Un mariage imprévu - Corto (1913)

Un mariage imprévu
Media utenti
Titolo originale: Un mariage imprévu
Anno: 1913
Genere: corto/mediometraggio (bianco e nero)
Regia: Max Linder

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 21/05/24 DAL BENEMERITO CAESARS
1
1!
2
2!
3
3!
4
4!
5

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione ( vale mezzo pallino)
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

B. Legnani 21/05/24 17:11 - 5561 commenti

I gusti di B. Legnani

Il giovane Max e suo padre (vedovo) incontrano una bella ragazza con madre vedova. Cosa fare di meglio se non chiedere un incontro a quattro per andarle a trovare? Max parte per corteggiare la figlia, mentre il padre si allontana con la signora, poi però qualcosa non funziona, per cui... Curioso corto (meno di nove minuti) con uno sviluppo buffo, fuori dai canoni, ma ingentilito, quasi nobilitato, dalle ottime recitazioni dei quattro, che comunicano benissimo. Linder, ovviamente, su tutti.

Caesars 21/05/24 15:41 - 3820 commenti

I gusti di Caesars

Discreto corto (circa 8') diretto, oltre che interpretato, dal grande Linder. Il "nostro" e suo padre sono attratti da una giovane e dalla di lei madre; le cose andranno però in un modo ben diverso da quanto ipotizzabile... Max è sempre in splendida forma e assicura vivacità alla narrazione, anche grazie alle sue tipiche espressioni; in questo caso la trama, pur certamente non molto articolata, sa riservare qualche sorpresa, rendendo piuttosto riuscito il lavoro. Sicuramente Linder ha fatto di meglio, ma il filmato risulta consigliabile a i suoi estimatori.

Pigro 23/05/24 10:24 - 9753 commenti

I gusti di Pigro

Un vedovo e il figlio, una vedova e la figlia: combinazione perfetta per un doppio matrimonio, salvo scoprire che le affinità elettive non sono propriamente quelle immaginate. Deliziosa commedia fatta di sottigliezze e paradossi, con qualche trovata decisamente divertente (Max forzuto che solleva la prevista fidanzata) e un ritmo narrativo perfetto, quasi musicale, più mozartiano che rossiniano, in un gioco da melodramma scherzoso dove i personaggi, ben caratterizzati, sembrano altrettanti ruoli vocali. Piacevole.

Pinhead80 28/05/24 09:22 - 4867 commenti

I gusti di Pinhead80

Un giovanotto e suo padre vedovo cercano di combinare un incontro a quattro con una ragazza e la mamma di lei anch'essa vedova. Le cose però non prenderanno la piega prevista. Divertente cortometraggio che fa dell'equivoco il suo punto di forza. E' sempre molto interessante vedere Max Linder corteggiare le dame in maniera goffa, cosa che gli riesce benissimo grazie a un'eccellente mimica facciale. Tra i momenti da ricordare c'è sicuramente quello in cui tenta di sollevare la ragazza con un solo braccio. Linder ha fatto di meglio, ma la storia è simpatica e merita una visione.

Max Linder HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina Création de la SerpentineSpazio vuotoLocandina Amoureux de la femme à barbeSpazio vuotoLocandina Les Surprises de l'amour - Comique Fou rireSpazio vuotoLocandina La légende de Polichinelle
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.