Rotta verso la Terra

Media utenti
Titolo originale: Star Trek IV: The Voyage Home
Anno: 1986
Genere: fantascienza (colore)
Note: E non "Star Trek 4". Il film è dedicato alla navetta "Challenger", esplosa al momento del decollo.
Numero commenti presenti: 13

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 21/05/07 DAL BENEMERITO SADAKO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Sadako 21/05/07 17:01 - 177 commenti

I gusti di Sadako

Il quarto episodio cinematografico della serie, il secondo diretto da Mr Spock, è forse il più divertente e divertito film della serie. Molte delle parti più divertenti si perdono nel doppiaggio, ma l'atmosfera rilassata e ilare si avverte comunque, rendendolo uno dei film più visti anche dai non fans della serie tv. Collegato direttamente al capitolo precedente, ha però una storia originale che, con il viaggio indietro nel tempo, inaugurerà una tradizione conservata non solo in Star Trek ma in molte serie televisive dello stesso genere.

Puppigallo 22/05/07 17:57 - 4485 commenti

I gusti di Puppigallo

Il miglior episodio assieme a L’ira di Khan. Dialoghi brillanti, ritmo pressochè costante e una missione dei nostri eroi indietro nel tempo, mentre nel loro presente un dispositivo alieno sconosciuto causa cataclismi sulla terra diffondendo anche uno strano segnale acustico. Attori tutti in palla e particolarmente simpatici (Spock che impara il linguaggio del periodo, sul tram e nella vasca con la balena, è divertente. Come il dottore scandalizzato dall’arretratezza delle cure mediche). Bella la scena alla fabbrica del vetro. Notevole.
MEMORABILE: Scott, non ricordando che è nel passato, invece di digitare sulla tastiera dà ordini vocali a un vecchio computer.

Ammiraglio 15/12/08 17:11 - 150 commenti

I gusti di Ammiraglio

Da molti questo film è considerato il migliore della saga. È indubbiamente bello ed ha il merito di non essere guardabile unicamente dai fan in quanto la storia è abbastanza a se stante. Pur ritenendolo un ottimo film considero superiori altri film della saga. In ogni caso vale la pena vederlo perché le storie sul viaggio nel tempo, da quando esiste la fantascienza, hanno sempre avuto grande riscontro nel pubblico.

Galbo 20/05/09 07:33 - 11307 commenti

I gusti di Galbo

Per ritrovare le balene ormai estinte, gli uomini dell'Enterprise devono ritornare indietro nel tempo e tornare alla California del 1986. Diretto come il precedente da Leonard Nimoy, il quarto episodio della saga cinematografica di Star Trek sfrutta il tema ultraconvenzionale per il genere dei viaggi nel tempo. Ne deriva un film non memorabile ma piuttosto godibile in cui il ritmo è più che buono e il cast molto in forma.

Tarabas 21/12/09 12:27 - 1681 commenti

I gusti di Tarabas

Il film comincia dove si conclude il terzo episodio, con Kirk & co. che tornano da Vulcano per salvare la Terra, minacciata da una misteriosa sonda aliena. L'unica via è compiere un viaggio a ritroso nel tempo. Con un'idea di partenza simile a quella del capostipite, il film è sopra la media grazie a una struttura solida a cui appoggiarsi, ossia quella del viaggio nel tempo con le gag sugli anacronismi che funzionano bene anche se non sono nuove. Al solito, puntatona di quasi due ore che piace ai trekkies, forse meno agli altri.

Vstringer 6/10/10 23:30 - 349 commenti

I gusti di Vstringer

Nessuna pretesa di fantascienza colta o anche solo "credibile": via libera allo spasso dell'equipaggio dell'Enterprise catapultato nel 1986 dopo un giro di valzer intorno al Sole, a situazioni brillanti godibili da un pubblico più vasto di quello dei trekkers militanti. Il Nimoy regista cresce rispetto al capitolo 3, il Nimoy attore ha buon gioco a spiccare con la sua perplessa imperturbabilità di Spock di fronte alla San Francisco del XX secolo. Shatner è meno legnoso del solito, Kelley ha spazio per divertire. Film "di pancia" ma non stupido.

Buiomega71 29/12/11 00:37 - 2210 commenti

I gusti di Buiomega71

Scoppietante e divertente "fanta-commedia" dove Nimoy dà sfogo alla sua vena "comica" e riempie il film con gustose gag e battute esilaranti. Un passo indietro rispetto al terzo capitolo (manca la visionarietà), ma sorretto da una regia dinamica e personaggi in sintonia (è uno spasso vedere l'equipaggio dell'Enterprise a zonzo per il caos di San Francisco). Quasi "spielberghiano" nell'assunto, con un gusto retrò da SF anni 50 e sapori da Ritorno al futuro e L'uomo venuto dall'impossibile. Bellissimo lo score di Leonard Rosenman. Godibilissimo.
MEMORABILE: Kirk che tratta come un povero demente Spock agli occhi dell'ittiologa; Spock che dice le parolacce; Il punk sull'autobus "sopito" da Spock.

124c 15/05/13 13:40 - 2755 commenti

I gusti di 124c

La saga fantascietifica diventa commedia sofisticata, con Kirk & co. inviati indietro nel tempo fino agli anni '80, per prelevare delle balene il cui suono serve a salvare il loro mondo. Divertenti certe trovate, come il signor Spock spacciato per un ex-hippie e il capitano Kirk che ha un flirt con una bella scienziata, impersonata da Catherine Hicks. L'astronave Enterprise si vede solo alla fine, però i nostri vecchietti ci sono tutti e si fanno valere. Leonard Nimoy, dopo Alla ricerca di Spock, riprende lo humor de L'ira di Khan e lo fa suo.

Daniela 10/07/14 17:45 - 9075 commenti

I gusti di Daniela

Dei film con l'equipaggio della TOS, questo è il mio preferito, battendo d'un soffio Khan e la sua ira funesta. Non per il soggetto, classico viaggio a ritroso nel tempo con tutti gli stupori del caso, già peraltro affrontato in modo più poetico in un episodio della 1a stagione, e neppure per la trama con i suoi risvolti ambientalisti, pur facilmente condivisibili. Il fascino sta tutto nella nostalgia: l'equipaggio dell'Enterprise, ancora una volta insieme (l'ultima vera volta) torna su una Terra che non esiste più, come non esisterà più la fantascienza da loro impersonata.

Rigoletto 12/07/14 15:59 - 1483 commenti

I gusti di Rigoletto

Non ho amato particolarmente questo quarto capitolo e anche se non lo ritengo un brutto film non me la sento di metterlo sullo stesso piano dei precedenti. Credo che la cosa che mi abbia infastidito maggiormente non sia tanto la svolta ironica, quanto il fatto che parte della storia si svolga sulla terra, con personaggi che, pur nella loro diversità, hanno fatto in fretta ad adeguarsi agli usi degli "indigeni" locali. Un film nel quale, invece di proiettarsi ancor più verso lo spazio profondo, si riduce la distanza dalla nostra quotidianità.

Modo 19/01/15 18:47 - 815 commenti

I gusti di Modo

Sicuramente il film più divertente della vecchia serie ma anche di spessore. Rivisto ora si mantiene fresco e leggero. Spock bravo sia come attore che come regista. Ed è interessante notare, mentre riprende al meglio San Francisco, vederlo sforzarsi con la dialettica degli anni '80. Naturalmente la fantascienza è sempre al centro del mirino, qui come spesso nei telefilm anni '60, rassicurante. Per i fan una delizia e per i non appassionati un "gioco" divertente. Inutile citare gli altri mitici personaggi.

Jena 26/12/15 13:29 - 1157 commenti

I gusti di Jena

Mi è piaciuto meno del II e III. Certo all'epoca i viaggi nel tempo tiravano (Ritorno al futuro, Terminator ecc.) ma i nostri decidono il viaggio lì per lì quasi fosse una cosa di ordinaria amministrazione; inoltre la trama è quantomeno bizzarra (si va sulla Terra del XX secolo a recuperare una balena e con astronave klingon...) e la parte sul nostro pianeta non mi convince del tutto, tirata per le lunghe e con troppa ruffianeria ecologista. Certo la regia è buona, Spock e Kirk rimangono dei miti e qualche siparietto, più comedy che scifi, funziona.

Rambo90 20/05/19 16:47 - 6269 commenti

I gusti di Rambo90

Dopo tre capitoli di viaggi interspaziali, la saga si sposta su una fantascienza di tipo ecologista, con viaggio nel tempo alla Ritorno al futuro e un'ironia più marcata. Il risultato è incredibilmente fresco e piacevole, aiuta a rendere fluido il ritmo e a vedere i personaggi sotto altra luce (fenomenali i duetti comici Kirk-Spock). Uno dei migliori della lunga serie; il messaggio passa e non stona con il tono generale della saga e il finale è riuscito. Notevole.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Tarabas • 20/12/09 21:28
    Formatore stagisti - 2051 interventi
    Due precisazioni: nella nota c'è un errore di battuta, la nave shuttle esplosa in volo era il "Challenger". Secondo, il film è stato distribuito in Italia senza l'accenno a Star Trek (fonte, Il Mereghetti 2008). Ciao T
  • Discussione Zender • 21/12/09 10:15
    Consigliere - 43789 interventi
    Ok, sistemato, grazie Tarabas.
  • Curiosità Buiomega71 • 29/12/11 10:58
    Pianificazione e progetti - 21643 interventi
    *Piccolo ruolo per Michael Berryman, e l'alieno alla consolle di comando terrestre. *Errore nella scheda critica del Morandini, l'equipaggio non torna indietro nel tempo(sulla terra del xx secolo)con l'Enterprise, ma con uno sparviero Klingon. *Lo scarso successo dei precedenti capitoli della serie, ha spinto i distributori italiani a omettere nel titolo Star trek, per evitare ogni riferimento alla saga. Fonte: Scheda di Ciak del film. *La struttura meccanica utilizzata per una delle balene megattere è poi stata riutilizzata per dare vita allo squalo meccanico di Lo squalo 4: la vendetta. Fonte: Scheda di Ciak del film *Leonard Nimoy è un fervente ambientalista, da qui l'aspetto ecologista del film. Fonte: Wikipedia *Geniale la frase di lancio italiana sul manifesto del film: "Tornarono indietro dove gli uomini del 23°secolo non erano mai stati. Si trovarono in un 'epoca pazza, folle e irrazionale:il 1987"
  • Discussione Buiomega71 • 29/12/11 11:16
    Pianificazione e progetti - 21643 interventi
    Godibilissima fanta commedia zeppa di gag a raffica e battute fulminanti(da scompisciarsi quando Kirk fà passare per demente il povero Spock agli occhi della ittiologa, oppure il povero tenente Chekov scambiato per una spia russa), e sorretta da una regia frizzante e attori affiatatissimi. Ho assaporato lo stesso gusto de L'uomo venuto dall'impossibile(e guarda caso tra gli sceneggiatori c'è Nicholas Meyer)e quella nostalgia tipica della fantascienza anni 80, che si sposa con quella degli anni 50(ah, Destinazione Terra di Jack Arnold). Il migliore, per ora, e ancora il terzo, e non credo che questo sia il più riuscito della saga. Si poteva lavorare di più sui "disguidi" spazio temporali con la varia umanità degli anni 80. Divertentissimo, certo, ma la commedia alla Frank Capra mette in ombra l'aspetto puramente "fantasy", e le scene all'ospedale(sepur esilaranti)svaccano nella comedy alla Chevy Chase. Buono il finale con la baleniera, che rimanda a L'orca assassinae la ricerca dell'energia nucleare(come il plutonio di Ritorno al futuro)per tornare a casa. Piuttosto curioso il doppiaggio italico, che pronuncia "Spack" invece del classico "Spock", manca solo "Spick" e poi "Span" e siamo a posto. In definitiva una commedia spassosa, con tracce di fantacinema.
    Ultima modifica: 29/12/11 11:35 da Buiomega71
  • Discussione Galbo • 29/12/11 15:06
    Gran Burattinaio - 3744 interventi
    Buio: ormai sei diventato un adepto della serie :)
  • Discussione Buiomega71 • 29/12/11 15:29
    Pianificazione e progetti - 21643 interventi
    Galbo ebbe a dire: Buio: ormai sei diventato un adepto della serie :) Infatti Galbo, e debbo dire che mi stà emozionando non poco. Ah, dimenticavo, ho seguito il tuo consiglio, a fine saga(questa classica e la next generation della settimana prossima) mi guarderò anche il prequel/reboot di Abrams. Credo sia "doveroso" :)
  • Discussione Galbo • 29/12/11 15:31
    Gran Burattinaio - 3744 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire: Galbo ebbe a dire: Buio: ormai sei diventato un adepto della serie :) Infatti Galbo, e debbo dire che mi stà emozionando non poco. Ah, dimenticavo, ho seguito il tuo consiglio, a fine saga(questa classica e la next generation della settimana prossima) mi guarderò anche il prequel/reboot di Abrams. Credo sia "doveroso" :) bene, sono curioso di leggere il tuo giudizio....
  • Discussione Buiomega71 • 29/12/11 16:14
    Pianificazione e progetti - 21643 interventi
    Galbo ebbe a dire: Buiomega71 ebbe a dire: Galbo ebbe a dire: Buio: ormai sei diventato un adepto della serie :) Infatti Galbo, e debbo dire che mi stà emozionando non poco. Ah, dimenticavo, ho seguito il tuo consiglio, a fine saga(questa classica e la next generation della settimana prossima) mi guarderò anche il prequel/reboot di Abrams. Credo sia "doveroso" :) bene, sono curioso di leggere il tuo giudizio.... Non mancherò assolutamente ;)
    Ultima modifica: 29/12/11 16:18 da Buiomega71
  • Curiosità Daniela • 10/07/14 17:56
    Consigliere massimo - 5005 interventi
    Il capitano Kirk e Spock erano già tornati indietro nel tempo, ossia nell'America degli anni Trenta in piena depressione, alla ricerca del Dr. McCoy impazzito nell'episodio 28 della prima stagione: The City on the Edge of Forever, ovvero Uccidere per amore, scritto da Harlan Ellison, guest star Joan Collins.
  • Curiosità Buiomega71 • 19/12/18 13:53
    Pianificazione e progetti - 21643 interventi
    Direttamente dall'archivio privato di Buiomega71, il flanetto di Tv Sorrisi e Canzoni della Prima Visione Tv (Ciclo: "Fantastica avventura", giovedi 4 gennaio 1990) di Rotta verso la terra: