Cerca per genere
Attori/registi più presenti

MIO FIGLIO PROFESSORE

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 17/6/10 DAL BENEMERITO RENATO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Davvero notevole! a detta di:
    Renato
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Pinhead80
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Daniela


ORDINA COMMENTI PER:

Renato 17/6/10 11:23 - 1495 commenti

Si tratta di una bellissima commedia dolceamara con un Aldo Fabrizi strepitoso. La sceneggiatura non polemizza pi¨ di tanto sul fascismo appena trascorso, e l'episodio di Mario Pisu -ex professore di ginnastica divenuto pezzo grosso nella gerarchia nel ventennio- Ŕ trattato quasi con i guanti. Comunque, il film funziona alla grande e riesce anche a commuovere, a tratti.
I gusti di Renato (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Daniela 12/4/18 10:42 - 8153 commenti

Rimasto vedovo, il bidello di un liceo romano alleva il figlio sperando che diventi professore di latino... Commedia dolce-amara ambientata a cavallo del ventennio, resa gradevole da certe note di costume e dall'interpretazione colorita e a tratti commovente di Fabrizi, che tuttavia non si affranca dal bozzettismo deamicisiano per via di una sceneggiatura frammentata a cui troppi hanno messo mano. Nel cast, fra le fila dei professori figurano Soldati, Patti e Flaiano, mentre le figlie del gerarca Pisu sono interpretate dalle sorelle Nava in una delle loro poche apparizioni cinematografiche.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il sacrificio richiesto alla gallina; Il ritratto della mucca, giudicato meno compromettente (forse).
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Pinhead80 22/2/13 16:25 - 3487 commenti

Un simpatico bidello deve tirar su da solo il proprio figliolo. Sin da subito si mette in testa che dovrÓ diventare un grande professore. Un giorno questo avviene, ma il regime lo chiamerÓ alle armi. La storia Ŕ molto semplice e racconta con garbo la scuola e le sue dinamiche in un contesto accennato ma pur sempre presente come quello del Ventennio fascista. La malinconia che pervade l'opera va di pari passo con i toni leggeri di altri momenti. Al "finis" pu˛ scendere qualche lacrima.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)