Nudo e selvaggio - Film (1985)

Nudo e selvaggio
Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: A bavaida dos dinosaurus
Anno: 1985
Genere: avventura (colore)
Note: Aka "Massacre in Dinosaur Valley", "Amazonas", "Cannibal Ferox II". 

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONLE LOCATION

Commenti L'IMPRESSIONE DI MMJImpressione Davinotti

Se nessuno vi dice prima che tipo di film sia, guardando i primi venti minuti potreste credere di star seguendo l'ennesimo comico-avventuroso della premiata ditta Spencer-Hill; tanto più che la somiglianza di Michael Sopkiw con il biondo Terence sembra straordinaria. E poi ci sono la canzone d'apertura, l'ambientazione tipo BANANA JOE... Successivamente si comincia a vedere qualche tetta di troppo, l’accenno di un amplesso, e allora nasce il sospetto di aver a che fare con la tipica commedia scollacciata all'italiana (e in effetti il regista Michael E. Lemick altri non è che lo specialista Michele Massimo Tarantini,...Leggi tutto tra i padri putativi di Alvaro Vitali, Banfi & company). Comunque niente di tutto questo: NUDO E SELVAGGIO è più semplicemente l’inglorioso epitaffio del tanto vituperato genere cannibalistico. Lo si capisce chiaramente dall' aereo che precipita (ed è un classico!) in una zona inesplorata e temuta. La Valle dei Dinosauri (siamo in Brasile) è l'ultimo rifugio della solita gang di cannibali, i quali si mettono subito in caccia dei sei superstiti: il primo finirà con la gamba divorata dai piranha, la seconda nelle sabbie mobili, il terzo (una specie di Rambo misogino e ingenuo) si beccherà una decina di frecce prima di essere squartato: il suo cuore verrà estratto e divorato dal capo tribù. Ormai però i tempi di CANNIBAL HOLOCAUST e ULTIMO MONDO CANNIBALE sono lontani e gli effetti usati da Tarantini non in grado di rivaleggiare con le atrocità dei “maestri”. NUDO E SELVAGGIO è mal diretto, lento, privo d'interesse anche per chi ama il filone. Tarantini cerca di rifarsi mostrando qualche piacevole parte anatomica femminile (anche fuori luogo), ma il risultato è deprimente.

Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
1
1!
2
2!
3
3!
4
4!
5

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione ( vale mezzo pallino)
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

G.Godardi 28/03/07 17:45 - 950 commenti

I gusti di G.Godardi

Tarantini ebbe il merito di far virare il dramma sexy su binari più comici e da cartoon, e tutto questo lo fece in camuffa con La liceale. Qui tenta un colpo simile, ma riuscito solo a metà, quello di ibridare il cannibal col comico se non addirittura demenziale. Gli intenti sono da lodare ma la riuscita è piuttosto fiacca, finendo col deludere sia chi cercava commedia sexy sia chi cercava il cannibal. Rivisto con gli occhi di oggi non si può non notare come tale struttura, ridefinita dagli americani, abbia prodotto in tempi recenti film di successo come Hostel.

Undying 23/04/07 16:19 - 3807 commenti

I gusti di Undying

La parvenza finale del film non raggiunge la sufficienza: trattandosi di una pruriginosa (già dal titolo) emulazione poco (per non dire male) riuscita di titoli molto più celebri e famosi appartenenti al sottogenere "cannibal". La causa principale è una totale latitanza di attori degni di tale nome, e di un tardivo ripescaggio del genere (in voga sul finire dei seventies). Tarantini viene (male) dalla sexy commedia e tenta un approccio talmente maldestro al genere da rendere quasi noiosa un'operazione che vorrebbe essere, invece, disturbante.

Herrkinski 23/05/08 11:47 - 8266 commenti

I gusti di Herrkinski

Canto del cigno del filone cannibal e forse anche il peggiore della serie, il film ci presenta una specie di Terence Hill alle prese con una tribù di cannibali e un narco-trafficante spietato. Il connubio tra gore cannibalico, avventura e commedia sexy è molto poco riuscito e ci ritroviamo di fronte a una trashata buona giusto per farsi un paio di risate. Non manca qualche effetto trucido divertente, ma tra scene deliranti e un senso di approssimazione costante si giunge abbastanza scoraggiati alla fine del film e di un intero filone.

Puppigallo 7/08/09 09:23 - 5339 commenti

I gusti di Puppigallo

Una pagliacciata comico-involontaria che, se presa per quello che è, può persino far fare quattro risate. E pensare che, nella prima parte, dove invece si tenta di far ridere lo spettatore, con gag alla Bud e Terence dei poveri e musiche scippate a L'allenatore nel pallone, il risultato è desolante. Poi però, quando si entra nella giungla, le risibili sciocchezze non mancano (lo stregone con artiglio e maschera da triceratopo; il nostro eroe che sospende la copula con una super gnocca perchè vede nel terreno un'orma preistorica...). Insomma, è un filmetto, ma può anche divertire.
MEMORABILE: Un poveraccio viene attaccato dai piranha, che gli mangiucchiano una gamba. Come curarlo? Tagliandogli la gola, perchè gridava troppo.

Daidae 17/02/09 15:12 - 3229 commenti

I gusti di Daidae

Delirante film dell'orrore che mescola avventura, cannibalismo, erotismo spinto, orrore-fantascienza e commedia (guardate la parte coi due "fratellini"). Attori non proprio eccezionali (in particolare la bionda sfiorita), trama che pesca un po' ovunque, azione... Tutto sommato non è da buttare via, ma neppure va considerato un film decente.
MEMORABILE: L'apparizione del mostro con braccio verde.

Cotola 5/03/09 12:01 - 9176 commenti

I gusti di Cotola

Terrificante ed imbarazzante cannibal-movie girato da Tarantini che inizia come una qualsiasi commediola dei tempi andati (con qualche spruzzatina di sesso) per annoiare poi lo spettatore con una parte centrale che è quella propriamente antropofagica, per finire con un'allucinante ultima parte a base di schiavi e di un "cattivone" che più bastardo non si può. Detto ciò, inutile aggiungere altro per invogliarvi a non vedere questa porcheria che non gradiranno nemmeno i fan del genere cannibalistico né quelli del trash.

Zardoz35 10/01/11 00:22 - 292 commenti

I gusti di Zardoz35

Film del periodo tardo cannibalico, decisamente uno dei peggiori della serie. Le idee sono ormai quasi esaurite e anche i feroci indigeni non si vedono poi molto, preceduti da lunghe scenette idiote tra le aspiranti vittime e seguiti dall'arrivo di una feroce gang di banditi. Qualche scena di sesso qua e là, neppure troppo azzeccata, ed ecco confezionato un prodotto di cui possiamo benissimo fare a meno.

Buiomega71 15/01/11 13:35 - 2960 commenti

I gusti di Buiomega71

A me, francamente, non è dispiaciuto. Se l'inizio fa sperare nel peggio (risse alla Trinità e momenti alla L'infermiera nella corsia dei militari), a metà diventa gustoso, con piranha che spolpano gambe, cuori strappati, sanguisughe e sabbie mobili. Ma il top lo si ha con Sopkiw legato in una porcilaia e morso da un maiale! Con il viscido Cina che le sbatte in faccia la brodaglia e una lesbicona che seduce la morettina, con tanto di ragazze in gabbia. Dimostrazione che Tarantini non era solo un regista di "poliziotte". Godibile.
MEMORABILE: La modella bionda tenta la fuga dal campo, Cina le spara alle spalle, con devastanti colpi in arrivo.

Bergelmir 17/05/14 22:56 - 160 commenti

I gusti di Bergelmir

Horror cannibale fuori tempo massimo, è in pratica una serie di luoghi comuni, puro exploitation, ma risulta deludente anche per gli appassionati, dal momento che mancano completamente la forza e l'iperrealismo delle pietre miliari del genere. Gli ingredienti sono ambientazione amazzonica, attori mediocri, animali feroci di repertorio, scazzottate, nudità e violenza, quel tanto che basta per non essere da meno rispetto ai predecessori. Non tutto è da buttare, ma poco ci manca.

Lucius 4/05/14 12:52 - 3015 commenti

I gusti di Lucius

Salvo solo l'Amazzonia, il resto ricade nella mediocrità più assoluta. Attricette messe li appositamente per mostrare le proprie grazie (anche in situazioni di pericolo ogni scusa è buona per mostrare il proprio corpo). Una regia mediocre che ricalca gli stilemi degli anni ottanta e un protagonista più selvaggio che nudo. Sesso, nudità a go-go, condita con povertà di mezzi e qualche volgarità, un po' di sadismo e il minestrone è pronto. Intrattenimento fine a se stesso.

Milton Rodríguez HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina CycloneSpazio vuotoLocandina Una Rosa per tuttiSpazio vuotoLocandina Black Cobra 3: Manila ConnectionSpazio vuotoLocandina Manaos

Marione 24/03/15 11:40 - 103 commenti

I gusti di Marione

Definire cannibal movie questo pseudo-horror di bassa produzione penso sia errato: si tratta piuttosto di un film ibrido tra avventura, gore e comicità, alterno tra i generi, con un plot vistosamente modificato "in corso d'opera". Non mancano però spunti notevoli, con una donna lasciata nelle sabbie mobili a delirare, una gamba spolpata e tranciata, schiavi storpi, pistolettate alle spalle, stupri, cuori strappati... Exploitation al 1000 per 1000, autentica e non plasticosa, digitale e vintage come in certi Tarantino Movie. Sanguinolento!
MEMORABILE: Il viscido China; I riti splatter degli indigeni; Le donne in gabbia ecc... ci vorrebbero 1000 caratteri per elencare tutto!

Nick franc 8/06/23 23:21 - 528 commenti

I gusti di Nick franc

Trasferta amazzonica piuttosto disastrosa per lo specialista di commedie sexy Tarantini che dirige un film senza una direzione chiara. Ci sono scazzottate alla Bud Spencer, scene erotiche, massicce dosi di cannibalico e un segmento finale alla Scorticateli vivi: il problema è che la pellicola è assemblata senza una grande logica nella gestione degli ingredienti e finisce per deludere praticamente sotto tutti i punti di vista. Un po' di splatter, qualche avvenente donzella e alcuni momenti di sublime ridicolo involontario gli evitano la monopalla, ma si può passare oltre.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Homevideo Xtron • 5/05/14 18:01
    Servizio caffè - 2184 interventi
    Il dvd Noshame contenuto nel cofanetto Natura selvaggia collection insieme a Natura contro

    Audio italiano 5.1 e mono, inglese mono
    Sottotitoli in italiano
    Formato video 1.85:1 anamorfico
    Durata 1h32m21s
    Extra Trailer

    Un'immagine dal dvd (si trova al min. 51:15)

    Ultima modifica: 5/05/14 18:04 da Zender
  • Homevideo Buiomega71 • 5/05/14 19:04
    Consigliere - 26295 interventi


    Su Nudo e selvaggio siamo ben lontani dalla durata indicata da Xtron del dvd No Shame , visto che la vhs della Avo Film in mio possesso dura esattamente 1h, 21m e 00s

    Quindi, rispetto al dvd della No Shame (che dovrebbe reintegrare la scena lesbo tagliata in censura all'epoca) mancherebbero ben 11 minuti (mica bruscolette).

    Ultima modifica: 11/06/23 20:38 da Buiomega71
  • Homevideo Lucius • 5/05/14 22:10
    Scrivano - 9041 interventi
    Chiedo venia, avevo sbagliato disco, confermo quanto detto da Xtron.E' comunque l'unica versione integrale, visto che dicono "per la prima volta..."
  • Discussione Bergelmir • 17/05/14 22:57
    Galoppino - 211 interventi
    L'ho visto in versione censurata, in lingua originale e con sottotitoli in svedese.
    Un'esperienza psichedelica!
  • Discussione Buiomega71 • 18/05/14 10:27
    Consigliere - 26295 interventi
    Bergelmir ebbe a dire:
    L'ho visto in versione censurata, in lingua originale e con sottotitoli in svedese.
    Un'esperienza psichedelica!


    Per me resta un "guilty pleasure" molto divertente (e anche con sequenze , comunque, belle toste-vedi il rito con il teschio a forma di tazza del tè-che di primo acchito potrebbe sembrare ridicolo, ma ha in sè una sua carica "selvaggia" niente male), spigliato e anche sexy (anche se l'inizio da commediaccia all'italiana-con le musichette riciclate dei fratelli De Angelis-fa mal sperare, con zoomate sui bei culetti delle ragazze)

    Le sanguisughe, le sabbie mobili, i piranha, la feroce morte di una delle modelle, lo spietato Cina, mi hanno riportato alla mente i fasti "cannibal adventure" dei Lenzi e dei Deodato e Tarantini non sarà ricordato solo come regista delle "poliziotte" (almeno, per quanto mi riguarda)

    Con le dovute differenze (ovvio) un quasi remake del bunueliano La Selva Dei Dannati
    Ultima modifica: 18/05/14 11:43 da Buiomega71
  • Discussione Bergelmir • 19/05/14 23:55
    Galoppino - 211 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:

    Con le dovute differenze (ovvio) un quasi remake del bunueliano La Selva Dei Dannati


    Interessante questo tuo parallelismo con Bunuel, può anche essere, ma non riesco a confermartelo o meno perché dovrei prima vedere la Selva, che mi manca. Però, sinceramente io vedo Nudo e selvaggio più come un canto del cigno del cannibal-exploitation.

    Per me il genere cannibale ha il suo culmine con Deodato, che nonostante la violenza estrema seppe evitare la gratuità semplice e riuscì a mandare un messaggio forte e chiaro a tutti. Gli altri, Lenzi compreso, non ebbero questa capacità e per quanto mi riguarda restano una spanna sotto.
  • Discussione Buiomega71 • 20/05/14 00:43
    Consigliere - 26295 interventi
    Bergelmir ebbe a dire:
    Buiomega71 ebbe a dire:

    Con le dovute differenze (ovvio) un quasi remake del bunueliano La Selva Dei Dannati


    Interessante questo tuo parallelismo con Bunuel, può anche essere, ma non riesco a confermartelo o meno perché dovrei prima vedere la Selva, che mi manca. Però, sinceramente io vedo Nudo e selvaggio più come un canto del cigno del cannibal-exploitation.

    Per me il genere cannibale ha il suo culmine con Deodato, che nonostante la violenza estrema seppe evitare la gratuità semplice e riuscì a mandare un messaggio forte e chiaro a tutti. Gli altri, Lenzi compreso, non ebbero questa capacità e per quanto mi riguarda restano una spanna sotto.


    D'accordissimo Bergermil, Cannibal Holocaust è monumentale e insuperabile (ma io adoro anche Ultimo Mondo Cannibale), al contrario Lenzi mi deluse nel Paese Del Sesso Selvaggio (si ok, fu il promotore, ma mi pareva una sottospecie di Un Uomo Chiamato Cavallo con un pò di sangue e sesso in più), Cannibal Ferox esagerato fino al parosismo, tanto da sembrarne una involontaria parodia. Amo Mangiati Vivi (ma più per la setta alla reverendo Jones che per il cannibal in sè)

    Nudo e Selvaggio mi piace, lo trovo divertente e dinamico, come trovai gustose le ultime derive del genere, il bellissimo Natura Contro e il sorprendente Schiave Bianche.
    Ultima modifica: 20/05/14 00:46 da Buiomega71
  • Homevideo Zender • 22/02/17 14:51
    Capo scrivano - 48114 interventi
    Il bluray della 88films dovrebbe avere, per la traccia italiana, i sottotitoli removibili (così comunica la casa):

    https://88-films.myshopify.com/products/massacre-in-dinosaur-valley-blu-ray-the-italian-collection-22
  • Homevideo Digital • 4/02/22 01:41
    Portaborse - 4039 interventi
    Dvd Dynit/Variety disponibile dal 18/05/2022.
  • Homevideo Nick franc • 11/06/23 17:31
    Servizio caffè - 178 interventi
    Digital ebbe a dire:
    Dvd Dynit/Variety disponibile dal 18/05/2022.

    Edizione molto scarna come da tradizione della label: il master non è male però la versione, visto anche quanto segnalato nei post precedenti, è cut: infatti la durata totale è di 1h 23m 11s.
    Ultima modifica: 11/06/23 17:35 da Nick franc