Cerca per genere
Attori/registi più presenti

I GIRASOLI

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 11
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 23/8/08 DAL BENEMERITO MAINENG

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 19/8/09 0:04 - 4439 commenti

Prima ancora che brutto, un insulto al buon senso. Dopo Amanti (da un dramma di Rondi), altro buco di De Sica, con una vicenda che, dopo un buon inizio, affonda nel ridicolo, con la Loren che va in Russia alla ricerca del marito ivi disperso in guerra, mostrando la sua foto qua e là, trovandolo con assurda facilità. Il film, pur se parrebbe impossibile, continua peggiorando. Si salva la Loren, brava anche quando è costretta ad esagerare, mentre Mastroianni che parla il basso lombardo muove al riso. La Traversi anche stavolta fa la battona...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'arrivo dei reduci alla Stazione Centrale di Milano.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 11/6/10 7:16 - 10904 commenti

Melodramma diretto da De Sica ed interpretato da due icone del cinema italiano. Nel film la Loren fa la parte del leone mentre Mastroianni è più defilato. Momenti interessanti si alternano a parti più convenzionali ma è l'impianto generale a convincere poco quasi che i partecipanti fossero poco coinvolti nel progetto. Suggestiva la fotografia che mostra gli allora poco sfruttati paesaggi russi.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Caesars 5/1/15 12:09 - 2456 commenti

Non molto convincente, questo dramma girato senza troppo estro da De Sica. La facilità con cui la Loren trova Mastroianni, disperso in Russia, è veramente difficile da accettare e questo è un limite non da poco per una storia che vorrebbe risultare credibile. Per il resto la Loren e Mastroianni se la cavano benino (meglio lei) e interessante risulta comunque vedere un piccolo spaccato di vita nella Russia del dopoguerra. Vedibile ma discretamente noioso.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Enzus79 13/10/10 16:29 - 1552 commenti

La coppia Loren-Mastroianni è una delle migliori che il cinema italiano abbia avuto. Ciononostante il film non mi ha entusiasmato troppo. Dal momento in cui la Loren lascia la Russia la storia si ammoscia e specialmente Mastroianni verrebbe voglia di svegliarlo a schiaffi. Belle le musiche di Mancini.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Rickblaine 9/9/10 12:23 - 635 commenti

Un film emozionante anche se a tratti annoia. Ma dopotutto è un film diretto a chi crede nelle emozioni. Un po' mieloso, ma sfacciato nell'ingenuità del buon senso percepito dai personaggi. Tutti hanno una ragione delle loro azioni e nessuno ha colpe. Tutto è conseguenza di situazioni realisticamente deliranti. Gli eventi padroneggiano sull'impulso della gente e sulle relazioni di queste. Ottimo Mancini.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il primo incontro fra giovanna e antonio dopo la guerra. Grandi attori.
I gusti di Rickblaine (Fantascienza - Horror - Thriller)

Nando 9/6/10 17:00 - 3292 commenti

Un melodramma melenso ma dotato di discreta forza narrativa nonostante alcuni eventi sorgano in maniera troppo semplicistica. Una storia come tante in cui i due mostri sacri del cinema italiano vi si cimentano in maniera dignitosa ma non eccelsa. Bella la fotografia ed i paesaggi russi.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Paulaster 4/9/18 10:51 - 2270 commenti

Coppia di coniugi finirà divisa dalla guerra in Russia. Sforzo produttivo per trattare dei reduci dispersi, diventa solo un quadro familiare di un amore che sfuma. La Loren esprime la sua veracità, Mastroianni si fa notare solo da soldato (anche perché penalizzato da un accento del nord, a sprazzi). Sceneggiatura che ogni tanto dà delle vistose accelerate alla vicenda e che cerca di rendere credibile l'inverosimile caccia al marito sparito.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La partenza dalla stazione; Mastroianni sfinito nella neve.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Minitina80 24/11/17 8:09 - 1976 commenti

Dramma a sfondo bellico che vede protagonisti Mastroianni e la Loren, ancora una volta assieme e con discreti risultati. Le sequenze più coinvolgenti e ricche di pathos sono quelle che si svolgono in Russia mentre i flashback lasciano un po’ il tempo che trovano avendo i due attori girato scene simili con risultati migliori. Le melodie di Henry Mancini sono di quelle che non si dimenticano, espressive e avvolgenti, come solo pochi sanno scrivere. Non il miglior De Sica, ma a ogni modo meritevole di considerazione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Era come se fossi morto e subito dopo ero un altro.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Rullo 2/9/14 0:48 - 388 commenti

Un buon film, fa della bravura dei due protagonisti il punto cardine (Mastroianni soprattutto) per un soggetto che di per sé non è nulla di particolare. Fa il compitino, scorre bene... molto appagante la fotografia e (c'era da aspettarselo) di spessore la regia. Tutto sommato godibile. Più interessante la parte in Russia che tutta la costruzione.
I gusti di Rullo (Avventura - Commedia - Drammatico)

Delpiero89 30/10/14 16:27 - 263 commenti

Commovente film di Vittorio De Sica con la collaudata coppia Loren- Mastroianni. Storia d'amore ambientata durante e dopo la Seconda Guerra Mondiale. Suggestive le ambientazioni russe (si capirà anche il significato del titolo). La Loren supera Mastroianni, talvolta troppo costruito. Non mancano gli errori, ma è evidente che si tratti di un bel film. Ottime le musiche di Mancini.
I gusti di Delpiero89 (Giallo - Poliziesco - Western)

Maineng 23/8/08 2:29 - 100 commenti

Un film sentimentale ma non banale! Durante la Seconda Guerra Mondiale Giovanna e Antonio s'innamorano e si sposano. Per non partire in Africa lui si finge psicolabile ma, scoperto, viene mandato sul fronte russo dove perde la memoria e si risposa. Una storia molto poetica dove De Sica dà il meglio di se stesso come regista. Un amore che dura aldilà del tempo ma non può ritrovare l'antica forza a causa dei cambiamenti apportati dal tempo e dalle situazioni. Sophia Loren nella veste di vedova bianca che si arrende solo davanti agli eventi del destino.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Giovanna quando rivede Antonio in Russia e stroncata dal dolore salta sul treno che parte e piange. Brava la Loren, scena toccante!
I gusti di Maineng (Documentario - Drammatico - Thriller)