LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 6/02/12 DAL BENEMERITO GESTARSH99
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Gestarsh99 6/02/12 17:49 - 1315 commenti

I gusti di Gestarsh99

Attesissimo questo esordio alla regia "lunga" di Considine, che amplia e sviluppa in profondità i contenuti del suo corto Dog altogether: la storia di due infelici che fanno fronte comune alle rispettive solitudini, tirandosi fuori con molto coraggio da tristi esistenze fossilizzate nel dolore. La vicenda non è nuova né priva di difetti e l'alveo in cui scorre è loachiano a 24 carati ma acquista personalità grazie alle prove degli interpreti, in primis la robusta immedesimazione di Mullan, ora cinica, sprezzante ed autodistruttiva, ora carica di amarezza, compassione e voglia di riscatto.
MEMORABILE: Mullan seduto al centro del suo misero praticello domestico con in grembo la testa del pitbull precedentemente bastonato a morte.

Mickes2 7/03/12 19:32 - 1668 commenti

I gusti di Mickes2

Redenzione di due anime cadute nel baratro della propria autodistruzione. Amicizia, amore pudico, altruismo: questi gli ingredienti principali su cui si basa il rapporto tra Joseph e Hannah. Considine, all’esordio, predilige un profilo basso, l’essenzialità della messinscena, il grigio plumbeo, l’atmosfera opprimente e dolorosa della vita da marciapiede gettandovi uno sguardo convincente e veritiero. Notevole, per il taglio intimista e la sensibilità dimostrata che culmina in un bellissimo finale squisitamente in bilico tra malinconia e speranza
MEMORABILE: Le prove di Peter Mullan e Olivia Colman.

Greymouser 10/03/12 23:37 - 1458 commenti

I gusti di Greymouser

Notevole dramma a tinte forti e liriche allo stesso tempo, pieno di emozioni trattenute eppure potenti, e che spicca anche per l'interpretazione intensa e vissuta di un Mullan in forma strepitosa, con la faccia giusta per un personaggio irto di spigoli ma che muove all'empatia senza riserve. Storia di solitudini e disperazione, ma ravvivata da barlumi di vera e scintillante umanità. La regia di Considine è misurata quanto efficace, e fa ben sperare per una carriera interessante.

Galbo 8/05/14 05:40 - 11343 commenti

I gusti di Galbo

La faccia oscura e moralmente degradata della periferia inglese in un film duro e spietato, diretto dall'attore Paddy Considine. Tre personaggi alla deriva descritti senza nessun compiacimento narrativo ma con una sceneggiatura sobria ed efficace, così come la regia che non concede manierismi. Attori eccellenti tra i quali primeggia uno straordinario Peter Mullan. Buono il doppiaggio. Notevole.

Lady 15/05/14 03:26 - 54 commenti

I gusti di Lady

La rabbia sorda e irrefrenabile è il tema conduttore di questo lacerante lungometraggio. Quella che non lascia mai Joseph, costringendolo a un'esistenza insopportabile. Quella repressa della remissiva Hannah, afflitta da un tormentato rapporto matrimoniale. Quella rabbia che occorre placare con l'alcool tanto è insostenibile la sua forza distruttrice. E la violenza, figlia di quella rabbia, è troppo spesso difficile da arginare. Ma, ancora una volta, forse, qualcosa può migliorare. Bello.

Kinodrop 15/05/14 17:02 - 1462 commenti

I gusti di Kinodrop

L'esordio alla regia di Considine ricorda per certi versi la durezza di Loach, di Leigh, o dello stesso Mullan (che in questo film è il protagonista). Nella periferia di Londra Joseph, alcolizzato e reazionario attaccabrighe e Hannah, devota dalla preghiera facile, vittima della classica violenza domestica, vivono un'esistenza borderline. Volutamente sono taciute le cause scatenanti del loro agire, per lasciare voce agli accadimenti tali e quali. Mullan, perfettamente in parte, rende persuasiva una trama di per sé non proprio originale.
MEMORABILE: L'uccisione dei cani; Il comportamento schizoide del marito di Hannah.

Rullo 25/06/14 00:45 - 388 commenti

I gusti di Rullo

Una pellicola intrisa di malinconia, senso di abbandono, irrequietezza. Grottescamente sprezzante nel suo titolo, dalle mille sfaccettature, segue l'incontro di un burbero Mullan con la religiosa e pacifica Colman. Piano piano gli scheletri nell'armadio tornano a galla, portandosi dietro un vortice di autodistruzione e liberazione catartica. Ottime le prove degli attori, interessante lo sguardo di Considine regista. Forse un po' fuori luogo la storia d'amore.

Rebis 21/08/14 10:55 - 2088 commenti

I gusti di Rebis

È l'era glaciale. Un tempo senza Dio. Dentro voragini di dolore Joseph seppelisce i suoi dinosauri - amori estinti - mentre la rabbia lo assale, predatrice incontrollabile... Fa davvero male il film di Paddy Considine. Fanno male i silenzi, il non detto, la violenza sbattuta fuori campo, l'orrore taciuto e poi urlato, la paura che sgretola le ossa, il disincanto che cade sui corpi esausti, lasciando posto solo alle lacrime. Immenso Peter Mullan. Devastante Olivia Colman. Chiusura redentrice e bressoniana: il sacro è uno luogo che sopravvive dentro l'uomo. Un film bellissimo.

Quietcrash 21/06/15 23:49 - 83 commenti

I gusti di Quietcrash

Un buon film ,da non mettere assolutamente in dubbio, incentrato su un uomo rude e un'inquietante cristiana, che delinea il tema di fondo principale del film che è la solitudine. Molto triste, affronta anche tematiche delicate come la violenza sulle donne, ma alla fine si evince che ognuno è solo con se stesso come lo sono anche tutti i personaggi del film.

Herrkinski 15/04/16 17:10 - 5036 commenti

I gusti di Herrkinski

Una bella sorpresa. Il film di Considine è duro e livido, ancorato a un realismo senza compromessi; lo stile europeo si nota e richiama alla mente le cose più dolorose di Noè (Seul contre tous), sia nella ferocia dei dialoghi che nella crudezza di alcune sequenze, ma anche nei disperati spiragli di speranza che s'intravedono tra una bruttura della vita e l'altra. Cast in stato di grazia e un'Inghilterra periferica ottimamente fotografata; un film che può risultare indigesto a molti a causa dell'assoluto nichilismo di fondo, ma merita la visione.
MEMORABILE: La rissa al biliardo; Joseph e il cane del vicino.

Bubobubo 16/09/18 15:49 - 1183 commenti

I gusti di Bubobubo

All'uomo crudele non basta riconoscere la propria crudeltà per attenuarla, né per cancellare le ferite del passato: il suo è un non-tempo dove l'altro è concettualizzato come figura da immaginare, non con cui relazionarsi, specie se ha le fattezze di una candida commessa cattolica dall'oscura quotidianità... Il sofferente disagio e il mal di vivere delle periferie britanniche, il rimpianto per le cose mai dette né fatte, la necessità di espiare la propria colpa: in quanto a spessore drammatico, Considine non è secondo a nessuno. Visione livida.

Daniela 5/08/19 16:33 - 9221 commenti

I gusti di Daniela

Il protagonista non è un uomo cattivo ma è posseduto da una rabbia che lo fa distruggere anche ciò che ama. L'incontro con una donna apparentemente serena potrà cambiare la sua vita? La periferia inglese intrisa di violenza verso i più deboli, siano essi cani, donne o bambini: violenza sguaiata nelle strade popolari, sordida fra le mura domestiche delle villette residenziali. L'attore Considine esordisce nel lungometraggio con un film di dolente realismo che molto si affida al non detto, reso memorabile dalla splendida prova del cast: efficace Marsan, commovente Colman, monumentale Mullan.
MEMORABILE: L'uccisione del cane in un momento di ira incontrollabile; Gli sguardi muti scambiati nell'epilogo

Gabigol 20/02/20 13:14 - 411 commenti

I gusti di Gabigol

Sguardo lucido - sporadicamente compassionevole, il più delle volte spietato - della periferia di Glasgow, degradata e completamente abbandonata a se stessa. Laddove Dio è muto e non si vede nella sua presenza, fiorisce quasi inavvertitamente una ricerca perpetua di equilibrio; una comprensione reciproca che denudi i propri scheletri nell'armadio per ricordare le ossa tirannosauriche che si seppellirono in passato. COnvincente il trittico di attori principali, con menzione speciale per un Mullan imperioso nel suo dolore autodistruttivo.
MEMORABILE: Il pitbull; La fuga nel negozio di Hannah; Preghiera per un amico; Il capanno preso a martellate; Il cameratismo tra gli avventori del bar; L'epilogo.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Cotola • 9/10/12 23:45
    Consigliere avanzato - 3618 interventi
    Non saprei. Vorrei avvalermi del periodo di prova gratuito ma non mi decido. Secondo me dipende dalla linea, ma loro pare garantiscano
    buona qualità. In ogni caso se non ricordo male
    il costo mensile è esiguo: credo quello di un
    biglietto del cinema.
  • Discussione Didda23 • 10/10/12 00:09
    Comunicazione esterna - 5712 interventi
    Grazie.. Ci penserò
  • Discussione Galbo • 10/10/12 06:51
    Gran Burattinaio - 3746 interventi
    Cotola ebbe a dire:
    Non saprei. Vorrei avvalermi del periodo di prova gratuito ma non mi decido. Secondo me dipende dalla linea, ma loro pare garantiscano
    buona qualità. In ogni caso se non ricordo male
    il costo mensile è esiguo: credo quello di un
    biglietto del cinema.


    io ho provato a fare una sorta di test e il risultato è stato scadente, per cui non l'ho mai attivato....
  • Discussione Gestarsh99 • 10/10/12 13:55
    Scrivano - 14071 interventi
    Galbo ebbe a dire:


    io ho provato a fare una sorta di test e il risultato è stato scadente, per cui non l'ho mai attivato....


    Questi purtroppo sono gli inconvenienti quasi inevitabili dello streaming (a meno di non disporre di una linea adsl ultraveloce e di una copia trasmessa in hd).
  • Discussione Galbo • 10/10/12 17:09
    Gran Burattinaio - 3746 interventi
    ma il film è reperibile in qualche modo in Italia ?
  • Discussione Gestarsh99 • 10/10/12 20:55
    Scrivano - 14071 interventi
    @ Galbo

    In lingua originale attraverso i noti canali.
  • Homevideo Buiomega71 • 18/04/13 10:00
    Pianificazione e progetti - 21759 interventi
    In dvd per Eye Division, disponibile dal 04/06/2013

    http://www.kultvideo.com/DVD/DVD.aspx/aid17467aid-DVD-Tirannosauro-04-06-Tyrannosaur?__lang=it-IT
  • Discussione Buiomega71 • 6/05/14 12:46
    Pianificazione e progetti - 21759 interventi
    Zendy, il film va in onda su Raimovie con il titolo italiano Tirannosauro
  • Discussione Gestarsh99 • 6/05/14 14:59
    Scrivano - 14071 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Zendy, il film va in onda su Raimovie con il titolo italiano Tirannosauro

    Se la potevano pure risparmiare questa inutile traduzione letterale...
  • Discussione Buiomega71 • 6/05/14 15:01
    Pianificazione e progetti - 21759 interventi
    Gestarsh99 ebbe a dire:
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Zendy, il film va in onda su Raimovie con il titolo italiano Tirannosauro

    Se la potevano pure risparmiare questa inutile traduzione letterale...


    Sì, Gest, concordo, era meglio se lasciavano il titolo originario...Ma tant'è...
    Ultima modifica: 6/05/14 15:02 da Buiomega71