Wes Bentley è fantastico nel ruolo del marito vendicativo e il suo momento migliore è quando chiede a Slater se crede in Dio. Christian Slater invece si impegna ma non riesce a dare il massimo. Se non avete letto il racconto vi consiglio di farlo, prima di vedere il film.
I gusti di Kekkomereq (Azione - Horror - Thriller)

Lattepiù 13/8/10 17:17 - 208 commenti

Dei tanti revenge-movie dell’ultima generazione questo è uno dei più originali. Perché Wes Bentley, nel vendicarsi dell’odioso gangster Christian Slater (colpevole di avergli ucciso la moglie), non si trasforma in un rambo sparatutto ammazzacattivi, ma fa uso (più verosimilmente) dell’ingegno. E poi perché, senza tanti tormenti morali, la vendetta è consumata con sfacciata, compiaciuta soddisfazione. La prima mezz’ora è sfilacciata e anonima, ma poi il film decolla, sorretto da buone caratterizzazioni e dialoghi sublimi.
I gusti di Lattepiù (Fantascienza - Poliziesco - Western)