Resident evil: Afterlife 3D

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Resident evil: Afterlife
Anno: 2010
Genere: action (colore)
Numero commenti presenti: 17
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Arrivati al quarto capitolo (col quinto chiaramente all'orizzonte) si comincia a non poterne più di questa Umbrella corporation che ha fatto al mondo più danni dell'olocausto. Ma d'altra parte, come noto, la trama è un optional e non val la pena di soffermarsi a cercare di capirne le sfumature. C'è Milla Jovovic che spara saltando e volando e c'è il cattivone di turno che la vuole eliminare, ci sono gli zombi un po' per tutto il mondo e un'isola felice che non si sa bene dove sia e che tutti voglion raggiungere (il nome del paradiso è Arcadia). Fin che ha il virus T nel sangue la Jovovic è un'iradiddio, quando glielo tolgono... lo stesso, quindi poco cambia. Finirà sulla cima di un grattacielo col suo aereo e farà comunella con un gruppo...Leggi tutto di rarissimi umani ancora in vita che sembran tanto sulle orme degli shopping-survivors dell'indimenticato ZOMBI. Anche qui i morti viventi saltan fuori dappertutto naturalmente, addirittura scavan tunnel per raggiungere le loro prede nemmeno fossimo nell'ultimo dei prison-movie! Paul W. S. Anderson, al suo quarto capitolo sulla saga ispirata al celebre videogioco (li ha diretti tutti, finora!) conosce personaggi e situazioni a menadito e fa andare il pilota automatico, crogiolandosi più coi ralenti (infiniti) che col 3D (aggiunge ben poco all'insieme). Sa ancora colpire l'immaginazione con qualche bello slancio visionario ma ha meno voglia di stupire e più di andare al sodo: azione e ancora azione insomma, con centinaia di colpi sparati e scarsissimo peso dei dialoghi. Li sostituisce molto bene la musica dei Tomandandy, tonitruante e ossessiva ma con gusto. La fotografia è ancora di qualità e la Jovovic sempre meravigliosa (la pur bella Ali Larter/Claire al suo fianco scompare, annientata dal verde dello sguardo magnetico di Milla), gli effetti altamente professionali, le scenografie urbane intriganti e il gigante con la scure chiodata colpisce in tutti i sensi. Come sequel è insomma all'altezza e a più riprese spettacolare (un po' troppo videoclipparo ma...), ma ormai la fantasia va sempre più spegnendosi e il film lo si dimentica prima ancora che finiscano i titoli di coda.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 10/09/10 DAL BENEMERITO BRAINIAC POI DAVINOTTATO IL GIORNO 11/09/10
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Brainiac 10/09/10 23:11 - 1083 commenti

I gusti di Brainiac

Gommoso, pacchiano e alla fine davvero lepido quest'aldilà infettato da legioni di zombacci che s'assiepano e s'attorcigliano come neanche i peggio-flippati a Woodstock durante gli assolo di Hendrix. Lo script è quello che è, cioè una sfilza di quadri della Psp con afferenti mostri-finali alla ghosts'n'goblin (ganzo il tizio chiodato con spopositata scure). Sequenze da urlo: uno stage diving collettivo di non-morti dal grattacielo, la disfida sotto la doccia dal sottotesto erotico, l'atterraggio su corpi che esplodono come i pomodori della barzelletta dell' "attento al campff! Quale campff?!?".

Puppigallo 12/09/10 00:23 - 4515 commenti

I gusti di Puppigallo

Ormai siamo troppo sotto il livello di decenza. Quando in un film videogame anche le idee latitano e si saccheggia a piene mani dai vari Matrix, Blade 2 e chi più ne ha più ne metta, vuol dire che il fondo è stato toccato. L'azione non manca e la musica pompata al massimo fa la sua porca figura (probabilmente, si tenta anche di stordire lo spettatore), ma è tutto scontato, mitragliato, rallentato e accelerato fino alla nausea visiva. Inoltre, il cattivo è ormai un improponibile pupazzo. Forse, solo il 3D può spiegare una simile operazione, anche se non salva la sontuosa baracca.
MEMORABILE: La comparsa dell'assurdo gigantone con mega scure ferrata (se non altro, una presenza inaspettata e a dir poco curiosa).

124c 13/09/10 18:10 - 2775 commenti

I gusti di 124c

Divertente baracconata in 3D, con un'attrice (la Jovovoch) che, negli anni '90, interpretava ben altri ruoli. Milla (o meglio, Alice) ormai non è più giovane come nell'era Besson, anche se è ancora bellissima, eppure eccola affrontare zombie e superesseri con la simpatica trovata dei pistoloni sparamonete. Certe trovate alla Matrix, però, risultano un po' ripetitive, anche perché, ormai, il film dei fratelli Wachowski ha più di una decade. Milla, però, è autoironica e non è un male! Tre.

Piero68 8/10/10 11:43 - 2768 commenti

I gusti di Piero68

Ennesimo, inutile episodio di una saga divenuta ormai autocelebrativa. Prodotto più per fare mercato parallelo e non per convinzione, segue la scia della saga Romeriana: un leit motiv con piccole variazioni sul tema. In bilico tra fumetto e video game è chiaro che Resident Evil ha ormai esaurito le idee di partenza (già poche a dire il vero) e così pesca da altre pellicole. Questa volta è toccato a Matrix. Senza sceneggiatura e con un intro praticamente avulso dal resto del film. E la cosa più triste è che c'è già un altro episodio in programma.

Galbo 1/01/11 10:19 - 11424 commenti

I gusti di Galbo

Giunta al quarto episodio, la serie Resident Evil ritrova il suo regista originario Paul Anderson. Ciò nonostante non si può non avvertire che le avventure di Alice contro la multinazionale Umbrella mostrino ormai la corda: pur se realizzato in modo tecnicamente impeccabile, il film sa di già visto e non valgono a rianimarlo i richiami continui (ma forse sarebbe meglio chiamarli plagi) specie nella parte finale al film Matrix. Si profila all’orizzonte un quinto episodio ma servirebbe qualche idea in più.

Supercruel 23/01/11 01:18 - 498 commenti

I gusti di Supercruel

Quarto episodio della saga e -in fondo- ci si diverte ancora. La filmografia di Paul W.S. Anderson (per non parlare del suo ruolo da produttore) parla chiaro: b-movies tanto al chilo pompati di dollari, spettacolo, azione e tamarraggine. Da fanatico di certo cinema sono piuttosto soddisfatto della visione: bella cgi, storiella piccola-piccola che tiene botta e un paio di scene davvero adrenaliniche. Si prospetta un quinto capitolo e se il livello rimane più o meno simile, ben venga questo pop-corn-action-horror artigianale e sbruffone.

Jandileida 9/03/11 14:56 - 1261 commenti

I gusti di Jandileida

Ancora gli zombies creati da quei fetentoni della Umbrella ed ancora santa Milla da Kiev che ci delizia in tutina e salti, mai doma, pronta a tutto e con una voce tremendamente sensuale. Certo se ci si aspetta qualcosa di innovativo é meglio lasciar perdere: la storia é infatti cosí esile che praticamente non esiste e quel poco che c'é é praticamente la fiera del giá visto. Ma nonostante tutto il giocattolone continua a divertire perché ci sono tanto ritmo, tanta azione e scene eclatanti (il mostro Mastro Titta). Un'ora e mezza nel frullatore.

Siregon 27/09/11 14:45 - 353 commenti

I gusti di Siregon

Nell'insopportabile saga spazzatura di Resident Evil siamo giunti al quarto capitolo e le idee sono totalmente assenti. È un'orgia di ralenti e sequenze videoclippare accompagnate da insopportabili musiche pompate e scontate. Eroina di cartapesta, la Jovovich incassa l'assegno e vola in sequenze improbabili copiate alla peggio dal cinema asiatico. Tutto il peggio del cinema tanto caro a Snyder è qui in versione ancora più scadente nelle mani di un regista davvero pessimo. Ignobile.

Enzus79 29/12/11 15:00 - 1829 commenti

I gusti di Enzus79

Insieme al primo episodio, il migliore della serie. Forse anche perché alla regia c'è il creatore, Paul W.S. Anderson. Storia intrigante e con scene e duelli davvero ottimi che intrattengono alla grande. Si vede che Milla Jovovich non si è stancata di interpretare Alice.

Ryo 22/03/12 18:24 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

L'ennesima delusione per tutti i fan della saga videoludica. Oltre al fatto che i rimandi al gioco sono pochissimi, i continui ralenti, le scene d'azione pateticamente artificiali (che si risolvono quasi sempre all'ultimo secondo) ne fanno un film sconcertante. La protagonista è irritante nei suoi eccessi di sicurezza e imprudenza (Ma perché le monete nel fucile?!?), mentre il resto dei personaggi non ha alcun spessore: tutti belli, insensibili, sangue freddo a fiumi e sociopatia che si spreca.

Cloack 77 3/10/12 12:01 - 547 commenti

I gusti di Cloack 77

Uno dei peggiori film visti negli ultimi anni: talmente posticcio, nei suoi pessimi effetti grafici, da essere impresentabile. Sul fronte sceneggiatura stiamo messi anche peggio: si parte con Tokio per azzerare il finale del film precedente, si va ad Arcadia (ma Arcadia non è), ci si rifugia su un palazzo, si trova Arcadia, si va su Arcadia, ma arriva la Umbrella. Anche un bambino poteva fare meglio; un disastro al cubo.

Belfagor 5/11/12 09:20 - 2625 commenti

I gusti di Belfagor

Quarto capitolo della saga che ormai ha poco da spartire con l'omonimo videogame. Nonostante la presenza di personaggi come Wesker, Chris e Jill, la vera protagonista è sempre e solo Alice. Anderson taglia e incolla da Matrix e Blade con stile videoclipparo, senza lesinare in ralenti e pacchianate varie. Tra mitragliate, combattimenti che più artefatti non si può e personaggi bellocci ma privi di spessore, si arriva ben presto alla saturazione.

Rambo90 9/09/13 23:47 - 6400 commenti

I gusti di Rambo90

Il ritorno alla regia di Anderson permette alla saga di ritrovare quel poco di tensione che si era definitivamente perso al terzo capitolo, cosicché si ricomincia a fare il tifo per i sopravvissuti e ci si dispiace quando qualcuno ci lascia la pelle. Per il resto solite scene action videoclippare (con qualche ralenti di troppo) ed effetti speciali sanguinolenti ben resi. Ali Larter continua a essere messa in ombra dalla Jovovich, più incisivo il reparto maschile. Buono.

Maik271 26/04/15 21:23 - 436 commenti

I gusti di Maik271

Ennesimo film basato sul famoso videogioco e che vede la solita Jovovich in una nuova avventura che però rubacchia a destra e a manca da altre pellicole per mancanza di nuove idee. Gli effetti speciali sono quasi eccessivi, con un esagerato uso della computer grafica, e viene da chiedersi se il regista abbia girato con la macchina da presa qualche sequenza o se si è affidato solo ai computer. Mancano certi horror di una volta!

Viccrowley 15/02/18 10:10 - 803 commenti

I gusti di Viccrowley

Anderson torna al timone delle vicende di Alice, ma rispetto a Extinction la saga fa un passo indietro. Sempre simpatici i numerosi omaggi a opere classiche del genere, ma qui è l'anima prettamente videoludica a trovare maggior risalto. Il nuovo gruppo di sopravvissuti è monocorde e poco interessante e il villain Wesker è poco più di una macchietta. Come sempre riuscito il look dei non morti, ma gli abusati ralenti e il continuo ricorso a pop out asserviti al 3D generano più fastidio che divertimento. Ci si prepara comunque per il gran finale.

Taxius 31/10/19 11:37 - 1643 commenti

I gusti di Taxius

La storia è ambientata all'interno di un gigantesco carcere circondato da milioni di zombi e l'obiettivo dei nostri è ovviamente fuggire senza farsi catturare. Il quarto capitolo della saga vede il ritorno alla regia di Anderson e con lui riecco anche quell'atmosfera tamarra che era andata persa nel capitolo precedente. Gli effetti speciali sembrano quelli di un videogame anni 2000 ma, visto che si parla di un film/videogame, questo può essere considerato anche un piccolo pregio. Action fracassone divertente e per nulla noioso.

Jena 6/11/19 21:07 - 1207 commenti

I gusti di Jena

Anderson torna alla sua creatura e lo fa con ottimi risultati. Nel campo dell'action puro, tamarro quanto si vuole, siamo dalle parti dell'eccellenza, con sequenze mozzafiato (da spellarsi le mani i primi venti minuti di assalto alla base dell'Umbrella a Tokyo). La trama come sempre è da videogioco ma si respira anche una certa atmosfera carpenteriana (i desperados nel futuro apocalittico, l'assedio, le musiche). La Jovovich non sarà magari una grande attrice ma al netto della bellezza è perfetta per il ruolo; tra gli altri spicca il cattivone Roberts.
MEMORABILE: Tutto l'assalto iniziale; Il gigantesco zombie incapucciato e relativo duello; La base della Umbrella sulla nave; Il duello finale con Shawn Roberts.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Puppigallo • 12/09/10 19:18
    Scrivano - 502 interventi
    L'attore Wentworth Miller, protagonista (galeotto) della serie Tv Prison Break, compare anche qui rinchiuso in una cella dell'enorme prigione dove i superstiti si sono rifugiati per sfuggire agli zombi. Suppongo sia un simpatico omaggio.
  • Homevideo Gestarsh99 • 10/01/12 19:17
    Scrivano - 14792 interventi
    Disponibile in edizione Blu-Ray 3D per Sony Pictures:



    DATI TECNICI

    * Formato video 2,35:1 Anamorfico 1080p
    * Formato audio 5.1 Dolby Digital: Inglese
    5.1 DTS HD: Italiano
    * Sottotitoli Italiano Inglese
    * Extra Dietro le quinte
    Commento regista
    Anteprima di Resident Evil: Damnation
    Visione da Zombie
    Scene eliminate ed errori
    movie iQ