Lo trovi su

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 31/10/22 DAL BENEMERITO LUPUS73
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Lupus73 31/10/22 12:16 - 1494 commenti

I gusti di Lupus73

Impiegata deve uscire a cena col cliente importante, un perfetto gentiluomo che non si rivelerà tale. Soggetto interessante che vede l'eroina percorrere un'epopea notturna metropolitana attraversando la città fino all'alba tra nemici in incognito e in agguato (tanto da riportare alla mente i mitici guerrieri). La sceneggiatura sarebbe buona se non fosse per la caduta di stile a base di soprannaturale verso la fine. Lampante la valenza simbolica del un significato anti discriminatorio nei confronti del genere femminile che spesso fa prevalere i toni grotteschi su quelli drammatici.

Schramm 17/02/23 14:43 - 3495 commenti

I gusti di Schramm

Fresh via Chosen in un totonotte dei miracoli dove ogni quarta parete nel proprio piccolo si fa sfondare dal funnygaming. Unendo dozzine di plotholes (calma: la metafisica ricompone sorniona ogni sgarro alla logica), il gioco brucia la candela dell'androcrazia per la gioia del cromosoma XX che urla planetaria rivalsa sotto forma di Sua Maestà la Metafora che si fa largo a spallate (dovrebbe essere il genere a servirsi della retorica, non viceversa, ma vabè): l'uomo succhiasangue mestruale, vah che piumata allegorea, il sogno bagnato delle separatiste. Ed è bah in Men che non si dica.

Daniela 1/03/24 16:25 - 12660 commenti

I gusti di Daniela

Segretaria presso uno studio legale accetta di sostituire il suo capo a una cena con un cliente che si rivela un uomo molto gentile, simpatico, attraente. Troppo bello per essere vero? Infatti è un predatore che le darà una caccia spietata per tutta la notte... Come horror avrebbe funzionato senza troppi problemi, dato che la particolare natura del tizio mette una pezza alle varie incongruenze sparse, ma si è voluto sovraccaricare la vicenda dandole significati metaforici riguardanti l'oppressione del genere femminile che la trama troppo esile non è in grado di sostenere.
MEMORABILE: Abbastanza innovativo il peso attribuito al sangue mestruale, prima come impedimento e segno di debolezza e poi come strumento di forza.

Mr.chicago 13/03/24 12:51 - 94 commenti

I gusti di Mr.chicago

Irriverente questa regia che, tramite alcuni scaltri escamotage (che "nascondono" con sapienza e furbizia la moria di effetti speciali) pare giocare con lo spettatore così come "l'essere mostruoso" protagonista della pellicola gioca con le sue vittime! Nonostante una sceneggiatura scialba e dialoghi insipidi, il film incuriosisce e scorre via che è un piacere. Bello anche il finale, che può essere anche letto come una sorta di manifesto contro il maschilismo.

Dayo Okeniyi HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina The spectacular nowSpazio vuotoLocandina Terminator GenisysSpazio vuotoLocandina Un amore senza fineSpazio vuotoLocandina Shades of Blue
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Discussione Schramm • 18/02/23 13:27
    Scrivano - 7694 interventi
    herr, sarei davvero curioso di vederti da queste parti e immaginare le tue espressioni facciali alle prese con questo film, contese tra i whatthefuck più whattefuck di sempre per il patchworkismo esasperato (contare citazioni riferimenti injokes mirroring e link è peggio che contar le stelle) e il messaggio growlato dalle esegete della solanas a 100mila watt d'amplificazione. se hai odiato men, dove sta alla personale sensibilità di ciascuno spettatore se prendere più con la testa o con la pancia e decretare se la chiave di lettura scavalca o sovrascrive l'impianto estetico e l'onda emotiva e sensoriale, c'è modo che dopo questo lo rivaluterai perché qua non la si scampa davvero: una volta che il film diventa veicolo e vessillo del femminismo più oltranzista, semplicistico e manicheo è davvero durissima estraniarsi e lasciarsi andare al flusso e al genere. che pure sono supportati, e ciò rischia di diventare un'aggravante e farle girare male, da grandi capacità registiche e tecniche.
    in ogni caso se si riesce ad attenersi al senso dello spettacolo in sé ignorando l'ipermetafora (peraltro tutt'altro che lieve) che tutto cementa esponenzialmente, una volta la vale e può anche divertire, non foss'altro per la luciferina prestazione di asbaek.
    io comunque l'ho odiato con tutte le mie forze e anche con quelle altrui.
  • Discussione Herrkinski • 18/02/23 15:04
    Consigliere avanzato - 2630 interventi
    Azz, qua mi provochi hahah, posso anche provare a vederlo ma se i presupposti sono quelli e i due commenti presenti si sono assestati sul bipalla, un mio monopalla potrebbe arrivare con fin troppa facilità :-D
  • Discussione Schramm • 18/02/23 15:10
    Scrivano - 7694 interventi
    Herrkinski ebbe a dire:
    Azz, qua mi provochi hahah, posso anche provare a vederlo ma se i presupposti sono quelli e i due commenti presenti si sono assestati sul bipalla, un mio monopalla potrebbe arrivare con fin troppa facilità :-D
    o chissà, a sorpresa un tripalla, se riesci a surfare sul gioco in sé e per sé. ma ripeto, credimi, è davvero un'impresa, specie se la sola parola woke ti fa zompare la bile al cervello.