The hunting party

Media utenti
Titolo originale: The Hunting Party
Anno: 2007
Genere: guerra (colore)
Note: Aka "The hunting party - I cacciatori". Con l'immaginario La Volpe, gli autori si riferiscono al vero criminale, ricercato per crimini di guerra,  Radovan Karadžić, arrestato a Belgrado nel luglio 2008 dopo oltre dieci anni di latitanza. Instradato all'Aja e sottoposto a processo dal Tribunale penale internazionale, è stato condannato in primo grado nel marzo 2016 a 40 anni di carcere, tramutati in ergastolo in secondo grado. 
Numero commenti presenti: 9

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 5/05/08 DAL BENEMERITO MASCHERATO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Galbo 16/05/08 05:43 - 11343 commenti

I gusti di Galbo

Il film di Richard Shepard ha il merito di focalizzare l'attenzione su vicende che sono state frettolosamente dimenticate, benchè siano accadute nel cuore dell'europa. Ben sceneggiato (con una buona combinazione tra azione e pathos, ha il pregio della veridicità, è diretto con ritmo e la giusta personalità ed interpretato da due ottimi attori con Richard Gere molto misurato ma capace di una prova convincente ed incisiva e Howard buona "spalla".

Mascherato 5/05/08 23:39 - 583 commenti

I gusti di Mascherato

Tra i particolari più assurdi della vicenda (gli unici ad esser veri, come rivela la didascalia iniziale) c'è l'incapacità di stanare i più temuti criminali di guerra da parte di organismi internazionali e servizi segreti. E dire che tre semplici cronisti riescono a "stanare" la Volpe. È uno cei colpi assestati da un copione che funziona fin quando resta nei binari dell'action con brio (à la Bruce Willis), mentre è solo volenteroso quando lancia messaggi. Comunque ciò che afferma, insinua, denuncia è, vivaddio, politicamente scorretto.
MEMORABILE: "Una vita in pericolo è una vita reale. Il resto è televisione".

Deepred89 8/05/08 20:06 - 3269 commenti

I gusti di Deepred89

Discreto film di azione/spionaggio/denuncia. I tentativi di denuncia cadono un po' nel vuoto, dato che pur essendo, almeno negli intenti, antiamericanista, il film ha una narrazione che non si discosta più di tanto da quella degli action più filostatunitensi. Il film comunque intrettiene discretamente, anche grazie a due protagonisti (richard Gere e Richard Shepard) simpatici e carismatici. Colonna sonora appena passabile.

Cangaceiro 30/07/09 10:01 - 982 commenti

I gusti di Cangaceiro

Pur partendo da un vero articolo di cronaca Shepard, regista e sceneggiatore unico, costruisce un volo pindarico a dir poco fantasioso. Un po' per caso un po' no, 3 giornalisti riescono a scovare in Bosnia un sanguinario criminale di guerra latitante da anni. Storia altamente improbabile ma almeno il gioco è a carte scoperte visto che l'intera operazione non sembra prendersi troppo sul serio. Tuttavia poco dopo l'uscita della pellicola Karadzic, la vera Volpe, fu realmente arrestato... Gere, un po' invecchiato, tiene botta, insignificanti i suoi due aiutanti.

Belfagor 9/05/10 12:43 - 2621 commenti

I gusti di Belfagor

Discreto, ma peculiare nello svolgimento e (cosa sorprendente per un film a stelle e strisce) politicamente scorretto. A parte qualche sviolinata romantico-idealista, ha il pregio di focalizzarsi su un periodo della storia europea spesso e volentieri relegato nell'oblio. La commistione fra personaggi fittizi e realmente esistiti è ben gestita e nel complesso il film ha una sua personalità. Bravi i protagonisti. Non se ne abbia a male Bogdanovich se hanno utilizzato il suo cognome per l'alter ego di Karadzic.

Pemulis 9/01/11 17:15 - 18 commenti

I gusti di Pemulis

Scrittura, regia e montaggio ottimi, attori in parte. Bel prologo che cattura, personaggi caratterizzati secondo stilemi tradizionali da struttura restaurativa in tre atti e viaggio dell'eroe. Insolita incursione di Hollywood nella guerra in Bosnia con un somigliante Ljubomir Kerekes, via di mezzo tra Karadzic e Morgan dei Bluvertigo. Sbeffeggi all'atteggiamento di ONU, CIA e in generale dell'Europa verso questa guerra e i suoi criminali. La didascalia iniziale annuncia che solo i particolari più assurdi sono veri.
MEMORABILE: La suoneria del sanguinario tatuato; l'epilogo con raffronto tra realtà e fiction accompagnato da "I Fought the Law" in slavo.

Luchi78 9/02/12 15:45 - 1521 commenti

I gusti di Luchi78

A tratti funziona, a tratti sembra la solita americanata (o meglio anti-americanata). Peccato perché il tema suggerisce retroscena interessanti e il film mette sul tavolo argomenti validi, che però vengono spesso banalizzati come nel caso dell'imbarazzante episodio dell'amichetta di Richard Gere (rimasta coinvolta, guarda caso, in una delle varie pulizie etniche in voga durante la guerra). Già l'idea di base è vacillante, condirla in questo modo la ridicolizza. Si poteva fare meglio.

Rambo90 22/03/16 17:03 - 6317 commenti

I gusti di Rambo90

Interessante film di denuncia che pone l'accento su guerre poco approfondite, soprattutto al cinema. Il tono è a metà tra il serioso e lo scanzonato, con l'utopica impresa di catturare La Volpe (ispirato a un vero criminale di guerra) a fare da perno per mettere in mostra i drammi riflesso di quelle battaglie. Buoni i dialoghi e ben assortito il cast capitanato dall'affiatata coppia Gere/Howard. Qualche momento di stanca, ma si lascia seguire piacevolmente.

Daniela 14/07/20 10:27 - 9214 commenti

I gusti di Daniela

Tre giornalisti si mettono sulle tracce di un criminale di guerra serbo che da alcuni anni vive tra i boschi, protetto dalle sue guardie del corpo, dalla complicità dei locali e dalla connivenza delle autorità locali ed internazionali... Va riconosciuto al film il merito di affrontare direttamente un tema ben poco frequentato come quello della guerra in Bosnia parlando dei massacri di cui si era reso responsabile Karadži?, ancora latitante al tempo delle riprese,  anche se la trama è viziata da forzature che ne minano la verosimiglianza. Buona prova del cast,  epilogo d'effetto.  
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Gestarsh99 • 20/01/12 19:52
    Scrivano - 14063 interventi
    Disponibile in edizione Blu-Ray Disc per Dolmen Video/Cecchi Gori HV:



    DATI TECNICI

    * Formato video 2,35:1 Anamorfico 1080p
    * Formato audio 5.1 DTS HD: Italiano Inglese
    * Sottotitoli Italiano
    * Extra Trailer originale
    Spot
    Scene eliminate con commento audio
    Making of
    The real Hunting Party: intervista al regista