Ladykillers

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: The ladykillers
Anno: 2004
Genere: commedia (colore)
Note: remake di "La signora omicidi" e non "Lady killers"
Numero commenti presenti: 19
Papiro: cartaceo

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Caesars 13/09/07 15:13 - 3044 commenti

I gusti di Caesars

Questa volta i fratelli Coen non riescono a convincere. Qualche trovata divertente il film ce l'ha anche, ma a lungo andare risulta troppo prolisso e in vari frangenti si sfiora la noia. Anche Tom Hanks non fornisce qui una delle prove migliori. Peccato, perché ci si poteva aspettare decisamente di più. Vedibile ma certamente non imperdibile.

Galbo 14/09/07 20:49 - 11702 commenti

I gusti di Galbo

Film assolutamente non all'altezza nè del talento dei Coen (è uno dei loro film meno riusciti) nè del brillante e divertente film originale dal quale è tratto. In parte ciò è dovuto all'opaca prova d'attore di Hanks, chiaramente fuori parte per questo genere di ruolo; inoltre la vicenda diventa spesso troppo prolissa e noiosa non riuscendo quasi mai a coinvolgere veramente lo spettatore. L'impressione generale è che i Coen si siano dedicati a questo film per motivi meramente "alimentari".

Il Gobbo 25/02/08 11:38 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Punto infimo della carriera dei Coen, un remake inutile, noioso, poco divertente, per nulla graffiante, in cui il grottesco è di riporto, quasi fosse un calco scolastico dello stile dei due fratelli. Cast assemblato con lo stesso acume delle designazioni di Collina, e prove (forse penalizzate dal doppiaggio che appiattisce gli accenti, va detto) dimenticabili. Imbarazzante il confronto col pur appassito originale. Oblìo.

Tarabas 23/01/09 09:15 - 1805 commenti

I gusti di Tarabas

Ammazza la vecchia col Flit! Sì, fosse facile... I Coen (per la prima volta entrambi registi) toppano tragicamente nel tentare l'ennesimo pastiche tra commedia, grottesco e crimine. Il film è di una noia insostenibile e il cast gira a vuoto a cominciare da Hanks, che dovrebbe reggere il film parlando come un letterato dell''800. La fine è una liberazione.

Daniela 12/02/09 14:12 - 10777 commenti

I gusti di Daniela

Certo la regia meno riuscita della coppia questo remake non paragonabile alla classe e al divertimento dell'originale. Anche se l'idea forse era poco felice in partenza, era lecito aspettarsi un film magari non brillante come i loro capolavori ma almeno non noioso, invece le trovate divertenti sono pochissime e la vicenda si trascina in maniera stanca ed inconcludente. Delude anche la prova di Hanks professore ampolloso nel ruolo che fu dell'ineffabile Guinness, mentre nel resto del cast brilla il solo Simmons, caratterista di classe. 

Pol 26/01/10 17:47 - 589 commenti

I gusti di Pol

Dunque, la Hall e Simmons sono simpatici e certe inquadrature sono quadri da appendere al salotto, grazie anche all'ottima fotografia. Non saprei che altro salvare: di sicuro non la sceneggiatura, forse la cosa peggiore scritta dai Coen. Gli scontri tra Simmons e Wayans sono di una volgarità così sterile da risultare irritante, per tacere di personaggi (e parlo di quelli principali) scritti sulla carta velina e di un finale in stile "tra 5 minuti si chiude, muovetevi". Passo falso.

Il gipeto 17/05/10 20:59 - 14 commenti

I gusti di Il gipeto

La cosa che più mi ha sopreso di questo film è la presenza di Tom Hanks. Il fantastico attore americano è completamente lasciato alla deriva: vederlo interagire col rapper afro-americano ipersboccato è svilente. Il film non è riuscito: è evidente. La storia è blanda, i personaggi non tracendentali e il finale è puerile. Per divertirsi bisogna avere meno di 15 anni. L'unico pregio del film è la sua indubbia scorrevolezza. Film brutto ma che si può guardare senza infastidirsi.

Mdmaster 1/12/10 19:35 - 802 commenti

I gusti di Mdmaster

Alla prima visione non l'ho trovato così terrificante, però ammetto che non mi è mai punta vaghezza di effettuarne una seconda, quindi evidentemente il retrogusto amaro c'è. Il problema è che questa rivisitazione è lasciata al caso, con attori sì bravi ma che interagiscono tra di loro in maniera grossolana. Indubbiamente la mano dei fratelli Coen eleva il tono di quello che avrebbe rischiato essere un filmaccio tout court, ma insomma non c'è moltissimo da apprezzare per chi conosce già i due registi. Simpatico, ma perdibile.

Lupoprezzo 7/02/11 16:44 - 635 commenti

I gusti di Lupoprezzo

Per quanto mi riguarda questa commedia a base di gospel è il peggior lavoro dei Fratelli Coen. La sceneggiatura è dozzinale, così come lo svolgimento e le gag sono scialbe e non certo all'altezza dei terribili fratelli. Anche il cast è infelice: dall'inadatto Tom Hanks (che si sforza di risultare convincente) allo stereotipato Marlon Wayans (che dà vita a dei siparietti con Simmons decisamente volgarotti e inconcludenti). Remake inutile.

Didda23 23/03/11 14:40 - 2324 commenti

I gusti di Didda23

Senza ombra di dubbio il peggior film dei fratelli Coen. Purtroppo non si riesce a capirne il senso. Noioso, inutile, vago, non colpisce a fondo. Tom Hanks è chiaramente fuoriluogo, il resto del cast è abbastanza dimenticabile. Formalmente è ineccepibile, sia chiaro, è la sostanza che è assente. Bocciati, ma si rifaranno ampiamente con il film successivo (Non è un paese per vecchi)...

Irma P. Hall HA RECITATO ANCHE IN...

Ryo 6/12/12 11:19 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Ennesima superlativa prova dei fratelli Coen che raggiungono, con questo film, vertici di grandezza pur essendo la pellicola un remake (con qualche piccola modifica) del film omonimo del 1955. La storia inizia presentando in diversi contesti i 5 componenti della banda protagonista. Strepitosi gli interpreti per ciascun ruolo, compresa la simpatica protagonista. Grandi risate per tutto il film, fotografia e regia magistrali.
MEMORABILE: I corpi che cadendo tra i rifuti fanno volar via i gabbiani; I fuori-luogo di Pancake; Il micio nella mitica scena finale.

Saintgifts 9/10/14 01:52 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Scegliendo di fare questo remake sono almeno due le cose con cui i fratelli Coen hanno dovuto fare i conti: la prima è l'originale stesso, un classico riconosciuto universalmente, una specie di capolavoro della commedia british con interpreti difficilmente imitabili come caratterizzazione. La seconda i lavori precedenti dei "fratelli terribili", cioè loro stessi, che hanno creato giuste aspettative da parte di critici e pubblico. Senza queste basi di partenza (almeno la prima), qualche punto in più il film lo avrebbe guadagnato. Accettabile.

Modo 9/10/14 10:40 - 867 commenti

I gusti di Modo

Non sarà un capolavoro come altre volte hanno espresso i due registi, ma il film mi è piaciuto e diverte; c'è una bella atmosfera "old american" con qualche spruzzo di cattiveria. La classica "banda del buco" mi sembra ben armonizzata e non buttata lì per caso, con un Tom Hanks "gigione" e una vecchiettina super arzilla. Certo visto una volta basta, ma sinceramente non lo boccio.

Stelio 12/01/15 18:30 - 384 commenti

I gusti di Stelio

Negativo solo se comparato con l'originale. Il film non è certo il massimo capolavoro dei Coen, ma complessivamente è riuscito. Hanks svolge il suo lavoro in modo più che sufficiente, con un'inusitata verve raramente vista nella sua carriera. D'altra parte il personaggio era di per sé caricato, sarebbe difficile vederlo in altro modo. Eccezionale la prova della Hall, buone le caratterizzazioni degli altri.

Lythops 27/06/15 21:44 - 980 commenti

I gusti di Lythops

A parte Hanks che imposta il personaggio su un registro eccessivamente caricaturale, si tratta di un film che non ha le stesse pretese delle opere di maggior spessore dei fratelli Coen e forse proprio per questo rivela molto divertimento nella regia, che si compiace in sequenze preziose dal punto di vista estetico-formale e in un fine trattamento dei personaggi. Come la maggioranza dei remake, è da guardare senza tenere a mente l'originale. Si ride (o sorride) e non è poco.

Il ferrini 29/11/18 12:13 - 1902 commenti

I gusti di Il ferrini

Fa ancora più ridere dell'originale e non era facile, soprattutto con Hanks, che invece si rivela irresistibilmente comico. Grottesco e surreale (vedi la scena del the) ha tutti gli ingredienti coeniani; la satira iconoclasta e dunque il bigottismo messo in ridicolo (A serious man) ma anche la goffaggine dei criminali (Fargo), nonché la grande cura per le musiche (Lebowski o Buster Scruggs) e le ambientazioni (Fratello, dove sei?). Si apre e si chiude con la stessa scena, cancellando beffardamente tutto ciò che si è visto. Divertente.

Paulaster 11/12/19 10:02 - 3314 commenti

I gusti di Paulaster

Criminali scaveranno un tunnel per una rapina. Il confronto con l'originale è impietoso, a parte le solite musichette gospel che divertono ma divagano. Hanks fa qualcosina e il suo ruolo sembra solo di collegamento con gli altri, più moderni. Qualche forzata battuta scurrile ci scappa e ulteriore nota negativa per la vecchina logorroica, che non incide per nulla ed era fondamentale per la trama. Accelerata finale che non riesce neanche a dare i connotati beffardi. Discreta fotografia ma sembra il minimo.
MEMORABILE: La rapina dal Generale; L'esplosione in casa; L'indennizzo per la perdita del dito.

Thedude94 2/01/21 01:35 - 731 commenti

I gusti di Thedude94

I Coen si cimentano con un remake ben riuscito di un classico anni 50 mettendo in scena le loro migliori qualità e tecniche registiche e un insieme scenografico e fotografico come sempre di alto livello. Anche il cast è ben assortito e divertente al punto giusto, guidato da un simpatico Hanks che sembra essere a suo agio nel ruolo di finto esperto musicista. Nonostante qualche momento stantio, con ritmi piuttosto bassi, nel complesso ci si diverte e si raggiunge anche una buona tensione, soprattutto nel frenetico ed esuberante finale.

Gottardi 3/05/21 12:44 - 128 commenti

I gusti di Gottardi

Remake ma fino a un certo punto: lo svolgimento è di un bravo alunno che copia ma personalizza il tema. E lo personalizza davvero bene. Già traslare dall’umidità di Londra all’umidità del Mississippi è un bel salto. I personaggi sono irresistibili, un po' macchiette ma volute, e comunque si ride parecchio. La sapienza registica non si discute, la calda fotografia ammalia, i gospel che non si limitano a fare da colonna sonora ma sono vere e proprie scene del film, strepitosi. Insomma incursione dei Coen nella farsa riuscita, e chi se ne importa se non è il loro territorio consueto.
MEMORABILE: Il ragazzo delle pulizie licenziato che cerca di farsi riassumere.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.