Lo trovi su

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

LE LOCATIONCineprospettive

TITOLO INSERITO IL GIORNO 31/05/09 DAL BENEMERITO HOMESICK
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Homesick 3/08/09 08:57 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Dall'omonimo romanzo di Moravia. Lo scopo di intersecare la decadenza della famiglia borghese con le spinte sovversive dei gruppi terroristici si materializza in un fotoromanzo erotico dai dialoghi crudi e scabrosi, che nell’impatto scenico-drammaturgico ricorre a tinte simili a quelle degli esempi bertolucciani e fassbinderiani. Dopo una brusca cesura, la bulimica e bistrattata Marra si trasforma come per incanto nella provocante lolita Wendel, meritevole primadonna in un cast di nomi illustri che si prestano a personaggi ad alto grado di bassezza e perversione moral-sessuale. **!/***
MEMORABILE: I tremendi insulti della matrigna Sandrelli alla Marra; l’incubo della Wendel; Guerrini “collauda” la Wendel.

Panza 29/03/16 19:38 - 1654 commenti

I gusti di Panza

Da un romanzo singolare e morboso di Moravia, Barcelloni trae un adattamento che riesce a riportare efficacemente il testo d'origine. In un susseguirsi di personaggi, dall'aristocratico con ambizioni di lotta di classe fino al terrorista spiantato, si dipana una storia dalla forte carica erotica (ottima come lolita la Wendel) e anche malinconica (inquietante il rapporto tra madre e "figlia"). Stupisce vedere un giovane Orso Maria Guerrini in un ruolo molto spinto. Bella la colonna sonora di Pino Donaggio, adeguata al tono generale.
MEMORABILE: La triste festa di compleanno di Desideria; La scena di sesso che scandalizza Desideria.

Faggi 18/03/18 15:10 - 1529 commenti

I gusti di Faggi

Ricca ragazza viene a sapere che è stata adottata e che sua madre era una prostituta; da brutta e goffa diviene come per miracolo bella e disinvolta e... apriti cielo! (comincia l'ambaradan emotivo). Ma il vero ambaradan è il film: terrificante, quasi inguardabile. Si capisce bene che gli anni '80 sono cominciati ma non si capisce affatto in che modo si è voluto trasporre il testo moraviano; abbiamo solo una frase (che più moraviana non si può): "Tu sei come la Madonna, piena di grazia"; e poi l'oggetto implode, lasciando detriti di noia.

Rufus68 14/01/18 17:40 - 3589 commenti

I gusti di Rufus68

Prima parte micidiale, con dialoghi involontariamente spassosi, attori allo sbando e una pretenziosità da affresco sociale ridicola (si taccia sulle impennate osé da postribolo midcult). Per fortuna la tempesta si acquieta per lasciare il posto a un film semplicemente brutto. A chi la colpa: Moravia o Barcelloni? Forse del primo, di cui, allora, si prendeva tutto troppo sul serio. La Sandrelli è molto bella; la Wendel, però, le ruba disinvoltamente la scena con la sua arietta perversa (rimane l'unico motivo per sorbire tale zuppa).

Marcolino1 11/04/19 10:23 - 553 commenti

I gusti di Marcolino1

Manca "l'interiore" del titolo, quasi inesplicabile nella celluloide rispetto alla scrittura, apparendo più un episodio apocrifo di Storie di vita e malavita di Lizzani che completa il trittico erotico-ideologico, scevro del pesante didascalismo, insieme a Porca società di Russo e Porci con le ali di Pietrangeli, con un duetto madre-figlia complesso che ricorda L'immoralità di Pirri. Sospeso e indefinito tra palcoscenico e settima arte, nebulosamente nasce tra cinema e teatro, distruggendo clamorosamente e nichilisticamente borghesia e ideologia.
MEMORABILE: L'insistenza e l'indugio sulla sodomia come simbolo di decadenza; Il tema attuale della bulimia, qui trattato in anticipo coi tempi.

Enzus79 31/07/22 22:33 - 2345 commenti

I gusti di Enzus79

Tratto dall'omonimo romanzo di Alberto Moravia. Desideria, per vendicarsi della madre adottiva e della classe sociale in cui vive (alta borghesia), sposa la causa del terrorismo e della prostituzione. Al netto delle differenze col libro (non molte), il film non contestualizza bene il pensiero moraviano lasciando un po' troppo campo all'erotismo. Non si sfiora la noia ma il banale. Colonna sonora di Pino Donaggio pomposa e poco affine alla trama.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Undying • 31/05/09 16:46
    Scrivano - 7599 interventi
    Lacuna Davinottica che potrà essere colmata grazie alla Medusa Video. Questa rara produzione italo-tedesca, potrà riapparire sugli scaffali dei negozi in formato digitale, quando il DVD sarà disponibile, ovvero l'8 luglio.
  • Curiosità Undying • 17/11/09 10:37
    Scrivano - 7599 interventi
    Lara Wendel nuda: con il corpo della Del Santo

    Unica regia cinematografica di Gianni Barcelloni, regista anconetano che in precedenza era stato assistente di Pasolini.
    Ispirato da un testo di Alberto Moravia ( La vita interiore) viene ricordato per l'insospettabile dose di pudicizia che, inusualmente (ricordate Maladolescenza?) investe Lara Wendel: qui restìa e decisa a non farsi mai riprendere nuda pertanto controfigurata, nelle scene osèe, da Lory Del Santo, al punto che, per citare Gordiano Lupi (1), quando "compare in primo piano il sedere della Wendel (e accade spesso) in realtà il culo è della Del Santo".

    NOTA (1)
    Sexy made in Italy, vol. 5 (pag. 232) - a cura di Gordiano Lupi, Profondo rosso editore
  • Discussione Panza • 29/03/16 21:32
    Contratto a progetto - 5106 interventi
    Incredibile, ieri avevo visto il suo unico film. RIP.
  • Discussione Fauno • 31/03/16 12:12
    Compilatore d’emergenza - 2643 interventi
    Mi ci si sta tirando a cemento per vedere Lolita. Va bene che di Panza mi fido, ma ho sempre detestato i termini strainflazionati per mettere l'etichetta e riprodurre un personaggio all'infinito. Dopo mi toccherà rivedere L'estate di Spinola, visto che in almeno 10 commenti la Medici così e battezzata, indi dopo 35 anni rivedrò questo, che non mi dispiacque per niente.
  • Homevideo Ruber • 23/03/18 01:32
    Contratto a progetto - 9146 interventi
    Nuova versione della Medusa uscita appena un mese fa (non so se ci siano differenze con la precedente cha annunciava Undy)

    https://www.amazon.it/Desideria-Vita-Interiore-Stefania-Sandrelli/dp/B077ZGS2LV/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1521764933&sr=8-1&keywords=desideria+la+vita+interiore+dvd
    Ultima modifica: 23/03/18 01:33 da Ruber