Cerca per genere
Attori/registi più presenti

NOSTRA SIGNORA DEI TURCHI

All'interno del forum, per questo film:
Nostra Signora dei Turchi
Dati:Anno: 1968Genere: drammatico (colore)
Regia:Carmelo Bene
Cast:Carmelo Bene, Lydia Mancinelli, Ornella Ferrari, Anita Masini, Salvatore Siniscalchi, Vincenzo Musso
Visite:1414
Filmati:
Approfondimenti:1) NOTIZIE E LOCATION DI "NOSTRA SIGNORA DEI TURCHI"
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 7
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

PAPIRO DAVINOTTICO INSERITO IL GIORNO 10/3/07


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Capolavoro assoluto (e ce ne sono pochi!) a detta di:
    Schramm
  • Grande esempio di cinema a detta di:
    Matalo!
  • Davvero notevole! a detta di:
    Pigro
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Il Gobbo
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Ecc.danilo
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Marcel MJ Davinotti jr., Fabbiu
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Deepred89

ORDINA COMMENTI PER:

Il Gobbo 18/3/11 16:00 - 3011 commenti

Girato per "tumulare l'anno più stupido nella storia dell'escremento umano e tumulare il cinema" (ipse dixit) - ma con l'ambizione frustrata di vincere a Venezia nell'anno della pagliacciata protestataria di Pasolini e compagni - è un guazzabuglio divertente e pour cause barocco, tutto sughi e liquami. Meno naif di quanto volesse far credere (ci sono esplicite citazioni godardiane), con una colonna sonora (nell'accezione più ampia) geniale. Pesante? Andò peggio - si tramanda - a chi la vide in teatro recitata tutta dietro una lastra di vetro...
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Pigro 20/4/09 12:02 - 7365 commenti

A teatro Carmelo Bene è un genio, al cinema solo un arguto sperimentatore. In effetti questo film rispecchia lo stesso Bene, la sua carica dissacratoria e al tempo stesso coltissima, il suo gusto barocco (non a caso tutto si svolge nella sua Otranto) e la sua folgorazione visionaria. Una sorta di cinema della crudeltà tra Artaud e Buñuel, dove la sacralità è giocoforza dissacrazione e riduzione al quotidiano e dove la morte è decorazione e variabile estetica. Un trip allucinato con alcune intuizioni formidabili e necessaria autoreferenzialità.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Schramm 11/12/07 16:34 - 2359 commenti

Evento psicobellico e alcaloide. Furore pantoclasta ed eroismo erostratico. Esempio di arte umanifuga. Ballo excelsior della crudeltà incondizionata. Quale che sia il tramite, Bene riesce laddove aveva fallito Artaud. E quale che sia il tramite, Bene lo eccede e uccide nel suo prodursi. Un raid, più che un film. Cinema meravigliosamente ecceduto e metamorfosato in un Altrove innominabile e inarrivabile che inghiotte intero ogni dire (dis)fare pensare a proposito di cinema e non solo. La parola fine al cinema oltre.
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Deepred89 5/3/15 12:19 - 3116 commenti

Celeberrimo, sfiancante prodotto underground (ma non a livello distributivo) italiano, due ore nette di farneticazioni intellettuali malamente legate tra loro. Certo, alcune soluzioni colpiscono e la fotografia (di Mario Masini) possiede tutto quello strano fascino dei 16mm d'epoca, ma una volta superata la curiosità iniziale l'attenzione crolla e gli eccessi scadono presto nella monotonia. Ottime le doti trasformistiche del Bene attore, ma la pesantezza rimane invariata e la fine arriva come una benedizione, nonostante gli innegabili pregi.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Matalo! 15/8/08 16:43 - 1360 commenti

Bene e il cinema: un incontro infelice a livello registico. Odiava tanto Hitchcock ma non capisco a quale titolo si adirasse col regista inglese visto che per lui cinema, teatro, tv servivano ed erano serviti dagli stessi mezzi per proporre se stesso come eccezione, talvolta forzata, quasi sempre geniale. Questo film è una parziale eccezione essendo alla fin fine il suo capolavoro, nl quale Bene concentra al meglio i suoi deliri di provinciale, in un bric-a-brac di effetti ottici poverissimi ma efficaci.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La cena col frate.
I gusti di Matalo! (Commedia - Gangster - Western)

Fabbiu 1/4/09 20:52 - 1895 commenti

Primo film di Bene, tratto dal suo romanzo. c'è un po' tutta la sua intellettualità borghese: dal decadentismo, al barocco, alla storia dei turchi, ai suoi ricordi, le sue ossessioni, molte cose assolutamente incomprensibili. Un mattone nel vero senso della parola, poco digeribile anche perché molto lungo e pesante e di sicuro non a tutti è accessibile. Sperimentalità a parte, suggestivo se lo si guarda senza farsi troppi perché, lasciandosi cullare da immagini e voci fuori campo, ma è quasi impossibile non fare resistenza.
I gusti di Fabbiu (Commedia - Fantascienza - Fantastico)

Ecc.danilo 12/9/10 16:43 - 18 commenti

Muri da abbattere, tentazioni da sconfiggere e voglie da non combattere; la trama scompare, è inutile, non si segue un filo logico, ma il logico che diventa individuale, lo stesso Carmelo Bene che insegue sé stesso come simbolismo della voglia di scappare fievole e poi soppressa. Un altro “io” nascosto pessimista e fastidioso. Film di alto contenuto astratto e simbolista. Da squadrare in ogni punto con attenzione, da cui trasuda la voglia di spaccare tutto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Mi sono preso cura dell'anima tua...
I gusti di Ecc.danilo (Commedia - Erotico - Sentimentale)