Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

LE LOCATIONCineprospettive

L'IMPRESSIONE DI MMJ

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO INSERITO IL GIORNO 20/02/13 DAL BENEMERITO DUSSO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 3/05/15
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Dusso 20/02/13 20:09 - 1548 commenti

I gusti di Dusso

Grazioso film di Marcello Baldi che racconta la vicenda di un veronese comunista (un grande Moschin) costretto a partecipare alle elezioni per il senato con la Dc. Satira politica ben riuscita grazie ad attori che sfoggiano ottime interpretazioni (soprattutto il divertentissimo Nanni Loy), con Moschin che non eccede mai in un'altra delle sue memorabili interpretazioni. Un buon film da riscoprire, decisamente poco conosciuto.

Panza 28/04/15 21:31 - 1693 commenti

I gusti di Panza

Tagliente, fastidioso, acuto, visionario, ancora attuale spaccato sul mondo della politica realizzata in quella maniera sincera e mai cerchiobottista che ha caraterizzato un certo cinema che, ahimè, ormai non ci appartiene più. Satira ancora attuale purtoppo sia nella corruzione portata al parossismo più assurdo sia nei compromessi politici anche solo per una poltrona. Un plauso anche a Moschin, che riesce a divertire e a far riflettere con il suo personaggio. Indelebili i montaggi frenetici con i manifesti elettorali messi ovunque.
MEMORABILE: Il finale a dir poco geniale; Il pestaggio da parte dei fascisti.

Saintgifts 28/04/15 10:33 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Il titolo già dice molto, visto che la carriera assicurata è in politica. Nel film sono stati inseriti diversi spezzoni con veri politici dell'epoca, a sottolineare che la vicenda è molto legata alla realtà della politica italiana di allora e direi di sempre, dall'inizio della Repubblica. Moschin, dai forti ideali di sinistra, è l'agnello sacrificale scelto dalla fazione opposta alla sua e, in virtù di un Foà uno e trino, vero simbolo di una politica distante dal popolo, cede alle proposte di candidatura. Il prefinale e il finale sono perfetti.

Deepred89 28/04/15 13:42 - 3565 commenti

I gusti di Deepred89

Satira politica arguta e brillante, con qualche scompenso nella struttura (parte troppo tardi e finisce forse un po' troppo presto) e con troppe battute che vanno a vuoto, ma dotato di una notevole carica corrosiva e di una buona padronanza della mdp (ma anche della moviola, come testimonia il dinamico montaggio, che in una sequenza butta dentro anche un vero comizio del PCI con Gian Maria Volonté!). Cast di grandi professionisti, la quale efficacia varia a seconda della forza del rispettivo personaggio. Orecchiabile OST di Cipriani.

Didda23 28/04/15 16:46 - 2384 commenti

I gusti di Didda23

Baldi mette in piedi una commedia onesta, avvalorata sia dall'ottima fotografia di Climati sia dallo score di Stelvio Cipriani. La storia scorre senza troppi picchi, ma nonostante ciò non sfocia mai nella noia. I veri motivi d'interesse sono, senza dubbio, la prova di Gastone Moschin (molto simpatico e in parte) e quell'atmosfera particolare che si respirava al tempo (gli appassionati di gadget politici dell'epoca avranno di che rallegrarsi). La vera nota dolente è il personaggio di Nanni Loy, oltremodo sopra le righe. Ci si accontenta.

Homesick 2/05/15 09:46 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Già il triplice ruolo di Foà (democristiano, comunista e missino) la dice lunga sul trasformismo del potere politico italiano, sempre pronto ad ipocrisie e intrallazzi d'ogni sorta per scavalcare la volontà elettorale e mantenere lo statu quo. La satira di Baldi coglie il segno, avvalendosi di un verace Moschin sballottato da una sceneggiatura opportunamente caotica con un'ampia gamma di figure di maneggioni (dal commissario carrierista di Cucciolla al faccendiere di partito Loy), descritte con il consueto tratto vivace e scomposto della commedia nostrana.
MEMORABILE: Il cadavere alla finestra; le pose di Moschin durante la session fotografica elettorale; il manifesto con "Vota Vittorio Sanipoli".

Il Gobbo 18/07/16 08:27 - 3015 commenti

I gusti di Il Gobbo

Piccolo ma ficcante saggio sulle pratiche consociative della politica nostrana dietro le contrapposizioni di facciata, con l'allegorico, trino Foà a simboleggiarne la trasversalità. Satira non da plotone d'esecuzione ma che non risparmia nessuno dei coinvolti, e che nella parte conclusiva prefigura addirittura la mitologia della "ggente" delle seconde e terze repubbliche. Attori di solido mestiere che assicurano prove solide: ottimo Cucciolla.

Pessoa 13/06/17 14:45 - 2476 commenti

I gusti di Pessoa

Simpatica commedia "elettorale" di Baldi che ci porta dentro gli ingranaggi della macchina del potere, accompagnati da un bravissimo Moschin vittima suo malgrado degli accordi occulti fra partiti. Il soggetto originale e una sceneggiatura ben scritta ne fanno un film godibile e piuttosto vivace, supportato da un cast di buon livello con Foà, Cucciolla e Loy (un bravissimo maneggione democristiano) sugli scudi. La satira non affonda i colpi ma offre un'immagine credibile della politica di quel periodo a chi non l'ha vissuta direttamente. Buono!
MEMORABILE: Cucciolla e i "cannelloni"; Il comizio finale; La caratterizzazione del personaggio di Loy.

Il Dandi 9/03/18 21:48 - 1917 commenti

I gusti di Il Dandi

Piccolo delinquente di simpatie comuniste viene candidato dalla DC per sbaglio a causa di un refuso. Curioso ibrido che mescola comicità triviale (la gratuita vena parolacciara lascia talora perplessi) e satira politica (trasparente l'allegoria del triplice ruolo di Foà), qualunquismo ideologico e riprese documentarie da istant-movie. Commedia così così, attori splendidi, documento d'epoca imperdibile.
MEMORABILE: I manifesti con la faccia di Moschin sullo scudo crociato, in mezzo ai manifesti veri (politici e non) dell'anno.

Maik271 19/02/18 11:15 - 436 commenti

I gusti di Maik271

Agrodolce ma molto divertente commedia politica interpretata dal superbo Moschin, coadiuvato da un cast di buon livello in cui si distingue il bravo Nanni Loy. Pellicola ben diretta dal bravo Baldi in cui la politica ci viene mostrata così com'è, un'accozzaglia di accordi sottobanco, spesso impronunciabili, per arrivare allo scopo che tutti hanno ben presente, la poltrona; tranne poi... Bello, amaro e con un finale a sorpresa molto divertente.

Marcello Baldi HA DIRETTO ANCHE...

Oblomoff 15/03/20 17:57 - 43 commenti

I gusti di Oblomoff

Un piccolo contrabbandiere veronese di fede comunista viene coinvolto suo malgrado in un maneggio politico di democristiani e convinto a candidarsi con la DC. Baldi svela la corruzione e la spregiudicata assenza di ideali di tutta la politica, con un Loy intrallazzatore e donnaiolo e la notevole invenzione di Foà che si fa in tre, vestendo i panni di un democristiano, un missino e un comunista. Magistrale come sempre Moschin, la cui maschera di veneto finto ingenuo si attaglia a quello che, alla fine, è l'unico ruolo positivo.
MEMORABILE: Il colloquio tra lo Zaccherin e il candidato comunista a Viterbo Luvisotti dal barbiere.

Noodles 16/08/21 17:20 - 1771 commenti

I gusti di Noodles

Ennesima parodia del mondo politico italiano degli anni '70 di cui non si sentiva il bisogno. Film retto totalmente dal grande Gastone Moschin, come sempre superlativo, che tiene in piedi il film con la sua personalità. Non male neanche Nanni Loy in veste di attore. Per il resto ci troviamo di fronte a una trama monotona e già vista, che ha pochissimo da dire, tanto che fioccano presto le carrellate di manifesti dei partiti dell'epoca e di immagini di repertorio, tutte per tappare i numerosi buchi del soggetto. L'idea era buona, ma le promesse non sono mantenute. Noioso.

Giùan 27/08/21 17:53 - 3982 commenti

I gusti di Giùan

Curiosa farsa di carattere e (soprattutto) ambiente politico, non usuale nel panorama della commedia italica, più divertente, come spesso capita a questi tentativi, sulla carta che in pellicola. Baldi, regista di area cattolica e specializzato fin allora in soggetti religiosi, sicuramente ci credeva (come testimonia anche il fatto di aver "pagato" questa eccentricità con 5 anni di inattività) ma la sua foga sincera troppe volte sfocia in qualunquismo, veggente culturalmente ma qualunquista sul piano cinematografico. Irresistibile Moschin, sempre bravo Cucciolla, scatenato Nanni Loy.

Myvincent 29/11/22 05:57 - 3418 commenti

I gusti di Myvincent

Un delinquentello qualunque viene candidato nella lista DC per favorire segretamente il PCI e ricevere le lusinghe dell’MSI. Un machiavellico pasticcio all’italiana che scopre i marchingegni ipocriti e malvagi della politica in chiave di gustosa farsa. Il ritmo è frenetico, gli attori di provata e professionale comicità. Fa ridere col solito retrogusto amarognolo in bocca. Breve comparsa di Rosanna Schiaffino alle urne.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Panza • 30/04/15 21:22
    Contratto a progetto - 5143 interventi
    Marchiano l'errore presente nella didascalia posta a conclusione del film: "...ogni e qualsiasi riferimemto..."

  • Discussione B. Legnani • 1/05/15 17:59
    Consigliere - 14818 interventi
    Il cast non mi pare scritto bene, con Moschin addirittura non al primo posto. Dato che IMDb ha una scheda fatta male, chi ha il film potrebbe mettere qua i crediti che si leggono? Poi provo io a sistemare IMDb.
  • Discussione Zender • 1/05/15 18:38
    Pianificazione e progetti - 46677 interventi
    Li ho sistemati più o meno in ordine di importanza, avendo visto il film.
  • Discussione B. Legnani • 1/05/15 19:25
    Consigliere - 14818 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Li ho sistemati più o meno in ordine di importanza, avendo visto il film.

    Ottimo!
    Puoi anche aggiungere Maria Tedeschi (fa la governante) e Alessandro Tedeschi (padre di Liselotte)?
    Fonte con immagini: http://thrilling.forumfree.org/index.php?&act=SC&c=6
  • Discussione Homesick • 2/05/15 10:02
    Scrivano - 1368 interventi
    Vista l'incompletezza delle informazioni di IMDB, propongo di inserire l'intero cast, così come elencato nei titoli di testa del film:

    Giulio Baraghini, Fernando Cerulli, Dante Cleri, Battista Conversano*, Ciro Di Mola*, Evar Maran, Isabelle Marchall, Maria Marchi, Claudio Nicastro, Stefano Oppedisano, Aldo Rendine, Nello Riviè, Giuseppe Sansotta*, Antonio Spaccatini, Alessandro Tedeschi, Maria Tedeschi, Nietta Zocchi

    I nomi con l'asterisco non sono presenti nel database IMDB.
  • Discussione Zender • 2/05/15 10:09
    Pianificazione e progetti - 46677 interventi
    B. Legnani ebbe a dire:
    Zender ebbe a dire:
    Li ho sistemati più o meno in ordine di importanza, avendo visto il film.

    Ottimo!
    Puoi anche aggiungere Maria Tedeschi (fa la governante) e Alessandro Tedeschi (padre di Liselotte)?
    Fonte con immagini: http://thrilling.forumfree.org/index.php?&act=SC&c=6


    Ehm Buono, li avevo già inseriti eh, se no mica cancellavo il tuo post. Se cancello i post senza rispondere significa che la modifica è stata fatta e che come al solito devi solo aggiornare con F5 o girare sulla scheda principale (vuol dire che hai la cache dura a scomparire).

    Homesick, ok, però alcuni sono già presenti nel nostro cast. Dimmi solo quali vuoi aggiungere singolarmente.
  • Discussione Homesick • 2/05/15 10:14
    Scrivano - 1368 interventi
    Direi almeno Giulio Baraghini, Fernando Cerulli, Isabelle Marchall, Stefano Oppedisano, Aldo Rendine, Nietta Zocchi.
  • Discussione B. Legnani • 2/05/15 15:00
    Consigliere - 14818 interventi
    Zender ebbe a dire:
    B. Legnani ebbe a dire:
    Zender ebbe a dire:
    Li ho sistemati più o meno in ordine di importanza, avendo visto il film.

    Ottimo!
    Puoi anche aggiungere Maria Tedeschi (fa la governante) e Alessandro Tedeschi (padre di Liselotte)?
    Fonte con immagini: http://thrilling.forumfree.org/index.php?&act=SC&c=6


    Ehm Buono, li avevo già inseriti eh, se no mica cancellavo il tuo post. Se cancello i post senza rispondere significa che la modifica è stata fatta e che come al solito devi solo aggiornare con F5 o girare sulla scheda principale (vuol dire che hai la cache dura a scomparire).

    Homesick, ok, però alcuni sono già presenti nel nostro cast. Dimmi solo quali vuoi aggiungere singolarmente.


    Si trattava di un post modificato, per cui temevo che l'aggiunta dei tedeschi non avesse avuto il tempo di apparire. Grazie
    Ultima modifica: 2/05/15 15:01 da B. Legnani
  • Discussione Amarcord • 9/10/17 17:09
    Disoccupato - 88 interventi
    Tra le locandine che si notano sui muri della città, aggiungerei "La pietra che scotta" di Peter Yates e "Tutti fratelli nel west ...per parte di padre" di Sergio Grieco.


    Ultima modifica: 9/10/17 17:16 da Amarcord
  • Discussione Zender • 9/10/17 18:05
    Pianificazione e progetti - 46677 interventi
    Sì, ci vorrebbero fotogrammi migliori però.