LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 16/04/07 DAL BENEMERITO IL GOBBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Il Gobbo 16/04/07 10:46 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Singolare docu-fiction che rivisita l'epopea del western all'italiana da un versante particolare: gli stuntmen/caratteristi di seconda fila, autentici veterani del filone. Dopo la rimpatriata e le testimonianze, il film vira verso il progetto di un ultimo western sulla scia di Requiescant, ambientato nelle borgate romane, pasoliniano Messico de noantri... Nostalgico, commovente, delicato omaggio a un mondo che non c'è più. L'appassionato di spaghetti western, sotto il cappellone, nasconderà una furtiva lacrimuccia.

B. Legnani 17/04/09 00:53 - 4750 commenti

I gusti di B. Legnani

Documentario interessante, specialmente nella fase delle interviste e in quella del ritorno sui set del passato. Meno coinvolgente la parte conclusiva, con Peter Berling che recita il ruolo del produttore. Certo è che Spoletini aveva proprio la faccia da primissimi piani, stile spaghetti... Nei filmati di repertorio si notano Andreotti, Agnelli, la Pavone, Volontè, Gemma, Van Cleef, Walter Chiari, Gassman...
MEMORABILE: La ex De Paolis.

Tarabas 19/08/12 19:33 - 1706 commenti

I gusti di Tarabas

Quando Hollwood eravamo noi, all'incirca. Partendo dalla storia minima degli spaghetti-western (quelli veri, quelli poveri venuti a rimorchio dei grandi successi di Sergio Leone), il film racconta la storia di alcuni stuntmen trovatisi per caso a recitare da protagonisti in film dai titoli spesso ridicoli come "Arriva Sartana, vendi la pistola e compra la bara". Tra le righe, alcune interessanti notazioni sociali (le borgate romane come il Messico dei peones). Decisamente meno interessante la parte di "docudrama" finale col "film nel film".

Pessoa 11/09/17 17:38 - 1181 commenti

I gusti di Pessoa

Operazione nostalgia di Pannone riuscita a metà che coinvolge alcuni protagonisti minori dello spaghetti-western (ma non solo). Accanto alle pur interessanti vicende personali dei personaggi coinvolti il regista omette quasi del tutto l'aneddotica relativa ai grandi nomi del genere (appena citati) che avrebbe dato ben altro interesse alla pellicola. Del tutto assenti le didascalie sia nelle interviste sia nelle (poche) immagini di repertorio, che ne rendono difficile la fruizione ai non addetti ai lavori. Solo per fondamentalisti del genere.
MEMORABILE: In negativo: tutta la manfrina finale sul film da girare ampiamente evitabile che sembra messa lì solo per fare minutaggio.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione B. Legnani • 17/04/09 01:08
    Consigliere - 13912 interventi
    Mi pare simpatico presentare i fotogrammi finali dei magnifici sette di questo documentario, con nomi e pseudonimi.













    Ultima modifica: 23/01/10 15:09 da B. Legnani
  • Discussione Kaciaro • 23/01/10 13:25
    Galoppino - 486 interventi
    GRANDISSIMI TUTTI
  • Discussione Kaciaro • 8/02/10 18:14
    Galoppino - 486 interventi
    PURTROPPO IL REGISTA MI HA DATO QUESTA BRUTA NOTIZIA

    Gianfranco Pannone :Haimé, Guglielmone e Marturano se se ne sono andati. Remo, Daddi e Cianfriglia, invece, stanno bene.
  • Discussione Kaciaro • 10/02/10 01:58
    Galoppino - 486 interventi
    AH ragazzi correggete il database il film e' del 1998 e non 1988 !
  • Discussione Zender • 10/02/10 08:11
    Consigliere - 43620 interventi
    Ah ecco, mi pareva un po' troppo vecchio... Grazie Kaciaro, corretto.