Il movente

Media utenti
Titolo originale: El autor
Anno: 2017
Genere: commedia (colore)
Note: Soggetto dal romanzo dello scrittore spagnolo Javier Cercas.
Numero commenti presenti: 7

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 4/09/18 DAL BENEMERITO DANIELA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Jandileida 6/10/18 21:32 - 1253 commenti

I gusti di Jandileida

Film dalla trama metaletteraria alquanto originale presa in prestito da un romanzo di Cercas, che quando si tratta di giocare con le pagine bianche ancora da scrivere non è secondo a nessuno. Il piccolo Alvaro si affanna per cercare di acchiappare l'essenza dell'essere scrittore "de verdad", tanto che finirà per mischiare pericolosamente realtà e finzione. Regia senza fronzoli, buona prova di Gutiérrez. Se non fosse per il ritmo un po' troppo blando e perché si letteralmente sprecata la location sivigliana si potrebbe anche dare una mezza palla in più.

Daniela 4/09/18 21:55 - 9388 commenti

I gusti di Daniela

Personaggi in cerca di autore: così sembrano i nuovi vicini ad un aspirante scrittore, frustrato dal tradimento e dal successo della moglie autrice di best-sellers. Perché non trarre ispirazione letteraria dalle loro vicende private, magari modificando il corso degli eventi per renderli più interessanti? Originale commedia dal sottofondo amarognolo e dal gustoso finale beffardo, bene interpretata da Gutiérrez che dona al protagonista, aspirante demiurgo, una carica di ambiguità tale da renderlo credibile come poveraccio degno di compassione ma anche come manipolatore senza scrupoli.

Kinodrop 13/09/18 18:06 - 1498 commenti

I gusti di Kinodrop

Il tentativo di Alvaro, ex impiegato e desideroso di competere con l'ex moglie sul piano letterario, attingendo dalla realtà quotidiana e magari alterandola, si risolverà in maniera inaspettata. Letteratura e vita reale si scontrano ribaltando il precario equilibrio tra morale ed estetica in nome dell'ambizione di un uomo frustrato e senza vero talento. A parte l'esagerata lentezza e ripetività, la commedia ha una sua forza che grazie anche all'interpretazione di Gutiérrez coinvolge subito e non è priva di spunti di riflessione. Finale a sorpresa.
MEMORABILE: Le dritte della portinaia; L'"ingenua" coppia messicana; L'ambiguo tutor letterario.

Galbo 19/09/18 05:52 - 11385 commenti

I gusti di Galbo

Pellicola iberica ambientata in una Siviglia per la verità alquanto anonima. La storia, abbastanza originale, parla di manipolazione psicologica a fini letterari da parte di un aspirante scrittore. Pur sviluppandosi con una certa lentezza la trama è alquanto intrigante e conduce verso un finale amaro che tuttavia non è imprevedibile. Buona la prova del protagonista, Javier Gutiérrez. Non male nel complesso anche se troppo lungo.

Anthonyvm 21/12/18 22:20 - 1925 commenti

I gusti di Anthonyvm

Geniale commedia nerissima che parte come un dramma e sfocia nel crime. La storia dello scrittore mancato in cerca di ispirazione, condotta con uno stile asciutto, verista (richiamando forse quel senso di autenticità che il protagonista afferma di voler ricercare), con un ritmo lentissimo ma sorprendentemente mai tedioso, man mano che si sviluppa mette in luce tratti macabri e tragici che colgono lo spettatore di sorpresa, per poi renderlo gradualmente partecipe del gioco. Buone le premesse, ottimo il finale, davvero azzeccato. Da provare.
MEMORABILE: La sfuriata dell'insegnante di fronte al poco riuscito compito del protagonista; Le scene di nudo integrale, piuttosto inattese; Il twist finale.

Pigro 18/06/20 09:21 - 7787 commenti

I gusti di Pigro

Per scrivere un romanzo va osservata la realtà, ma che succede se è lo scrittore a condizionarla, come accade col protagonista che intesse le sue trame nel condominio? Concettualmente il film è densissimo e attraversa temi che vanno dalla creazione artistica alla convivenza sociale. Qui il taglio punta a una maggior leggerezza, senza tuttavia buttarla troppo nel grottesco come il cinema spagnolo ci ha abituato in altri condomini: e il risultato è buono, ben calibrato tra descrizione dell’ossessione e spunti ironici. Godibile.

Zoltan 18/07/20 11:30 - 201 commenti

I gusti di Zoltan

Poteva essere un grande film, invece finisce per essere solamente piacevole. Raramente nel cinema spagnolo recente c'è stato da ridire sulla messa in scena, ma in questo caso il film è troppo lento per conquistare del tutto. E dire che la scrittura era notevole, partendo da un ottimo soggetto e proseguendo con una sceneggiatura notevole, con un protagonista che sfiora lo stalking e diventa assolutamente subdolo. E con un finale azzeccatissimo.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Daniela • 4/09/18 21:57
    Consigliere massimo - 5127 interventi
    Disponibile sulla piattaforma Netflix.
  • Discussione Jandileida • 6/10/18 21:22
    Addetto riparazione hardware - 406 interventi
    Ciao,

    forse commedia non è proprio il genere giusto? magari thriller calza un po' meglio.
  • Discussione Galbo • 7/10/18 07:13
    Gran Burattinaio - 3754 interventi
    Per quanto possano valere queste categorie, si tratta di una commedia drammatica....
  • Discussione Zender • 7/10/18 08:29
    Consigliere - 43512 interventi
    Imdb dà commedia e dramma infatti. Mi sa che è il classico film difficile da catalogare...