Cyrano mon amour

Media utenti
Titolo originale: Edmond
Anno: 2018
Genere: commedia (colore)
Note: Il film riguarda la stesura e la messa in scena del "Cyrano de Bergerac" di Edmond Rostand, la cui prima rappresentazione avvenne a Parigi nel dicembre 1897.
Numero commenti presenti: 4

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 13/06/19 DAL BENEMERITO DANIELA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Daniela 13/06/19 11:23 - 9955 commenti

I gusti di Daniela

Su incarico di un attore pieno di debiti, un giovane poeta di scarso successo scrive un'opera teatrale in versi, sulla cui sorte pochi sono disposti a scommettere... L'attore Michalik al suo esordio nella regia di un lungometraggio dimostra una perfetta padronanza della materia, omaggiando in maniera fresca ed arguta il cavallo di battaglia di tanti istrioni e concedendosi qualche anacronismo (il Bolero) che aggiunge ulteriore pathos ad un'impresa epica quale la genesi di un capolavoro. Spettacolo godurioso, Gourmet perfetto, applausi.

Kinodrop 28/06/19 19:41 - 1725 commenti

I gusti di Kinodrop

Una brillante interpretazione della genesi della celebre commedia e dell'esordio di un successo planetario. Mischiando e sovrapponendo vicende personali dell'autore con l'invenzione e la febbrile stesura del capolavoro, Michalik rende appassionante e curiosa l'elaborazione e la frenetica messa in scena della celeberrima pièce, con sobrietà e padronanza tecnica di livello. Attori efficaci sia nella parte "filmica" che in quella "teatrale", in una ricostruzione funzionale di una Parigi essenzializzata nei luoghi più tradizionali. Fresco e divertente.
MEMORABILE: Le forti parole di Monsieur Honoré; I due impresari; Cechov nella casa di piacere; Roxanne e la botola; Sarah Bernhardt alla prima.

Galbo 9/11/19 18:47 - 11541 commenti

I gusti di Galbo

Folgorante debutto del regista Alexis Michalik, che realizza una pellicola sulla genesi di uno dei capolavori del teatro europeo. Immersi letteralmente nella Parigi di fine ottocento, gli spettatori assistono ad una vicenda umana e d'arte, raccontata con grande ritmo. Dettagliata ricostruzione ambientale e mirabile lavoro degli attori, da entrambi i lati del palcoscenico, con una speciale menzione per il giovane protagonista Soliveres, mentre il regista si assegna la parte del commediografo Feydeau. Da vedere.

Il Dandi 17/01/21 00:02 - 1905 commenti

I gusti di Il Dandi

Il dietro le quinte che portò Rostand al successo (tanto imperituro quanto inatteso) del Cyrano de Bergerac, commedia "eroica" già nel suo essere anti-moderna. Gli eventi "reali" (si fa per dire) che ispirano allo scrittore quelli analoghi dell'opera già ben nota vanno trionfalmente incontro al desiderio dello spettatore/fan; purtroppo il tutto è condotto nello stile più prevedibile del biopic contemporaneo, da una ville lumière della belle époque in computer grafica a un umorismo da sit-com buonista. Idea simpatica, occasione parzialmente sprecata.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Daniela • 14/06/19 12:25
    Gran Burattinaio - 5406 interventi
    L'opera di Edmond Rostand ha avuto varie trasposizioni cinematografiche. Le più famose sono le seguenti:

    Cyrano de Bergerac (1950), regia di Michael Gordon con José Ferrer;

    Cyrano de Bergerac (1990), regia di Jean-Paul Rappeneau, sorti en 1990 con Gérard Depardieu.

    Una rivisitazione in chiave moderna è stata data da Fred Schepisi nel 1987 con Roxanne, protagonista Steve Martin.