LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 10/02/07 DAL BENEMERITO B. LEGNANI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

B. Legnani 10/02/07 15:28 - 4998 commenti

I gusti di B. Legnani

Interessante trasposizione cinematografica di un celebre dramma di Brancati, il quale ebbe problemi di censura. L'opera risente della struttura teatrale, ma Gianni Grimaldi (che stavolta vola in temi alti) tiene bene il bàndolo e conduce in porto una pellicola interessante, con interpreti bravi. Il finale del testo originale viene, ahimé, profondamente cambiato. Da rivedere.

Supervigno 28/12/07 22:54 - 229 commenti

I gusti di Supervigno

Film interessante dalla trama non banale, che parte e si sviluppa come classica commedia con stereotipi vari, ben sceneggiati e benissimo recitati (il siciliano tradizionalista e patriarca, il figlo inetto, la nuora milanese "moderna" e insoddisfatta, la governante francese, l'ossessione per le corna) per poi prendere una piega morbosa e concludersi in modo drammatico e inaspettato. Esilarante Vittorio Caprioli che scimmiotta Moravia, ottimi tutti gli interpreti, a cominciare dall'insondabile Martine Brochard.

Il Gobbo 28/12/07 23:15 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Riuscita notevole di Grimaldi, anche di una certa aderenza al grande Brancati, salvo nel finale e pur concedendo qualcosa alla commediola. Merito anche di un cast quasi perfetto (il quasi riguarda la Belli, tanto carina ma inadatta alla parte), con menzione d'onore per il superbo Caprioli nei panni dello scrittore di successo (Brancati vi parodiò Moravia, che se ne ebbe un po' a male). Da vedere: si astenga però chi, fuorviato dal titolo e da Turi Ferro, si aspetti un sotto-Malizia.

Markus 22/01/08 13:58 - 3441 commenti

I gusti di Markus

Il film l'ho visto tardivamente e debbo dire che ero piuttosto prevenuto, poiché il genere sexy-familiare in genere ha risultati piuttosto soporiferi; invece il film ha del ritmo e si segue con un certo entusiasmo: merito dell'ottimo cast e delle bellezze imprescindibili delle "donzelle", tra le quali spicca (a mio avviso) una poco sfruttata dal cinema quale è Paola Quattrini. Un film di vecchio stampo e terribilmente “settantiano” nelle ambientazioni, ma azzeccato.

Homesick 2/02/08 18:26 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Adattando l'opera di Brancati, Grimaldi dosa attentamente commedia alla siciliana e dramma, mantenendo spesso - specie durante le discussioni tra i personaggi - una struttura tipicamente teatrale. Le scene considerate più scabrose (lesbismo e masturbazione) sono più accennate che mostrate. Molto validi gli interpreti: primeggiano Ferro, Caprioli e la Brochard, ma anche le loro spalle sono azzeccate.

Undying 18/11/08 20:32 - 3819 commenti

I gusti di Undying

Piuttosto fedele al testo di origine (ispirato da una pièces teatrale di Vitaliano Brancati) ha la particolarità d'esser più vicino (per effetto contrario) al film di Samperi di quanto non ci si aspetti. Più della presenza di Turi Ferro, quello che ne fa un Malizia-speculare è la diversità sessuale della protagonista: una governante lesbica (giovane e di nazionalià francese) destinata (poiché spregiudicata e decisa) a scatenare pulsioni "carnali" di vario tipo in ogni abitante della casa presso la quale viene ingaggiata. Il dramma si sovrappone, gradualmente, al sotteso (ma presente) erotismo...

Deepred89 5/11/11 15:15 - 3407 commenti

I gusti di Deepred89

Titolo che rischia di essere fuorviante, per un film in bilico tra commedia familiare e drammatico, che parte in sordina per farsi sempre più interessante fino alla malinconica conclusione. I difetti ci sono e si avvertono (una prima parte un po' monocorde, Caruso e la Quattrini troppo macchiettistici, qualche sequenza discutibile), ma il film possiede il pregio non indifferente di presentare personaggi interessanti e di riuscire ad emozionare. Turi Ferro, bravissimo, domina il cast, che complessivamente funziona. Riuscita colonna sonora di Umiliani. Quasi buono.

Nadir 15/02/14 12:38 - 56 commenti

I gusti di Nadir

Certamente non una commedia all'italiana come ci si potrebbe aspettare, bensì un'opera abbastanza fedele alla matrice letteraria con una certa drammaticità forse un poco troppo teatrale. A parte un paio di sequenze decisamente fuori luogo e forse un'eccessiva caratterizzazione di alcuni personaggi il film è decisamente ben riuscito, con attori bravi e un Turi Ferro strepitoso.
MEMORABILE: Il rimbrotto di Platania [Ferro] allo scrittore [Caprioli]: "Solo noi siciliani possiamo parlar male dell'Italia".

Rufus68 26/11/16 14:28 - 3394 commenti

I gusti di Rufus68

Grimaldi spinge deplorevolmente il pedale della macchietta sicula (insopportabili e pleonastici i personaggi di Caruso e della di lui sciocca moglie: milanese ça va sans dire). Il dramma rimane, perciò, sullo sfondo (a parte il bel dialogo tra Ferro e la Brochard) ed emerge la forza dei caratteristi, in primis di Caprioli, perfetto nel tratteggiare l'intellettuale di sinistra scorbutico ed ennui. Brava anche la Belli nella sua simpatica ingenuità. Finale accomodante.

Vittorio Caprioli HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo B. Legnani • 19/12/07 10:35
    Consigliere - 14333 interventi
    Markus ebbe a dire:
    B. Legnani ebbe a dire:
    Markus ebbe a dire:
    In dvd, ma temo in pessime condizioni:

    http://www.kultvideo.com/scheda.asp?item=18274&type=DVD&key=2


    Ignoravo fosse uscito.
    Certo che definirlo "erotico" fa un po' ridere.


    beh...effettivamente hai ragione!
    il dvd lo prenderò, anche se come detto, ho paura che sia stato trattato maluccio (legocart).


    È accreditato, come c.s.c., Perrella, regista di horror e (prima) di hard italiani (come Alex Perry). Se lo identifichi, fammi un fischio.
  • Homevideo Il Gobbo • 28/12/07 23:19
    Contratto a progetto - 771 interventi
    Rassicuro sul dvd, c'è fresco fresco nei negozi (al punto che forse avrei dovuto pallinare "in videoteca") pubblicato dalla 01, ossia da Lucisano che produsse: copia ottima. Perrella (nei titoli "Parrella") che faccia ha?
  • Curiosità Il Gobbo • 28/12/07 23:29
    Contratto a progetto - 771 interventi
    Brancati scrisse La governante nel 1952, stimolato da un episodio reale raccontatole da Anna Proclemer. La piéce andò incontro a una censura furibonda, al punto che potè essere rappresentata (dalla Proclemer ipsa) solo nel 1965! Brancati ne trasse lo spunto per un vigoroso pamphlet intitolato Ritorno alla censura, in calce al quale fece pubblicare da Bompiani il testo teatrale. Alberto Moravia, che lesse il testo in anteprima, si riconobbe al volo nel personaggio di Bonivaglia: disse a Brancati che non avrebbe mai trovato l'attore giusto per interpretarlo (ci riuscì invece Grimaldi con un Caprioli somigliante anche fisicamente) e gli negò la prefazione a Ritorno alla censura, nonostante, a ben vedere, lo scrittore risultasse il personaggio più lucido: evidentemente a Moravia dispiacquero di più i tic del personaggio (superbo nel film Caprioli che ogni tanto sbuffa "vorrei morire" e "che noia").
  • Discussione B. Legnani • 29/12/07 14:03
    Consigliere - 14333 interventi
    Il Gobbo ebbe a dire:
    Alberto Moravia, che lesse il testo in anteprima, si riconobbe al volo nel personaggio di Bonivaglia: disse a Brancati che non avrebbe mai trovato l'attore giusto per interpretarlo (ci riuscì invece Grimaldi con un Caprioli somigliante anche fisicamente) (...) a Moravia dispiacquero di più i tic del personaggio (superbo nel film Caprioli che ogni tanto sbuffa "vorrei morire" e "che noia").

    L'ho vista anche in teatro.
    Paola Pitagora ottima nel ruolo della protagonista. Albertazzi divertente nel fare Bonivaglia/Moravia.
    Pochi giorni prima della recita si era fatto male Ferzetti, che venne sostituito al volo da Pattavina, il quale dovette recitare l'ultima parte con l'auricolare per captare il suggeritore.
    Ultima modifica: 29/12/07 22:03 da B. Legnani
  • Homevideo B. Legnani • 29/12/07 14:09
    Consigliere - 14333 interventi
    Il Gobbo ebbe a dire:
    Perrella (nei titoli "Parrella") che faccia ha?

    Qui 4 immagini: http://www.nocturno.it/bbforum/smf/index.php?topic=90.60
    Ultima modifica: 29/12/07 22:13 da B. Legnani
  • Homevideo Markus • 29/12/07 14:58
    Scrivano - 4812 interventi
    Ahimè il film da me era finito e lo devono riordinare, mentre nei vari stores, tipo mediaworld, ancora nulla...penso che il dvd me lo prenderò in gennaio.
  • Homevideo Il Gobbo • 29/12/07 19:22
    Contratto a progetto - 771 interventi
    B. Legnani ebbe a dire:
    Il Gobbo ebbe a dire:
    Perrella (nei titoli "Parrella") che faccia ha?

    Qui 4 immagini: http://www.nocturno.it/bbforum/smf/index.php?topic=90.60


    I see. Allora è il giovanotto che balla con la figlia di Turi Ferro all'inizio
  • Curiosità Markus • 22/01/08 13:49
    Scrivano - 4812 interventi
    Pare che il ruolo della governante fosse stato proposto inizialmente ad Agostina Belli, ma lei rifutò perché non lo sentiva nelle sue corde, dunque fu scelta la Brochard.

    Fonte: intervista ad Agostina Belli su CINE70 n.9.
  • Homevideo Zender • 25/01/08 11:42
    Consigliere - 44933 interventi
    Markus, visto che l'hai preso, che ne dici del dvd del film? Valeva l'acquisto?
  • Homevideo Markus • 26/01/08 08:47
    Scrivano - 4812 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Markus, visto che l'hai preso, che ne dici del dvd del film? Valeva l'acquisto?

    si si assolutamente!