La scoperta dell'alba

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 13/03/13 DAL BENEMERITO DUSSO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Dusso 13/03/13 00:17 - 1534 commenti

I gusti di Dusso

La Nicchiarelli prende spunto dal libro di Veltroni ma lo cambia specialmente nei personaggi; lei appassionata di fantascienza ci racconta una storia fantastica con una brava Buy; peccato che il tutto si risolva in un finale deludente e francamente la scena dell'attentato è imbarazzante. Momenti interessanti ci sono perchè la storia offre molti spunti, ma mi aspettavo qualcosa in più.

Galbo 29/05/13 16:18 - 11274 commenti

I gusti di Galbo

Convincente al suo esordio, Susanna Nicchiarelli torna alla regia con un film ambizioso che tenta un parallelo tra l'Italia di oggi e quella degli anni di piombo. Sebbene affrontato con impegno e ben realizzato, questo non è un film completamente riuscito. I limiti principali sono una struttura narrativa un po' farraginosa e alcuni personaggi non proprio funzionali alla storia (tipo quello interpretato da Rubini). Convincono invece la ricostruzione ambientale e la caratterizzazione delle protagoniste, ben interpretate.

Capannelle 17/01/14 23:25 - 3667 commenti

I gusti di Capannelle

Deludente e soporifero, di tanto in tanto. L'idea di interpretare la ricerca del passato con un parallelo che porta anche a metafisici legami non era male ma qualcosa a livello di sceneggiatura si perde e non funziona a dovere. Inoltre la direzione degli attori è tutt'altro che impeccabile e diverse sequenze sembrano girate con sufficienza, nonostante la Nicchiarelli dimostri una buona fluidità di ripresa.

Nando 27/02/14 10:51 - 3441 commenti

I gusti di Nando

Una narrazione con due spazi temporali ben distinti legati indissolubilmente tra loro dai ricordi e da una linea telefonica. Lo sviluppo narrativo offre alcuni spunti e la soluzione dell'arcano (forse risolto in maniera troppo semplicistica e sbrigativa). Poco interessanti le vicende sessuali della protagonista, una sempre valida Buy. Piacevole il conforto musicale.

Piero68 3/04/14 12:14 - 2749 commenti

I gusti di Piero68

Purtroppo in Italia ci sono ancora cineasti che pensano che per fare un buon film basti tirare in mezzo gli anni di piombo, le BR ecc. come se tutto il resto venisse da sé. Se poi a questo si aggiunge pure una sorta di favola romantica unita alla metafisica e innestata su di un prodotto assolutamente insufficiente ecco a voi LSdA! Un film imbarazzante sotto tutti i punti di vista: regia, cast... Una sceneggiatura inspiegabile e senza caratterizzazioni. Pe non parlare di sonoro, montaggio ecc. Persino Rubini sfigura.
MEMORABILE: L'incomprensibile commento sonoro con "Video killed the radio star" quando la polizia va casa del professore appena scomparso.

Matalo! 27/10/17 11:29 - 1368 commenti

I gusti di Matalo!

Che filmaccio! Da un romanzo di Veltroni un fantapoliticesistenzial ad alto tasso di comicità involontaria dove una situazione fantasy, che in altre mani avrebbe potuto assumere connotazioni più simboliche, si innesta in un realismo all'italiana di raro tedio. La Buy è sempre uguale a se stessa e sfibra con la sua lamentela. Invece la regista, conscia del suo appeal raw, si ritaglia una parte di raro narcisismo, manager di una band indie. Apparizione di Corazzari in un personaggio allusivo gettato via subito.
MEMORABILE: L'indigeribile incontro con la brigatista (Sastri).
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Mco • 24/06/13 15:54
    Scrivano - 9611 interventi
    In DVD dal 25 Giugno 2013 per Fandango.
  • Discussione Capannelle • 17/01/14 23:38
    Scrivano - 2470 interventi
    Ha ragione Dusso, la scena dell'attentato è girata con supeficialità: la vittima barcolla prima dello sparo, quasi nessuno grida e la folla reagisce con una flemma da zombie.
  • Discussione Matalo! • 30/10/17 11:36
    Call center Davinotti - 621 interventi
    Mmi chiedo come mai una regista come la Nicchiarelli riesca a farsi produrre film di tale livello. Tutto è orecchiato e superficiale; dal mondo indie rock ai cameo cult sino al motore principe della storia. Un avvenimento fantastico meritava una messinscena più coraggiosa. Perchè questi sono i giovani registi italiani su cui si punta?