I nuovi eroi

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 14/07/09 DAL BENEMERITO SUPPAMAN
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Suppaman 14/07/09 18:24 - 62 commenti

I gusti di Suppaman

Alcuni soldati morti in Vietnam vengono criogenati e utilizzati 25 anni dopo in un commando antiterroristico. Esordio a Hollywood per il tedesco Emmerich, che dirige un film d'azione-fantascienza di ottima fattura; l'accoppiata Van Damme-Lundgren garantisce muscoli e arti marziali a volontà, mentre le sparatorie e le sequenze d'azione sono presenti in grande quantità. Da vedere assolutamente.

Jandileida 6/09/10 17:25 - 1277 commenti

I gusti di Jandileida

L'esordio di Emmerich ad Hollywood è la lampante conferma di come il nostro avrebbe fatto meglio a restarsene nel Baden-Württemberg: con la sua regia piatta e senza guizzi, il regista riesce infatti a rovinare una buona idea di partenza che si sarebbe meritata una miglior sorte. Di azione se ne vede, oltretutto, poca: qua e là qualche esplosione ma senza sussulti; si salva il duello finale ma solo perché JCVD (che al confronto con Lundgren fa la figura di Olivier) può finalmente far volar qualche calcio. Da segnalare la bella voce roca della Walker.

Galbo 1/03/10 15:56 - 11452 commenti

I gusti di Galbo

Il sempiterno mito di Frankenstein ritorna in questo film muscolare che rappresenta l'esordio americano del regista tedesco Emmerich che impiega due divi del cinema d'azione. La prima parte non è male ma nella seconda si precipita nell'ultraconvenzionale cinema d'azione privo di qualsivoglia spunto originale con un ricorso all'iperviolenza che appiattisce il tutto.

Rambo90 27/02/10 05:10 - 6438 commenti

I gusti di Rambo90

Grandioso esordio americano per Emmerich che mette a confronto due star del cinema d'azione (Van Damme e Lundgren) senza comunque far cadere il film dal punto di vista della storia. Lo spunto è abbastanza originale e i momenti di alto livello si sprecano in quello che è un must del cinema d'azione. Il combattimento finale è da cineteca. Da vedere.
MEMORABILE: Lundgren che fa una collana con le orecchie delle sue vittime.

Tomastich 13/03/10 10:23 - 1216 commenti

I gusti di Tomastich

Un must per i fans di Van Damme e di Dolph "Ivan Drago" Lundgren: è una sfida che parte dal Vietnam e che arriva ai giorni nostri, ispirata leggermente dalla sfida Schwarzenegger vs. Patrick vista in Terminator 2, ma più politicizzata e meno mistica. Terminator rasentava la poesia, Universal Soldier va direttamente al sodo: botte, arti marziali (solo accennate), violenza e un pizzico di sentimento sono gli ingredienti che fanno di questo film un memorabile esempio di intrattenimento.

Lovejoy 6/08/10 22:04 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

In vita sua Emmerich ha fatto di gran lunga meglio (2012 su tutti), ma anche peggio (e qui penso a The Day After Tomorrow). Questo è sulla stessa scia del secondo. Di una noia mortale, con una trama ridicola, personaggi appena abbozzati e una regia priva di qualsiasi idea. Cast composto da gente che tira a campare come peggio non si può. E fa veramente male al cuore vedere coinvolto in questa disastrosa operazione un grande attore come Jerry Orbach. Francamente non se lo meritava.

Rigoletto 4/11/11 21:15 - 1621 commenti

I gusti di Rigoletto

Lontano (molto!) parente di Terminator, il film di per sè non è male. Ma il tema fantascientifico è solo un canovaccio su cui lavorare; in realtà è solo uno spunto per sparatorie e scazzottate che, da ammiratore di Jean-Claude Van Damme, non possono certo dispiacermi. Comunque, nel complesso, è un buon film. ***
MEMORABILE: Van Damme è al ristorante e non ha soldi per pagare.

Ryo 11/08/12 20:37 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Van Damme e Dolph Lundgren: due icone degli action movies insieme. Il risultato è passabile, grazie alla regia di Roland Emmerich. Tanti begli effetti speciali, ottima azione ricca di sangue e violenza. Mediocre la sceneggiatura, ma l'impronta fantascientifica alza il livello dell'opera. Molte sequenze degne di nota, anche se alla fine i maggiori clichè dei film con Van Damme ci sono quasi tutti.
MEMORABILE: Il cattivo spappolato dentro la mietitrebbia.

Redeyes 25/03/13 08:39 - 2164 commenti

I gusti di Redeyes

L'Emmerich agli albori non appare così acerbo rispetto al patacca che sarà. Tutto il film è sul dualismo fra il sempre buono Luc (JCVD) e lo schizzato Scott (Dolph), che attraverso 25 anni continuano a suonarsele. Restan dubbi sulla lunghezza del progetto, 1967-1992, ma superabili e dimenticabili in virtù di trite battute telefonate. Apprezzabili i comprimari che in stile low budget, (anche se forse tale non era) fanno quack quack a tempo. Non il miglior Van Damme, non le migliori scene di lotta, non la sceneggiatura più passabile.

124c 1/07/13 16:48 - 2778 commenti

I gusti di 124c

B-movie di discreta fattura, con due mostri sacri dell'action anni '80 e '90, che riesce a intrattenere o, almeno, incuriosire lo spettatore anche svogliato. Il regista tedesco Roland Emmerich si fa conoscere a Hollywood con questo thriller fantascientifico dove fa scontrare Jean Claude Van Damme con Dolph Lundgren. Van Damme era già stato un cyborg prima di questo film, però il suo scontro con l'ex-Ivan Drago ha qualcosa di epico e di irripetibile. Non si sa per chi tifare e lo scontro non è così scontato come sembra. Divertente.

Piero68 3/08/15 09:17 - 2782 commenti

I gusti di Piero68

Soggetto che meritava più fortuna e ben altro budget visto che comunque il successo lo ottenne, seppur nella sua nicchia e tra gli appassionati. Una storia semplice ma efficace unita alla presenza di due star dell'action come Van Damme e Lundgren danno la giusta corposità all'impianto. La presenza poi di un Emmerich semi-esordiente nel cinema che conta unita a un resto del cast con alcuni caratteristi noti non fa che aumentare il livello del prodotto. Ci avessero creduto di più sarebbe stato un cult; così resta solo un film godibile.

Taxius 12/10/16 16:44 - 1651 commenti

I gusti di Taxius

Divertente action anni 90 che sa tanto di B-movie nonostante il notevole cast. Il giovane Emmerich dirige piuttosto bene la pellicola anche se, bisogna ammetterlo, la trama non è tra le più complicate. Gli effetti speciali e le scene d'azione sono tutte molto ben girate. Sicuramente non è tra i grandi cult del suo genere, ma se vi piace questo tipo di film lo consiglio sicuramente.

Daniela 16/11/19 11:14 - 9650 commenti

I gusti di Daniela

Da vivi si sono ammazzati a vicenda nell'inferno del Vietman, da morti fanno parte di uno squadrone top-secret di soldati robotici radiocomandati usati per operazioni anti-terrorismo, ma non tutti i ricordi del passato sono stati cancellati... Inizio stuzzicante per questo action figliato dal successo di Robocop ed incentrato sullo scontro tra il buono stordito Van Damme e il cattivo tetragono Lundgren. Peccato che ben presto tutto si incanali nel solco della caciara fracassona con botte, esplosioni, gags e battutine senza quella coerenza che invece il film di Verhoeven riusciva a mantenere.
MEMORABILE: Lundgren ghignante con collanina al collo: "Ditemi, sono tutto orecchi!" (ma il senso dell'umorismo gli è venuto stando in frigo?)
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Gestarsh99 • 29/07/11 01:11
    Scrivano - 15092 interventi
    Disponibile in edizione Blu-Ray Disc dal 03/08/2011 per Eagle Pictures:



    DATI TECNICI

    * Formato video 2,35:1 Anamorfico 1080p
    * Formato audio 2.0 Stereo Dolby Digital: Italiano Inglese
    5.1 DTS HD: Italiano
    * Sottotitoli Italiano NU
    * Extra Sovracopertina (slipcase) in cartoncino con effetti cromatici
    Copertina interna con artwork originale
  • Homevideo Cristian74 • 1/11/17 11:04
    Galoppino - 42 interventi
    Tranne il dvd di CG, i dvd e blu usciti dopo hanno un pessimo ridoppiaggio.
  • Curiosità Daniela • 16/11/19 11:28
    Consigliere massimo - 5297 interventi
    Il film ha avuto tre sequel:
    Universal Soldier: The Return, regia di Mic Rodgers (1999)
    Universal Soldier: Regeneration, regia di John Hyams (2009)
    Universal Soldier - Il giorno del giudizio (Universal Soldier: Day of Reckoning), regia di John Hyams (2012)

    Nel cast del primo figura il solo Van Damme, mentre negli altri due sono presenti sia lui che Lundgreen, sempre negli stessi personaggi interpretati nel primo film della saga.
    Nel film del 2012 però il personaggio di Van Damme cede il ruolo di protagonista ad una new entry: Scott Adkins, già affermatosi come star negli action a partire dai primi anni 2000.