La famiglia Passaguai

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Anno: 1951
Genere: commedia (bianco e nero)
Note: seguito da "La famiglia Passaguai fa fortuna" e "Papà diventa mamma"
Numero commenti presenti: 17
Papiro: cartaceo

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Saintgifts 26/12/09 10:52 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Il grande Aldo Fabrizi è il regista e il cosceneggiatore oltre che l'interprete di questo esilarante film che vede in scena tanti altri famosi attori e caratteristi dell'epoca. Mi vien da fare un parallelo, con le dovute distanze, con Le vacanze di Monsieur Hulot, in cui è ugualmente presente la comicità del corpo (slapstick); ma mentre il film di Tati è quasi muto, quello di Fabrizi è caciarone come solo potevano essere caciaroni i romani di quegli anni. Le gag si susseguono senza sosta e i dialoghi, a volte surreali, sono di una comicità unica.
MEMORABILE: ...e soprattutto nun bisogna rompere li cococomeri alla gente.

Pigro 24/10/10 09:19 - 8629 commenti

I gusti di Pigro

In una sarabanda di sketch, gag ed equivoci, dribblando tra situazioni spassose e caotiche caciaronate, il film riesce nell'intento: far ridere. Lo fa prendendo di mira la voga balneare popolare a cui si adegua una nevrotica famigliola, puntando su effetti della tradizione (come il tormentone, qui imperniato sul cocomero distrutto) e evitando stucchevoli storie parallele romantiche (qui sbeffeggiate con l'altro tormentone: il fidanzato felice degli incidenti). Il duo Fabrizi-De Filippo è fenomenale in mezzo a un bouquet di interpreti efficaci.

Pinhead80 20/05/11 16:40 - 4198 commenti

I gusti di Pinhead80

La famiglia Passaguai decide di recarsi al mare, sfruttanto un buono che il marito ha a disposizione per la spiaggia di Ostia; qui la famiglia ne combinerà di tutti i colori. Una grandissima Ave Ninchi e il solito immenso Fabrizi (con la spalla De Filippo) danno vita a una commedia esilarante (tra tutte le gag da ricordare è il tormentone del cocomero) e chiassosa, che ancora oggi diverte e ricorda i tempi che furono. Spassoso.

Graf 25/07/11 00:02 - 708 commenti

I gusti di Graf

Questo film, di cornice balneare, si pone sulla scia della Domenica d’agosto di Emmer. Come quest’ultima era una commedia di puro stile neorealista così il film, di e con Fabrizi, è una genuina e scatenata farsa bozzettistica. Semplice, caciarone e cordiale, il film manca di una vera tensione satirica ma, nei limite di una burla popolaresca, è ricco di umori comici e spunti narrativi sorprendenti: equivoci da commedia dell’assurdo, incidenti da comica muta, gag da paradosso rarefatto, dialoghi degni del signor Veneranda. Una colta antologia di citazioni.

Gabrius79 25/07/13 18:46 - 1291 commenti

I gusti di Gabrius79

Esilarante, caciarona, caotica commedia all'amatriciana con un bel cast di caratteristi che ci regalano tanto buonumore. Ottimi i duetti fra Aldo Fabrizi e Ave Ninchi, coinvolgenti Peppino De Filippo e Luigi Pavese. Bene il reparto giovani con la Ralli e Delle Piane e il piccolo scatenato Zarfati. Risate e tormentoni a grappoli.
MEMORABILE: Le gag del cocomero.

Markus 27/08/13 08:41 - 3467 commenti

I gusti di Markus

Sulla scia del successo di Domenica d’agosto di Luciano Emmer, ecco un’altra spassosa commedia d’ambientazione balneare che Aldo Fabrizi dirige e interpreta con la consueta sagacia romanesca d'antan. Un nutrito cast di caratteristi e attori teatrali danno spunti di umorismo talvolta acutissimi nella loro semplicità e d'altro canto è una farsa ancora legata agli schemi del cinema muto che prevede equivoci, mariti in collera e forsennate corse dentro e fuori dai camerini in spiaggia. Il film, rivisto oggi, ha ancora la freschezza di un tempo.

Ellerre 9/12/13 22:47 - 89 commenti

I gusti di Ellerre

Divertente commedia balneare con un’accoppiata azzeccatissima Fabrizi-Ninchi. Bene Delle Piane nel ruolo del figlio, De Filippo fa il suo dovere anche se il suo personaggio appare un un po’ marginale. Oltre a farci fare grasse risate il film è una piacevole testimonianza di come negli anni Cinquanta una famiglia romana di medio livello viveva una giornata al mare.

Maik271 3/01/15 23:31 - 436 commenti

I gusti di Maik271

La gita al mare della nervosissima famiglia Passaguai si trasforma in un caotico groviglio di equivoci e situazioni divertenti. Il duo formato da Fabrizi e De Filippo funziona a meraviglia supportato dalla brava Ave Ninchi. Mario Bava alle prime armi si occupa invece della fotografia e lo fa con qualche trucchetto artigianale (vedi viso schiacciato di Fabrizi).

Rigoletto 21/06/15 10:50 - 1697 commenti

I gusti di Rigoletto

La famiglia Passaguai è un'espressione di quella italianità (non solo romanità) che per circa vent'anni fu un modello sociale tutto nostro, nel bene e nel male. Una famiglia chiassosa, litigiosa, opportunista ma anche di un'ingenua semplicità. Meravigliosi Fabrizi e Ave Ninchi (che nello stesso anno erano stati coniugi in Guardie e ladri), ma circondati da grandissimi attori (De Filippo, Pavese) che ne integrano il lavoro con la loro bravura. Sicuramente datato, ma non per questo privo di interesse e di grasso umorismo.
MEMORABILE: "Dovevamo andare a Anzio!"

Rufus68 25/01/18 22:53 - 3421 commenti

I gusti di Rufus68

Strepitosa farsa dove tipi, equivoci, macchiette (il petulante, le signore vendicative, l'uomo del cocomero), gag slapstick e sbraco dialettale si susseguono continui senza che gli effetti comici risentano dell'accumulo scatenato (grazie alla diversità delle ispirazioni): la bonomia vittimista di Fabrizi, l'isterismo da gelosona della Ninchi, gli impacci di De Filippo, la forbita elettricità di Scotti, solo per citare i maggiori. Se fosse muto sarebbe un capolavoro del silent cinema.

Aldo Fabrizi HA DIRETTO ANCHE...

Rambo90 21/09/18 16:34 - 6952 commenti

I gusti di Rambo90

Commedia di equivoci e capitomboli praticamente inarrestabile, nella quale Fabrizi mette in gioco tutta la sua forza comica orchestrando quello che diventa un vero e proprio delirio sulla spiaggia. Il ritmo è velocissimo, le risate tante (soprattutto quando la trama gioca la carta della ripetizione), con guai che si abbattono sempre sulle stesse persone e problemi ritornanti. Grande il cast: tra Fabrizi e Peppino c'è grande intesa ma anche caratteristi come Pavese e Luzi trovano qui ottimo materiale per farsi notare. Notevole.

Paulaster 2/10/19 09:37 - 3415 commenti

I gusti di Paulaster

Gruppo di lavoro si ritroverà a Ostia. Commedia balneare in cui la famiglia caciarona romana va a far la gitarella al mare tra peperonate, cocomeri ed equivoci vari. Gran ritmo nella sequela di gag con De Filippo che accompagna un Fabrizi minimamente atletico e una agguerrita Ninchi. Approcci amorosi blandi e gelosie anche troppo accentuate servono per dare linfa alle situazioni. Divertente l’uso della mimica per i grassottelli e classico bailamme finale.
MEMORABILE: La frittura per il mare; Delle Piane che chiede i soldi per qualsiasi cosa; “Gioca al palombaro”; Sull'altalena con la testa sopra i tetti.

Zampanò 23/07/20 13:31 - 368 commenti

I gusti di Zampanò

Sai la ridarella di chi nel '51 lo vide al cinema. Una spanzata d'allegria. Gag quasi da rivista e "costruzioni" alla Stanlio & Ollio mosse dalla mole di Fabrizi, qui anche regista e rimatore nella voce fuori campo, e dal mestiere di altri capintesta del genere (Peppino De Filippo, Tino Scotti, Ave Ninchi). Certo, diversi momenti si limitano a scenette, e poi strambe e superflue sono le accelerazioni slapstick. Però l'insieme della tenuta comica tutto sommato regge anche a rivederlo oggi. Splendido il finale tiberino.
MEMORABILE: L'intera sequenza della cabina che passa e ripassa per equivoca alcova.

Il ferrini 4/10/20 13:22 - 1930 commenti

I gusti di Il ferrini

Commedia balneare che, pur con i limiti del caso, conserva quel valore che andrà inesorabilmente perduto nelle successive degenerazioni (Sapore di mare, Abbronzatissimi). Aldo Fabrizi attore non si discute, ma vale lo stesso per Ave Ninchi e per il giovanissimo Delle Piane. Sul piano registico forse può risultare caotico ma nel complesso si ride abbastanza da perdonarne gli eccessi. L'inizio (col tormentone dei moscerini in ufficio) è debole, ma una volta giunti a mare le gag diventano spesso irresistibili. Disimpegnato ma intelligente.

Pessoa 23/12/20 01:55 - 1879 commenti

I gusti di Pessoa

Celebre commedia di Fabrizi sulle disavventure balneari di una famiglia romana, in un tempo in cui il boom era ancora lontano e la spiaggia un lusso da grandi occasioni. La vera forza del film è nel cast di gran livello anche fra i comprimari, in cui spicca una Ninchi irrefrenabile che tiene testa ai due protagonisti col solito piglio leonino, mentre la sceneggiatura mostra gag da vecchio avanspettacolo e qualche giro a vuoto, minimizzato da un ritmo vorticoso. Un cinema d'altri tempi, forse datato, ma in confronto a molti film posteriori con soggetti simili sembra Quarto potere...
MEMORABILE: Pavese e il cocomero; La splendida fotografia di Mario Bava.

Michelino 23/08/21 16:50 - 72 commenti

I gusti di Michelino

Divertentissima commedia senza troppe pretese, che gioca sulla bonarietà del protagonista, la vulcanica e spesso iraconda moglie, i figli abbastanza vivaci, riuscendo a cucire addosso ai personaggi di contorno la giusta caratterizzazione. Del resto durante una giornata al mare si incrociano varie tipologie di personaggi, e non sempre si rivela una sana occasione per rilassarsi, al termine di una settimana di lavoro. Pellicola rivalorizzata negli anni Novanta, grazie ai frequenti passaggi televisivi in prima serata su TMC.
MEMORABILE: Le fettine panate; La traversata in autobus; La sabbiatura; Il granchio in mezzo al panino; La ''battaglia dei cocomeri''; Il numero della cabina.

Noodles 2/12/21 16:03 - 1358 commenti

I gusti di Noodles

Commedia molto diversa da quelle italiane del periodo, basata su battute e comicità slapstick, con parti assimilabili a Stanlio e Ollio e cinema simile. Per buona parte il film funziona e, nonostante sia datato, in alcuni momenti fa anche ridere grazie all'ottima verve comica di uno scatenato Aldo Fabrizi. C'è però da dire che alcune sketch si ripetono all'infinito (sfiancanti le questioni del cocomero e quella iniziale del moscerino) e in alcuni punti il film cala vistosamente. Resta comunque un curioso esempio di commedia italiana, che un'occhiata la merita.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.