La stanza delle meraviglie di Guillermo del Toro - Serie TV (2022)

La stanza delle meraviglie di Guillermo del Toro (serie tv)
Media utenti
Durata: 8 episodi
Titolo originale: Guillermo del Toro's Cabinet of Curiosities
Anno: 2022
Genere: fiction (colore)
Regia: Vari
Note: Serie tv antologica composta da 8 episodi di registi diversi preceduti da una presentrazione da parte di Guillermo del Toro, ideatore della serie stessa. Episodi: "Lotto 36" (Lot 36), "I ratti del cimitero" (Graveyard Rats), "L'autopsia" (The Autopsy), "L'apparenza" (The Outside), "Il modello di Pickman" (Pickman's Model), "I sogni nella casa stregata" (Dreams in the Witch House), "La visita" (The Viewing), "Il brusio" (The Murmuring).
Lo trovi su

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 28/11/22 DAL BENEMERITO DANIELA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Daniela 28/11/22 21:47 - 12354 commenti

I gusti di Daniela

Nella presentazione che precede ogni episodio, del Toro promette meraviglie: una promessa mantenuta solo in parte in questa serie in cui si alternano autori diversi in cabina di regia. Gli episodi migliori sono quelli in cui prevale l'aspetto fantascientifico ("L'autopsia" e "L'apparenza"), mentre si rivelano molto deludenti i due tratti da racconti di Lovecraft ("Il modello di Pickman", "I sogni nella casa stregata"), meno lovecraftiani di "Lotto 36" e "Ratti del cimitero". Poco originale "Il brusio", strampalato "La visita", l'unico episodio basato su una sceneggiatura originale.

Cotola 25/12/22 00:16 - 8798 commenti

I gusti di Cotola

Deludente serie-tv che ha in Del Toro il suo ideatore e nume tutelare. Peccato perché alcuni nomi coinvolti - Natali, Kent, Amirpour - non erano male e l'idea di una serie horror ad episodi autoconclusivi, incentrati a volte su temi classici del genere, era gustosa. E invece ci si sorbiscono storielline abbastanza insipide (le due lovecraftiane), o appena sufficienti (“Lotto 36” e “L'autopsia”) o in cui l'attesa viene poi delusa da finali ridicoli (“La visita”) o bolsi (“Il brusio”) . La confezione invece è perfetta, ma al gran dispendio di mezzi non corrispondono idee adeguate.

Rebis 9/01/23 10:30 - 2279 commenti

I gusti di Rebis

Nella cornice della wunderkammer, Del Toro omaggia il genere horror con una antologica dalle atmosfere gotiche di ispirazione lovecraftiana (con qualche eccezione). La confezione è curatissima e i primi tre episodi fanno ben sperare (Natali e Prior i migliori). Purtroppo, Amirpour segna il passo verso un declino progressivo: si tocca il fondo con i due episodi tratti dalle novelle del Solitario (molto meglio la versione di Gordon per i Masters of Horror). Kent delude con una convenzionale ghost story, mentre Cosmatos si conferma autore controverso, qui agevolato dalla breve durata.

Magerehein 15/01/23 12:03 - 819 commenti

I gusti di Magerehein

Confezione impeccabile; fotografia ed effetti speciali sono di prim'ordine e talvolta assai macabri. Discontinua invece, purtroppo, la qualità degli episodi. I primi tre (tutti validi, con quello diretto da Natali che si aggiudica la palma del migliore) fanno ben sperare, poi però la qualità cala (all'infuori di "La visita", visivamente bello ed enigmaticamente disturbante); fuori contesto "L'apparenza", male adattata la coppia lovecraftiana (l'episodio con Grint il peggiore), non malvagio ma piuttosto banale "Il brusio". Nel complesso non è male, ma si poteva fare meglio.
MEMORABILE: "I ratti del cimitero", senza dubbio l'episodio migliore.

Schramm 21/01/23 21:06 - 3452 commenti

I gusti di Schramm

Per chi/cosa meravigliarsi? Certo non della Amirpour, che memore di Brophy, Cohen e Adrenaline ci spalma la paternalistica crema dell'accettarsi come (non) si è. Né della Kent, che se la ribabadooka generando fremdschamen. Forse per Natali che rifà Haze via King via Mattei via Landis? Quasi. L'ottava meraviglia? Un Cosmatos sempre avanti di molte mosse sulla platea che spalanca finestre di Overton e vasi di Pandora amoreggiando con l'ineffabile e una densa fotografia ambra che ferisce le retine, insegnando a tutti come si lovecraftizza davvero. 2 wow su 8: era meglio l'insonnia.

Essie Davis HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina La ragazza con l'orecchino di perlaSpazio vuotoLocandina Isolation - La fattoria del terroreSpazio vuotoLocandina AustraliaSpazio vuotoLocandina South solitary
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Discussione Zender • 4/01/23 16:31
    Capo scrivano - 47182 interventi
    Grazie Rambo, aggiunti.
  • Discussione Cotola • 5/01/23 10:27
    Consigliere avanzato - 3810 interventi
    5 - Il modello di Pickman

    *! Tratto dal celebre racconto di Lovecraft e forse proprio per questo ancor più deludente. Ciò soprattutto perché la storia fa acqua da tutte le parti:  non solo non riesce mai ad coinvolgere ma nemmeno ad intrigare. Né tanto meno la sceneggiatura è capace di ricreare il fascino ed il mistero delle ambientazioni lovecraftiane che qui sono lontane anni luce. Si va avanti senza entusiasmo ma, per fortuna, senza annoiarsi più di tanto. Peccato perché ancora una volta l'aspetto visivo è curato e pienamente riuscito: esteticamente parlando infatti ci si può gustare una bellissima fotografia e qualche divertente effettaccio splatter che fa il suo lavoro. Ma il risultato finale non è all'altezza non solo delle pagine scritte, e ciò ci può stare ed era anche prevedibile, ma nemmeno raggiunge un livello "filmico" almeno accettabile (Cotola)  
  • Discussione Zender • 5/01/23 16:19
    Capo scrivano - 47182 interventi
    Grazie Cotola, aggiunto.
  • Discussione Cotola • 7/01/23 12:38
    Consigliere avanzato - 3810 interventi
    6 - I Sogni nella casa stregata

    * Ancora una volta un episodio tratto da Lovecraft. Qui però il risultato è persino peggiore del precedente segmento. Colpa di una storia incapace di avvincere e coinvolgere seppure minimamente nonostante le pagine scritte non mancanserro certo di forza emotivo-narrativa. Se all'inizio sembra di essere solamente dinanzi ad un modesto prodotto tv, per quanto ben confezionato, improvvisamente gli scricchiolii sentiti fin lì, si fanno roboanti e fragorosi facendo implodere su se stessa questa fragile "casa televisiva". A far deflagrare il tutto è il topo parlante antropomorfo che è una delle cose più trash e ridicole che si siano viste negli ultimi anni, indegna di una produzione del genere, ma persino di un filmetto di bassa lega. Incredibile ma vero: vedere per credere. Anche le altre creature e tutta l'ultima parte dell'episodio non scherzano. Spaventa sì e fa venire gli incubi, ma per la bruttezza. Dimenticatevene, se ci riuscirete. (Cotola)
  • Discussione Zender • 7/01/23 13:35
    Capo scrivano - 47182 interventi
    Grazie Cotola, aggiunto.
  • Discussione Schramm • 8/01/23 23:49
    Scrivano - 7631 interventi
    l'ho quasi finita (mi mancano gli ultimi due) e proprio non mi capacito che sia la miniserie più chiacchierata del momento, perché se non è perlopiù robetta che fa venire struggimento nostalgico per fear itself poco ci manca.
    finora mi è abbastanza piaciuto pur senza farmi venire estasi di santa teresa i ratti nel cimitero. il resto fa la spola tra il discreto (il primo, il terzo) e un brutto disarmante la cui capacità di sopportazione richiede uno stoicismo fuori dall'ordinario (4 5 e 6). gli episodi tratti da lovecraft sono di un incommentabile da far rimpiangere sta schifezzuola. 
    a questo punto grida vendetta il recupero di glorious, per affacciarsi su quanto di più scapocciato dai tempi di from beyond si è stati capaci di tirar fuori ispirandosi a HPL.

    ve prego, o voi che l'avete già ultimata, datemi un po' di conforto rassicurandomi che almeno uno dei prossimi due è ai livelli de i ratti... perché altri due bruttissimi così vi giuro che non ce la posso fare.
    Ultima modifica: 31/01/23 01:52 da Schramm
  • Discussione Rebis • 9/01/23 08:57
    Compilatore d’emergenza - 4412 interventi
    Completata l'altra sera. Sta volta sono sulla tua stessa linea Schramm, delusione cocente. Gli ultimi due episodi te li devi accollare perché i registi sono di riferimento. Ma se Cosmatos qualche ragione d'interesse ce l'ha per la messa in scena ottantina (ma quel finale poi, bah...), Kent è di una banalità disarmante. In confronto i Masters of Horror sono una collana di perle.  
    Ultima modifica: 9/01/23 09:06 da Rebis
  • Discussione Daniela • 9/01/23 10:48
    Gran Burattinaio - 5903 interventi
    Schramm ebbe a dire:
    ve prego, o voi che l'avete già ultimata, datemi un po' di conforto rassicurandomi che almeno uno dei prossimi due è ai livelli de i ratti... perché altri due bruttissimi così vi giuro che non ce la posso fare.
    Mi spiace, ma non sono in grado ti rassicurarti, anche se a mio parere i due peggiori non sono questi ultimi ma proprio quelli tratti direttamente da Lovecraft. 
  • Discussione Rambo90 • 9/01/23 14:05
    Pianificazione e progetti - 419 interventi
    Schramm ebbe a dire:
    l'ho quasi finita (mi mancano gli ultimi due) e proprio non mi capacito che sia la miniserie più chiacchierata del momento, perché se non è perlopiù robetta che fa venire struggimento nostalgico per fear itself poco ci manca.
    finora mi è abbastanza piaciuto pur senza farmi venire estasi di santa teresa i ratti nel cimitero. il resto fa la spola tra il discreto (il primo, il terzo) e un brutto disarmante la cui capacità di sopportazione richiede uno stoicismo fuori dall'ordinario (4 5 e 6). gli episodi tratti da lovecraft sono di un incommentabile da far rimpiangere sta schifezzuola. 
    a questo punto grida vendetta il recupero di glorious, per affacciarsi su quanto di più scapocciato dai tempi di from beyond che si è stati capaci di tirar fuori ispirandosi a HPL.

    ve prego, o voi che l'avete già ultimata, datemi un po' di conforto rassicurandomi che almeno uno dei prossimi due è ai livelli de i ratti... perché altri due bruttissimi così vi giuro che non ce la posso fare.
    Gli ultimi due sono probabilmente i peggiori e i più noiosi, Non l'ho inserita tra le delusioni del 2022 solo perché completata quest'anno. Come hai detto il meglio sta nei primi episodi, poi si sgonfia progressivamente. L'ultimo episodio è di una noia mortale e con l'horror c'entra pochissimo.

  • Discussione Schramm • 9/01/23 14:58
    Scrivano - 7631 interventi
    insomma, non c'è un pelo di speranza. ottimo, direi. ormai ho fatto 30 e se non altro a cosmatos non comando. grazie a tutti.
    Ultima modifica: 9/01/23 14:59 da Schramm