Un piccolo favore - Film (2018)

Un piccolo favore
Lo trovi su

Location LE LOCATIONLE LOCATION

Commenti L'IMPRESSIONE DI MMJImpressione Davinotti

Parte come simpatica, insolita relazione amichevole tra due donne di carattere opposto che s'incrociano per via dei figli (frequentano la medesima scuola) e continua prendendo inattese pieghe thriller destinate, proseguendo, a caratterizzare l'intero film. Le due “mamme diverse” sono la semplice, genuina, innocente Stephanie (Kendrick) e l'aggressiva, scurrile, sensuale e splendida Emily (Lively). La prima si dedica interamente al figlio dopo aver perso il marito in un incidente d'auto e tiene un seguitissimo vlog di ricette, la seconda ha fatto carriera nell'alta moda ed è sposata a un insegnante d'inglese (Golding) che, dopo un primo romanzo di grande successo...Leggi tutto dieci anni prima, non ha più scritto una riga.

Le due approfondiscono la conoscenza quasi per caso, più che altro per la disponibilità di Stephanie e le difficoltà lavorative di Emily, che le impediscono di seguire il figlio come dovrebbe. Il primo incontro nell'avveniristico appartamento di Emily è un divertito scambio di opinioni sulla vita e su due modi opposti di intenderla, ma poi Emily scompare e il suo cadavere viene ritrovato sul fondo di un lago in Michigan, ben lontani da lì. Che le è successo? Stephanie indaga e nel frattempo cerca di stare vicina sia al marito fresco vedovo, per il quale mostra di avere un debole, che al piccolo rimasto senza la madre. Ma tutto ciò che accade prima e dopo la funesta scoperta conta poco, se confrontato a quanto invece verrà alla luce in seguito e che il regista Paul Feig racconta partendo dall'omonimo romanzo di Darcey Bell (ma non si tratta certo di una storia vera come i titoli di coda voglion far credere) sceneggiato da Jessica Sharzer.

I dialoghi sono frizzanti e soprattutto la Kendrick è autrice di una performance deliziosa: nei panni della donna moderatamente timida, inadeguata, senza amici ma sempre cortese e gentile, dal sorriso contagioso, azzecca in pieno il personaggio trasformandolo nel vero valore aggiunto del film. Più tradizionale, nella sua altezzosa sfacciataggine, la Lively, comunque di corretto complemento a un intreccio particolarmente ingegnoso e che, almeno nelle prime fasi, intriga a dovere. Poi, come spesso capita in casi del genere, si vuol strafare, ci si fa prendere la mano e si ingolfa l'ultima parte con colpi di scena via via sempre più improbabili a tutto detrimento di ogni credibilità. E' comunque nello sviluppo della seconda metà del film che il gioco comincia a stancare e che l'avvicinamento al tema dei social con la solita brava mamma da migliaia di followers si fa stucchevole.

Si capisce come si cerchi in ogni modo di mascherare quanto si andrà a svelare nel finale con falsi indizi. Ciononostante il ritmo è buono, la regia sufficientemente competente e i giallisti dovrebbero poter apprezzare il risultato, anche se poi gli elementi utilizzati per sorprendere sono quelli di sempre e i più scafati non mancheranno di notarlo. Il rapporto coi bimbi si mantiene su livelli di accettabilità e per quanto la figura dell'unico vero maschio in scena (il marito di Emily) resti decisamente in secondo piano rispetto all'esuberanza delle due donne, pure nel suo caso non si precipita troppo nello stereotipo. Il film aveva le potenzialità per essere molto meglio, però, e dispiace un po' la smaccata aderenza agli standard di un cinema formalmente molto poco coraggioso.

Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 14/12/18 DAL BENEMERITO DIGITAL POI DAVINOTTATO IL GIORNO 25/12/23
1
1!
2
2!
3
3!
4
4!
5

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione ( vale mezzo pallino)
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Digital 14/12/18 11:13 - 1259 commenti

I gusti di Digital

La migliore amica di Emily, quando improvvisamente scompare, si mette alla ricerca di indizi utili per ritrovarla, aiutata dal di lei marito. Godibilissima commistione di commedia e noir, con le due componenti che non si pestano mai i piedi ma anzi coabitano amabilmente, il che rende il tutto alquanto originale. La Kendrick e la Lively fanno a gara per meritarsi il premio di più brava, interpretando al meglio i rispettivi ruoli. Si sorride ma al tempo stesso si resta ipnotizzati da una trama intrigante, foriera di tensione e colpi di scena.

Rambo90 18/12/18 20:17 - 7743 commenti

I gusti di Rambo90

Bel thriller/giallo, condito con un pizzico di grottesco, inaspettato da Feig (i cui precedenti non apprezzo) che sa da subito coinvolgere lo spettatore per poi spiazzarlo con vari twist ben sistemati. Buona la costruzione delle due protagoniste, che partono con caratteri risaputi per poi cambiare ed evolversi durante la trama. Brave entrambe, con la Kendrick molto naturale e la Lively bella quanto inquietante. Notevole.

Ira72 1/04/19 21:40 - 1326 commenti

I gusti di Ira72

Il grande merito di Feig sta nell’essere riuscito ad amalgamare perfettamente diversi generi: thriller, giallo, black commedy con tinte talvolta kitsch e grottesche. La forza sta nel dosaggio: un po’ di tutto, senza cadere nel banale o demenziale. Quel tanto che basta per invogliare, attrarre e divertire. Ottima la scelta della Lively per incarnare l’esatto opposto della Kendrick. Entrambe in parte, sia fisicamente che per le convincenti interpretazioni. Altera, impavida, spavalda e corrotta la prima; irreprensibile e stucchevolmente perfetta la seconda.

Galbo 21/06/19 09:30 - 12456 commenti

I gusti di Galbo

Commedia nera che ha il suo punto di forza nell’interpretazione delle due attrici protagoniste, davvero brave a delineare i caratteri (opposti) dei propri personaggi e nel rendere totalmente marginali gli altri attori. La commedia è leggera e godibile ma nello stesso tempo prevedibile con “colpi di scena” che non sono tali e una trama improbabile. Dirige bene Paul Feig che mantiene un ritmo brioso.

Anthonyvm 19/07/19 22:54 - 5891 commenti

I gusti di Anthonyvm

Un film in continuo divenire, retto da un robusto eppur discreto filo di ironia più o meno nera; si parte con la commedia, si approda nel mystery, si sconfina nel thriller, senza dimenticare un tocco di romance. Incredibile come una trama tanto dinamica e variegata non risulti indigesta, ma anzi, lasci un gusto frizzantino nel palato e un sorrisetto sulle labbra. Ottime le due protagoniste, che reggono con convinzione ruoli non facili da gestire. Tanti i colpi di scena e azzeccata la colonna sonora, con predominanza di musica francese. Ottimo.
MEMORABILE: Il ritrovamento del cadavere annegato; Il bacio saffico; La citazione diretta a I diabolici; La catena di rivelazioni; Il machiavellico finale.

Daniela 21/07/19 22:07 - 12790 commenti

I gusti di Daniela

Attraverso i rispettivi figli, una giovane vedova poco appariscente conosce una rampante donna in carriera, bella e disinibita. Quando questa le chiede un favore, non può certo tirarsi indietro. Il favore però non è tanto piccolo e le apparenze ingannano... Commedia inizialmente piacevole, soprattutto per merito del glamour complementare delle due brave protagoniste, ma purtroppo la trama, quando vira verso il thriller bidonistico, comincia a sfilacciarsi infilando colpi di scena poco credibili oppure troppo telefonati. Non male nel complesso, ma ci voleva una sceneggiatura più coesa.

Kozincev 29/03/21 11:10 - 56 commenti

I gusti di Kozincev

Tipico prodotto televisivo che vorrebbe risultare originale giustapponendo thriller, noir e commedia demenziale. La recitazione affettata della protagonista "vlogger" si scontra con il piglio diretto e superspigliato della sua sexy antagonista: lo schema regge solo all'inizio, poi dalla scomparsa della bellona il film si affloscia miseramente e a nulla valgono i tanti (irritanti) colpi di scena. Insopportabili anche gli inserti musicali e i video esplicativi della protagonista. Doppiaggio adeguato alla mediocrità della recitazione, scarsissima tensione, brutto finale. Pessimo.

Bubobubo 27/03/22 20:17 - 1847 commenti

I gusti di Bubobubo

Le lambiccate macchinazioni della diabolica Pike sono un po' troppo astruse per lo spettatore medio? Nessun problema: ecco arrivare il soggetto ginocentrico diretto da Feig, black comedy surreale con il vizietto dell'iperbole linguistica e dei buchi logici di sceneggiatura. Vizietto che, col passare dei minuti, anziché riassorbirsi fra le maglie compatte della trama si espande a vista d'occhio, sbracando infine nell'inverosimile finale e facendo quasi passare in secondo piano i lati positivi del prodotto (le protagoniste; il cameo di Linda Cardellini). Ambizioso ma poco riuscito.
MEMORABILE: Visita al campo estivo; Aperitivo sulla lapide.

Pinhead80 1/04/22 21:10 - 4922 commenti

I gusti di Pinhead80

Stephanie è una mamma dalla vita monotona che subisce il fascino di una donna senza peli sulla lingua e piena di misteri che ha un carattere opposto al suo. L'amicizia tra le due verrà interrotta dalla scomparsa improvvisa di una di loro. Il film parte un po' al rallentatore ma mano a mano che la matassa si srotola l'azione aumenta e i colpi di scena entusiasmano. La coppia Kendrick-Lively rende moltissimo e il loro rapporto tiene vivo tutto il racconto. Quella che sembrava all'apparenza un'opera ingenua e frivola poco alla volta diventa un noir cupo intriso di cinismo.

Cotola 6/05/22 22:37 - 9176 commenti

I gusti di Cotola

Un piccolo favore - che si rivelerà non così piccolo come sembrava all'inizio - è quello che una donna chiede alla sua nuova amica, dando così inizio a una girandola di avvenimenti. Simpatica commedia nera che pian piano innesta al suo interno elementi thrilling, sebbene il suo intento non sia certo quello di creare una tensione spasmodica. Cosa che, infatti, non fa. Si assiste però ad un film piacevole che scorre via fluido, senza intoppi ma anche senza particolari guizzi. Finale un po' troppo convulso e con troppi colpi di scena che non meravigliano più di tanto.

POTRESTI TROVARE INTERESSANTI ANCHE...

Spazio vuotoLocandina Saving hopeSpazio vuotoLocandina Holidaze - Il ringraziamento con i mieiSpazio vuotoLocandina Non nuocereSpazio vuotoLocandina The big easy

Ultimo 2/06/22 21:45 - 1672 commenti

I gusti di Ultimo

Discreta commedia nera costruita sul rapporto che si va creando tra due donne di carattere opposto. La scomparsa di una delle due è il perno centrale della pellicola, costruita su una vicenda ricca di colpi scena, alcuni azzeccati altri meno. Meglio la prima parte in cui si va costruendo il rapporto tra le protagoniste, mentre nella parte finale si arriva in alcuni momenti a scene poco credibili. Non male la prova del cast, specie la misteriosa Lively. Non un capolavoro, ma un film niente male che può piacere anche ai fan del giallo. Consigliato.

Nicola81 14/06/22 12:55 - 2895 commenti

I gusti di Nicola81

Inizia come una commedia per poi evolvere nel meccanismo giallo, con la classica indagine privata e gli immancabili colpi di scena; il registro brillante non viene comunque mai del tutto accantonato, come dimostra anche lo scoppiettante epilogo. Non un capolavoro, ma un film divertente e dal buon ritmo (ma qualche minuto si poteva tagliare comunque) e impreziosito dalle eccellenti prove di Anna Kendrick e Blake Lively, che dietro gli apparenti stereotipi della premurosa madre single e della rampante donna in carriera, mostrano delle inattese sfaccettature.

Capannelle 2/11/22 00:08 - 4446 commenti

I gusti di Capannelle

Meglio la prima parte, che vive soprattutto grazie alla prova delle due protagoniste e al loro incontro, in cui l'esplosività della Lively contamina il timido personaggio della Kendrick. Finché si tratta di seguire l'evoluzione del loro rapporto, ritmo e dialoghi sembrano procedere con efficacia. Quando la trama si fa gialla e la Kendrick si improvvisa detective privato in una storia sempre meno lineare ecco però che il ritmo non cala ma le svolte narrative diventano snervanti. Comunque apprezzabile il permanere di un filo di ambiguità, con musiche e regia abbastanza in palla.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Discussione Ruber • 8/07/22 00:20
    Formatore stagisti - 9267 interventi
    Ci sarà il sequel con lo stesso cast e la stessa regia.