L'uomo con i pugni di ferro - Film (2012)

L'uomo con i pugni di ferro
Media utenti
Titolo originale: The Man with the Iron Fists
Anno: 2012
Genere: arti marziali (colore)
Regia: RZA
Note: Aka "L'uomo coi pugni di ferro". Seguito da "L'uomo con i pugni di ferro" (2015).
Lo trovi su

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 13/12/12 DAL BENEMERITO GREYMOUSER
1
1!
2
2!
3
3!
4
4!
5

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione ( vale mezzo pallino)
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Greymouser 13/12/12 22:21 - 1458 commenti

I gusti di Greymouser

Tarantino presenta, Eli Roth produce: un sentito omaggio, riveduto e corretto, alla filmografia di arti marziali dei '70. L'impresa è abbastanza godibile, fra inevitabili citazioni (da 5 dita di violenza a i 3 dell'operazione Drago) e qualche volto noto (Lucy Liu - ricordate Kill Bill? - e Russell Crowe), oltre al regista-attore RZA. Tranne poche pause, il ritmo è indiavolato; i combattimenti spettacolari e cruenti; i personaggi con le facce giuste. Operazione nostalgia più che riuscita, ma solo per amatori.

Didda23 29/03/13 20:03 - 2436 commenti

I gusti di Didda23

L'opera di RZA (autore di qualche pezzo usato da Tarantino) è goduriosa sotto l'aspetto visivo: il nostro gira scene di combattimento iperboliche, impreziosite da un sapiente uso del mezzo (ralenti, split screen ecc.). Purtroppo la sceneggiatura, curata insieme a Eli Roth, non possiede dialoghi particolarmente vivaci e la storia percorre binari piuttosto convenzionali. Interessante la prova del cast, soprattutto quella di Bautista, ex lottatore professionista di wrestling. Scorrono litri e litri di sangue e ci si diverte!

124c 13/05/13 12:57 - 2935 commenti

I gusti di 124c

Quentin Tarantino presenta l'ennesimo regista allo sbaraglio. Dopo Eli Roth e i suoi splatter, ecco Rza, il rapper, che debutta alla regia con un film d'arti marziali che mescola anche il western all'italiana. Naturalmente il protagonista è lui, anche se non è né il Jamie Foxx di Django Unchained, né il Wesley Snipes di Blade. Alla fine la pellicola non è che un passatempo che non farà storia, con un Russell Crowe sopra le righe e una Lucy Liu che rifà, in versione mignotta, la O-Ren Ishii di Kill Bill. Di positivo c'è che non ci si annoia.

Belfagor 15/05/13 11:00 - 2693 commenti

I gusti di Belfagor

Omaggio ai film di arti marziali degli anni '70, girato in modo iperattivo e con le tipiche ingenuità che ci si potrebbero aspettare da un esordiente in cabina di regia. Trama incentrata sulla vendetta, assurdità volute, combattimenti bizzarri e qualche scena truculenta, ma mancano la maestria registica di Tarantino (che si limita a presentare) e un protagonista incisivo come il recente Django. Ma ci si diverte comunque, visto che il film non si prende mai sul serio. Lucy Liu ricicla il ruolo di O-Ren Ishii, un bolso Crowe gigioneggia.
MEMORABILE: Il sicario (interpretato da Bautista) capace di tramutare il corpo in ottone.

Ryo 16/05/13 01:44 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

A mio gusto personalissimo la musica hip-hop non si sposa bene con scene d'azione di gongfu e wuxiapian; se poi viene fatto anche un (ab)uso del ralenti l'operazione sembra un esercizio di stile visivo, un susseguirsi di videoclip da Mtv. Seppur aiutato da una bella fotografia e qualche scena che cattura, la trama non decolla praticamente mai. I dialoghi fanno venire il latte alle ginocchia, ogni personaggio ha uno scarso spessore, persino Russel Crowe (ingrassato) non riesce ad avere un interpretazione oltre la sufficenza. RZA è convinto di essere Tarantino, ma per fortuna di Quentin c'è solamente la dicitura "presentato da".
MEMORABILE: Tu eri affari... ora arriva il piacere; Il taglio delle braccia.

Rambo90 14/05/13 19:33 - 7745 commenti

I gusti di Rambo90

RZA scrive e dirige (protetto da Tarantino) questo omaggio ai film di arti marziali senza spessore e facilmente dimenticabile, ma veloce e divertente durante la visione. Le coreografie dei combattimenti sono buone, ci sono tanto sangue e tocchi fantasy (come il personaggio interpretato da Bautista). RZA come protagonista non funziona però, ha una faccia da morto di sonno... per fortuna c'è un esaltato Russell Crowe a reggere la baracca e il talento nel combattere di Rick Yune. Vedibile.

Tommy3793 15/05/13 13:40 - 72 commenti

I gusti di Tommy3793

Se recentemente Tarantino ha riproposto il genere western con Django, RZA (insieme a Eli Roth) sceglie di rappresentare il genere arti marziali. Si sente molto il richiamo al pulp tarantiniano e all'exploitation anni '70. In pratica un'accozzaglia di azione, splatter e assurdità palesemente richiamanti al mondo degli anime: ogni personaggio ha una caratterizzazione particolare e unica (per le armi, il modo di agire ecc.). Insomma: un buon film, purchè si accetti la fortissima impronta non-sense e ironica. La durata, tutto sommato, è giusta.

Cloack 77 22/05/13 16:27 - 547 commenti

I gusti di Cloack 77

Di originale non c'è davvero nulla, tutta roba vista e rivista... non solo, affrontata da altri con più coraggio, senza questo stile cartoonesco che smorza qualsiasi lampo o accenno di "durezza" visiva. È un'ammucchiata di personaggi che si eliminano nei modi più disparati, con una storia da barzelletta e interpretazioni al limite del ridicolo, tipo quella di Russell Crowe. Si salva dalla confusione generale "la coppia gemini", una intuizione demolita dalla loro fine, la solita scena sguaiata e cafona.

Cotola 6/07/13 09:12 - 9180 commenti

I gusti di Cotola

Tamarrata di proporzioni epiche che qualcuno farà divertire ma qualcun altro anche inorridire. E' un omaggio ai film di arti marziali di una volta, ma con molta più violenza (il sangue, fintissimo e quindi oltre modo pacchiano, scorre iperbolicamente a fiumi), banalità e soprattutto con una certa "volgarità" che mancava nei modelli. Però dura poco ed il ritmo è alto: se amate il genere potrebbe piacervi.

Redeyes 20/08/13 19:58 - 2456 commenti

I gusti di Redeyes

Sotto il manto di Tarantino si nascondono spesso farlocchi cloni, che non voglio dipingere come colossali boiate, ma di certo intrattenimento a buon prezzo. La pellicola, con un discreto cast, fa un buon mix tra cinema asiatico e americano. Il punto di vista da privilegiare è e deve essere, certo, quello del puro divertimento, che poco ha a che fare con una trama vera e propria. Si apprezzano certe scene di lotta come i Gemini, un po' di buonismo telefonato e certe gigioneggiate di Russell. Simpatica operetta e nulla più.

Dave Bautista HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina Bus 657Spazio vuotoLocandina RiddickSpazio vuotoLocandina Guardiani della galassiaSpazio vuotoLocandina Spectre

Capannelle 25/02/15 22:02 - 4448 commenti

I gusti di Capannelle

Sponsorizza Tarantino e per certi versi si vede, ma la qualità di scrittura e ripresa è un tantino differente. Ritmo alto e situazioni giocate all'estremo (a volte riesce, altre meno) con coreografie e gore che non sempre sanno fermarsi al momento giusto. Anche la musica può allietare quando richiama Sergio Leone ma irrita quando ci infili chili di hip hop. Tra i personaggi bene Bautista e X-blade, la Liu meglio lottatrice che maitresse. Troppo in disarmo Crowe e accettabile RZA.

Nando 26/03/15 09:08 - 3838 commenti

I gusti di Nando

Baracconata in salsa nipponica in cui si duella costantemente con risultati altamente splatter. Sangue a iosa con mutilazioni multiple e una trama alquanto scontata che conduce al solito finale liberatorio e rivelatorio. Cast abbastanza monocorde in cui, ovvio, emerge la verve di Crowe; nonostante tutto il risultato è alquanto modesto.

Enzus79 3/03/16 15:44 - 2991 commenti

I gusti di Enzus79

Non male come esordio alla regia per il cantante RZA (come attore lascia a desiderare). Non si può dire che non ci si diverta, dato che la trama è meno intricata di quella che potrebbe sembrare una storia di samurai qualsiasi. Tutti i personaggi risultano simpatici, se si eccettua quello interpretato da Lucy Liu. Discrete le musiche.

Bullseye2 14/11/16 14:04 - 444 commenti

I gusti di Bullseye2

Simpatico, anche se un po' superficiale, omaggio al glorioso cinema di arti marziali hongkonghese degli anni Settanta. Trama scritta su un francobollo, sequenze action godibili anche se appesantite dall'abuso della computer grafica, follia registica e azione iperattiva per chi non chiede altro che un'ora e mezza di puro divertimento. Un buon film di genere senza troppi fronzoli come non se ne fanno purtroppo più. Nel buon cast spicca Russell Crowe in un ruolo più da spaghetti western che da film orientale. Un prodotto molto divertente.

Bubobubo 11/10/18 23:32 - 1847 commenti

I gusti di Bubobubo

Basterebbe la prima scena, un inverosimile e sanguinosissimo combattimento fra clan sonorizzato da Shame On A Nigga del Wu-Tang Clan, per derubricare l'esordio registico di RZA a sciocchezza assoluta e tarantinata alla decima potenza: cosa che a dire il vero è, ma ritmo elevato e quasi assoluta mancanza di pretese (se non un accenno indistinto a questioni razziali e di genere in relazione al concetto di potere) lo premiano per distacco. La trama è un pretesto per le grandguignolesche coreografie marziali. Goduriose O.S.T. e scenografie.
MEMORABILE: Volano persino i bulbi oculari sotto i destri di RZA...

Puppigallo 19/10/19 09:04 - 5340 commenti

I gusti di Puppigallo

Se si prende una pellicola orientale, basata sulle arti marziali e sugli scontri all'arma bianca, la si priva di gesti, quasi poetici, di forme eleganti, con pennellate d'acquarello, banalizzando il tutto, cosa resta? Questa baracconata. Un circo tarantolato itinerante di fenomeni mal supportati da una sceneggiatura quasi priva di sostanza, che si limita a distribuire botte, ammazzamenti cruenti e mal riusciti tentativi di pseudo filosofia. Dimenticabile già durante la visione, a parte quando compare il maestro di Kill Bill volume 2.
MEMORABILE: Crowe sventra un ciccione allupato molesto, aprendolo con una sorta di trinciapolli, chiedendo poi di non essere disturbato in futuro.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.