Ad un'ora della notte - Film (1973)

Ad un'ora della notte
Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Night watch
Anno: 1973
Genere: giallo (colore)
Note: Aka "A un'ora della notte". Soggetto dall'opera teatrale Night Watch della scrittrice americana Lucille Fletcher.
Papiro: cartaceo

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

LE LOCATIONLE LOCATION

L'IMPRESSIONE DI MMJ

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO INSERITO IL GIORNO 26/03/07 DAL BENEMERITO CAESARS POI DAVINOTTATO IL GIORNO 6/11/14
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Caesars 26/03/07 08:45 - 3480 commenti

I gusti di Caesars

Di origine teatrale e si vede, il ritmo è veramente lento e la storia fatica un po' a prendere ritmo e a far montare la suspence; il finale comunque è originale e anche abbastanza spiazzante. Senza essere un capolavoro è un buon giallo interpretato da bravi attori e diretto con mano diligente da Brian G. Hutton; quindi non propriamente imperdibile ma comunque un discreto prodotto che può essere tranquillamente visto.

B. Legnani 24/05/07 00:18 - 5323 commenti

I gusti di B. Legnani

Si guarda perché c’è Elizabeth Taylor, fascinosa. Qui fa la malata di mente, che guarda di fronte (in chiara citazione con La finestra sul cortile) e vede cadaveri. Primo tempo lentissimo, secondo più frizzante. Soffre il fatto di essere girato in uno spazio chiuso e di una regìa abbastanza anonima. Decente.

Nicola81 7/11/14 21:40 - 2527 commenti

I gusti di Nicola81

Tratto da un testo teatrale e si vede, ma non è necessariamente un difetto. Per certi versi ricorda La finestra sul cortile, ma qui l'atmosfera è molto più cupa, tanto da lambire il gotico nelle sequenze notturne. Il canovaccio è di quelli che sembrano visti innumerevoli volte, ma culmina in un finale sorprendentemente feroce. Brava, anche se a tratti eccessivamente sopra le righe, la Taylor e buona anche la prova del cast di contorno. Bella la fotografia ed efficace la colonna sonora. Sottovalutato.
MEMORABILE: Il finale.

Cotola 23/12/14 13:52 - 8507 commenti

I gusti di Cotola

Mediocre ed esangue "giallino" con una trama abbastanza risaputa (almeno all'apparenza) che si lascia seguire e che alla fine regala anche qualche piccola sorpresa. Insomma non tutto è come sembra, ma poco ci manca. La presenza della Taylor (comunque brava), non risolleva più di tanto la malferma baracca. In ogni caso passabile.

Keyser3 31/10/20 22:58 - 321 commenti

I gusti di Keyser3

Piuttosto diseguale questo giallo d'oltremanica d'ispirazione teatrale in cui la psicologia la fa da padrone: apprezzabili le ambientazioni gotiche, l'interpretazione di Elizabeth Taylor (ormai nella fase calante della carriera ma pur sempre dotata di grande fascino), mentre la sceneggiatura ha qualche passaggio a vuoto e alcune sequenze sono piuttosto tirate per le lunghe. Anche la regia è piuttosto piatta, ma il riscatto avviene nell'ultima mezz'ora, con un pre-finale elettrizzante. Ultima lavoro per Harvey, che morirà a pochi mesi dall'uscita del film.

Fedeerra 4/12/20 02:27 - 790 commenti

I gusti di Fedeerra

Brian Hutton sfodera un film estetico e d’atmosfera, utilizza gli elementi del gotico (temporali e ville abbandonate) e mette insieme un potpourri di situazioni a metà strada tra il camp e il cinema d’autore. Un thriller morbosissimo di matrice paranoica, con una Elizabeth Taylor intelligentemente sopra le righe e un finale femmineo che sfiora addirittura lo splatter!!! Assolutamente da rivalutare.

Daniela 1/05/21 15:10 - 11836 commenti

I gusti di Daniela

Donna reduce da un esaurimento nervoso afferma di aver visto commettere un delitto in una villa di fronte alla sua. Non ne viene trovata traccia, per cui polizia e secondo marito dubitano della sua sanità mentale ma... Per buona parte della durata, palesi i riferimenti a due film molto famosi (il primo palese, l'altro che si affaccia troppo facilmente nella mente dello spettatore) poi arriva un colpo di scena inaspettato ma anche piuttosto disonesto. Nel complesso, un giallo di modesta levatura che sembra girato soprattutto per offrire alla diva l'occasione di un défilé d'alta moda.
MEMORABILE: In ogni occasione, anche svegliandosi in piena notte, sempre perfettamente truccata, pettinata ed abbigliata: un poco di invidia e tanta incredulità.

Teddy 4/10/22 03:33 - 393 commenti

I gusti di Teddy

Lo psico-dramma borghese messo in scena da Hutton con sventato gusto convive perfettamente con il delirante temperamento dalla sua protagonista: entrambi sono spettacolarizzazioni pirotecniche, esagerazioni narrative, urlate e esibite come nella miglior tradizione del buon cinema camp. Grande uso del sonoro e un bellissimo finale dalle (im)prevedibili sfumature horror. Magnifica e inafferrabile Elizabeth Taylor.

Brian G. Hutton HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Buiomega71 • 21/09/20 19:03
    Pianificazione e progetti - 24416 interventi
    In dvd per la Sinister, disponibile dal 12/11/2020
  • Homevideo Caesars • 21/09/20 22:49
    Scrivano - 16345 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    In dvd per la Sinister, disponibile dal 12/11/2020

    Questa è  un'ottima notizia. Anche se non sarà un capolavoro è un film a cui sono affezionato...
    Ultima modifica: 23/09/20 08:36 da Caesars
  • Homevideo Digital • 6/12/20 00:22
    Portaborse - 3651 interventi
    Per chi ha comprato il dvd Sinister. I primi minuti sono in lingua originale o c'è il doppiaggio italiano?
  • Homevideo Buiomega71 • 6/12/20 12:49
    Pianificazione e progetti - 24416 interventi
    Digital ebbe a dire:
    Per chi ha comprato il dvd Sinister. I primi minuti sono in lingua originale o c'è il doppiaggio italiano?

    Messo su il dvd per rispondere al tuo quesito

    Il film inizia con la Taylor che và da un fiorista a comprare dei fiori (logicamente) e ha il doppiaggio italiano.
  • Homevideo Digital • 6/12/20 13:14
    Portaborse - 3651 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Digital ebbe a dire:
    Per chi ha comprato il dvd Sinister. I primi minuti sono in lingua originale o c'è il doppiaggio italiano?

    Messo su il dvd per rispondere al tuo quesito

    Il film inizia con la Taylor che và da un fiorista a comprare dei fiori (logicamente) e ha il doppiaggio italiano.
    Grazie, avevo una copia in cui i primi minuti erano sprovvisti del doppiaggio italiano.

  • Curiosità Daniela • 1/05/21 15:18
    Gran Burattinaio - 5847 interventi
    Soggetto dall'opera teatrale Night Watch della scrittrice americana Lucille Fletcher, nota soprattutto per il radiodramma Il terrore corre sul filo scritto nel 1943, da cui fu tratto il film omonimo del 1948 diretto da Anatole Litvak. 
  • Discussione Caesars • 3/05/21 11:13
    Scrivano - 16345 interventi
    Ahah, Dani,
    il tuo momento memorabile:
    "In ogni occasione, anche svegliandosi in piena notte, sempre perfettamente truccata, pettinata ed abbigliata: un poco di invidia e tanta incredulità." 
    mi ha davvero divertito :)