Una storia ambigua

Media utenti
Anno: 1986
Genere: erotico (colore)
Note: VHS allegata alla serie "I Classici del Proibito" (L'Espresso)
Numero commenti presenti: 5

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 26/04/11 DAL BENEMERITO DAIDAE
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Daidae 26/04/11 11:16 - 2843 commenti

I gusti di Daidae

Pensavo fosse l'ennesima boiata targata Mario Bianchi invece mi sono in parte dovuto ricredere. Certo, il cast è penoso per quanto riguarda la parte maschile, mentre la parte femminile è azzeccata, perlomeno dal lato estetico. Una occhiata la merita tranquillamente, anche se non bisogna aspettarsi chissà quale opera.

Zardoz35 9/02/15 00:43 - 259 commenti

I gusti di Zardoz35

Siamo nel tardo filone della commedia erotica all'italiana. Interessante l'ambientazione nell'epoca fascista con tanto di discorso del Duce. La Minoprio ormai ultraquarantenne tenta un improbabile rilancio dimostrandosi molto sexy e non risparmiandosi nudi integrali e scene amatorie piuttosto spinte. Trama scontata, ma un'occhiata alla pellicola si può anche concedere. Bravino Gabriele Gori, habituè del genere.
MEMORABILE: Nonostante l'ambientazione sia nel 1935, i vagoni e il locomotore del treno che lascia la stazione sono stati costruiti almeno trent'anni dopo.

Panza 27/06/15 18:46 - 1543 commenti

I gusti di Panza

Più che la storia è la zia, interpretata da una conturbante Minoprio, a essere ambigua, molto ambigua visto che si infatua del nipote arrivato dalla provincia. Girato tutto in una villa (per ridurre al minimo i problemi di ricostruzione ambientale, probabilmente) è uno dei film erotici meno peggio di Mario Bianchi, non proprio scadente. Un po' ripetitivo, soprattutto nel secondo tempo, con un finale meno crudo di quanto fossero quelli di film simili tipo Lussuria. I tiri di cocaina erano già presenti nell'Alcova. Simpatico Gori.

Marcolino1 29/10/16 22:34 - 537 commenti

I gusti di Marcolino1

Un timido giovanotto presso una villa popolata da gerarchi fascisti è provocato da una zia esibizionista, insoddisfatta del consorte con eiaculatio precox, sessualmente esplosiva, perfida nel tradire i sentimenti del ragazzo, usandolo per il suo piacere e poi gettandolo via. Il contrasto tra i giovani "rammolliti" e languidi, che se ne fregano della guerra (ma privilegiano i richiami ormonali) e i fascisti di ferro o comunque i guerrafondai qui è quasi nulla sviluppato (a differenza di Tranquille donne di campagna, o L'iniziazione per esempio)
MEMORABILE: Il nipote prova le nuove mutande comprate dalla zia senza togliersi i mutandoni da campagnolo... ma verrà istruito a dovere.

Buiomega71 17/02/19 12:11 - 2388 commenti

I gusti di Buiomega71

Decisamente tra i migliori del genere "sesso in famiglia". Pervaso da una morbosità tipica del suo regista, impreziosito da una Minoprio al massimo dello splendore "stagionato" (da antologia i suoi assoli autoerotici o le seduzioni al nipote: i brani erotici, nella serra, le diapositive, sotto il tavolo senza mutandine, il masturbarsi sul divano mentre il marito ascolta il Duce alla radio) in tacchi e autoreggenti. Nel mezzo un'orgia a base di cocaina e il finale inaspettato (la zia cambia le regole del gioco). Strettamente imparentato con Lussuria dello zio Joe.
MEMORABILE: Il giardiniere guardone che prima si bea della grazie della figlia alla finestra, poi della madre; La febbrile masturbazione della Minoprio in bagno.

Gabriele Gori HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Ruber • 26/10/13 03:45
    Contratto a progetto - 9037 interventi
    Come ben dice Undiyng e solo uscito in vhs per L'espresso e la si trova a prezzi modici, ma in dvd nada ahime.
  • Homevideo Buiomega71 • 26/10/13 10:01
    Pianificazione e progetti - 22654 interventi
    Ruber ebbe a dire:
    Come ben dice Undiyng e solo uscito in vhs per L'espresso e la si trova a prezzi modici, ma in dvd nada ahime.

    Non solo per L'espresso, prima era stato editato dalla Mitel