The second celebration of the four - Corto (1977)

The second celebration of the four
Media utenti
Titolo originale: Giger's Second Celebration of the Four
Anno: 1977
Genere: corto/mediometraggio (colore)
Regia: H.R. Giger
Cast: (n.d.)
Note: Si sostiene che sia stato diretto come memoriale per la scomparsa della compagna di Giger, suicidatasi in giovane età.

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 17/10/12 DAL BENEMERITO FABBIU
1
1!
2
2!
3
3!
4
4!
5

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione ( vale mezzo pallino)
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Fabbiu 17/10/12 13:00 - 2155 commenti

I gusti di Fabbiu

L'adorazione dei quattro elementi in un corto di appena 5 minuti in cui Giger mette in scena i suoi disegni, che si sovrappongono al materiale girato (di una setta che porta un corpo in un templio) in modo grezzo, ma sicuramente inquietante e all'avanguardia. La concezione artistica infatti fonda elementi cyberpunk a una visione horror quasi satanica, e non mancano sprazzi di erotismo. Un risultato unico nel suo genere, con una musica prog-rock incalzante edun impatto del tutto rivoluzionario.
MEMORABILE: Una strana donna davanti all'altare.

Rebis 28/12/12 12:33 - 2377 commenti

I gusti di Rebis

Una processione di incappucciati conduce un corpo nelle cavità di un tempio, ove ha luogo un rito neopagano - orgiastico o sacrificale? I quattro elementi e i quadri dell'artista svizzero si alternano su una musica prog-rock tentando una fusione tra immagini pittoriche e riprese live. L'atmosfera è al limite tra satanismo e necrofilia (parrebbe un memoriale per Li Tobler, compagna suicida di H.R. Giger). L'effettivo valore artistico comunque rimane dubbio, anche se l'adiacenza di rappresentazioni blasfeme e lovecraftiane con l'esoterismo più oscuro genera una certa suggestione.

Pigro 20/04/13 09:20 - 9808 commenti

I gusti di Pigro

Rito funebre, rito satanico, incubo, celebrazione dei quattro elementi: c’è tutto questo nell’happening di Giger al club Ugly, di cui questo corto è documentazione e rielaborazione, anche grazie alle illustrazioni allucinate e visionarie del disegnatore. Pare tuttavia più che altro un’accozzaglia confusa di stimoli, ancor più velleitaria delle sperimentazioni esoteriche di Anger, magari intensi per il suo autore (in lutto per la sua donna suicida), ma dimostrativi e privi di pathos per chi guarda, a parte l’indubbiamente efficace soundtrack.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Spazio vuotoLocandina CinemaSpazio vuotoLocandina L'uomo orchestraSpazio vuotoLocandina Départ de Jérusalem en chemin de fer (panorama)Spazio vuotoLocandina Piccolo film decomposto
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.