L'arte della commedia - Spettacolo teatrale (1976)

L'arte della commedia
Media utenti
Anno: 1976
Genere: teatro (colore)
Note: Trasmesso in differita dal Centro di produzione RAI di Roma il 9 gennaio 1976 su Rai 2.

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 25/07/08 DAL BENEMERITO GUGLY
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Gugly 25/07/08 19:02 - 1180 commenti

I gusti di Gugly

Lavoro non agevolissimo nel quale l'autore espone la sua visione sul teatro e il rapporto tra verità e finzione. La deriva è subito pessimistica (il Prefetto) e le conseguenze si vedono agire in scena, con i casi umani che non si sa se sono veri o no... Metalettura con il metro di oggi (reality e simili)? Ritorno al pirandellismo? In ogni caso un grande saggio di teatro da godersi e uno strumento per riflettere.
MEMORABILE: lo scambio dei fogli e quel che ne consegue.

Rambo90 27/06/12 22:48 - 7626 commenti

I gusti di Rambo90

Interessantissimo e anche divertente lavoro di Eduardo, che decide di mettere in scena il labile confine fra realtà e finzione facendo anche riflessioni sulla natura e l'importanza dell'attore e del teatro in generale. C'è molta verbosità nella prima parte (che potrebbe rendere difficile la visione), ma è tutto necessario e propedeutico a una seconda parte davvero eccezionale. Perfetto il cast, in cui compare anche il grande Mario Scaccia. Da non perdere.

Rigoletto 1/07/15 22:47 - 1784 commenti

I gusti di Rigoletto

Atipica commedia esaltata non solo dalla scrittura di Eduardo ma anche dalla prova degli attori. È un piccolo capolavoro e lo si capisce alla fine del I° atto, quando dopo una conduzione totalmente senza dinamica, si lascia lo spettatore sul filo del rasoio come ne abbia viste di tutti i colori. Il ritmo e i dialoghi rendono l'opera godibilissima e se Eduardo si prende il primo atto - sia pure dividendoselo con De Ceresa - il secondo lo lascia nelle mani dell'amico e degli altri attori (Luca De Filippo, Ippolito e un grande Scaccia).

Mattatore 4/12/23 17:05 - 77 commenti

I gusti di Mattatore

Arguto e ambiziosamente pirandelliano affresco di un maturo Eduardo alle prese con il suo più audace manifesto d'invettiva contro il qualunquismo culturale borghese, i suoi pregiudizi e il bistrattato ruolo salvifico del teatro. Il viscido e prosaico prefetto (De Ceresa) funge da ideale capobranco nella processione di professionisti avviluppati in un confusionario crescendo di drammi e stenti, cui unica meta appare l'assoluzione dal peccato di scandalo. La presunta farsa di Oreste designa un costante limbo di realtà/finzione, minacciando l'ordine e stuzzicando sgraditi dubbi.
MEMORABILE: L'impeccabile interpretazione di Eduardo; Il prologo; La brillante disquisizione sul ruolo del teatro; Il medico; Il sospeso finale.

Eduardo de Filippo HA DIRETTO ANCHE...

Spazio vuotoLocandina Napoli milionariaSpazio vuotoLocandina FortunellaSpazio vuotoLocandina Oggi, domani, dopodomaniSpazio vuotoLocandina Napoletani a Milano
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.