Il faro in capo al mondo

Media utenti
Titolo originale: The Light at the Edge of the World
Anno: 1971
Genere: drammatico (colore)
Note: Il film è una libera trasposizione del romanzo omonimo di Jules Verne, scritto nel 1901 e pubblicato postumo nel 1905 da cura del figlio Michel, a cui è stata in seguito attribuita buona parte della stesura.
Numero commenti presenti: 5

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 12/06/11 DAL BENEMERITO VON LEPPE
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Von Leppe 12/06/11 12:26 - 1018 commenti

I gusti di Von Leppe

Prodotto da Kirk Douglas e ispirato a Jules Verne, con una buona ambientanzione in un faro isolato su un'isola. Nel cast ci sono Massimo Ranieri (in una breve parte ma importante) e Renato Salvatori (appesantito dagli anni), che se la cava nel suo ruolo. Poi c'è Yul Brynner esotico e tenebroso che fa il capo dei pirati (una ciurma colorata di cattivoni ben riuscita). Il film contiene una certa dose di violenza (per l'epoca), più suggerita che mostrata.

Rambo90 30/07/15 20:08 - 6317 commenti

I gusti di Rambo90

Avventura vecchio stile, non troppo coinvolgente a causa del ritmo a volte rallentato, ma indubbiamente affascinante sia per ambientazione che per trama. La ciurma dei pirati feroci è ben caratterizzata e guidata da un Brynner cattivissimo e in parte, contrapposto a un atletico e ispirato Douglas. Il resto del cast è azzeccato, compresi Salvatori e Ranieri. Scontro finale interessante, qualche sbadiglio ma alcuni momenti buoni ci sono.

Faggi 15/03/18 15:30 - 1486 commenti

I gusti di Faggi

Douglas produce (e interpreta: è il protagonista, una vittima), Brynner è un cattivo (sadico e dominatore). Il luogo dell'azione, le premesse (e le promesse) incuriosiscono e per i primi tre rulli l'interesse è desto. Abbiamo un uomo braccato da crudeli pirati estetizzanti, ossessionato dal ricordo di un amore impossibile (evocato da leoniani flashback): è un condannato a morte in fuga; assetato, affamato, solo (troverà poi un compagno di lotta). L'oggetto (non eccezionale, non indegno) si lascerà seguire nonostante il progressivo disincanto.

Nicola81 11/09/17 10:11 - 1925 commenti

I gusti di Nicola81

Un film d'avventura vecchio stampo, non per niente tratto (piuttosto liberamente, a dire il vero) da un romanzo postumo di Verne, ma con qualche frammento di violenza non scontato. Ci sono buoni momenti (soprattutto in testa e in coda), diluiti però nell'eccessiva durata di quasi due ore (la parte centrale è abbastanza noiosa). Cast di lusso che ovviamente non delude: Douglas indomito erore positivo, Brynner perfetto come spietato pirata, la Eggar sempre elegante, ruoli minori ma incisivi per Rey e i nostri Salvatori e Ranieri.

Daniela 11/07/19 08:51 - 9210 commenti

I gusti di Daniela

Predoni sbarcano su un'isolotto in mezzo all'oceano, uccidono due dei guardiani del faro e cercano di far la buccia anche al terzo, che però è un osso duro... Una storia classica d'avventura d'ambientazione suggestiva con un bel cast. Cosa non funziona? il ritmo altalenante e soprattutto una sceneggiatura che fa comportare i personaggi in modi spesso incongruenti: nel giro di una inquadratura, si passa dal survival movie alla scampagnata con caccia al tesoro. Malriuscito ma non privo di un certo fascino, legato al confronto fra Douglas e Brynner con risvolti inattesi di sadismo e ambiguità.
MEMORABILE: I pirati sembrano preda di un riso convulso che, invece di farli apparire più folli e quindi minacciosi, li fa sembrare solo scemi.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Xtron • 24/01/15 11:38
    Servizio caffè - 1829 interventi
    C'è il dvd MUSTANG

    Audio in italiano
    Formato video 2.35:1 anamorfico (i titoli hanno una qualità inferiore rispetto al resto del film)
    Durata 1h54m11s

    Un'immagine dal dvd (si trova al min. 52:51)

    Ultima modifica: 24/01/15 12:21 da Zender
  • Curiosità Daniela • 11/07/19 09:10
    Consigliere massimo - 5068 interventi
    Il film è una libera trasposizione del romanzo omonimo di Jules Verne, scritto nel 1901 e pubblicato postumo nel 1905 da cura del figlio Michel, a cui è stata in seguito attribuita buona parte della stesura.

    Rispetto al romanzo, il film modifica il carattere di alcuni personaggi, ne introduce uno femminile e modifica parzialmente l'epilogo.
  • Curiosità Buiomega71 • 5/04/20 10:12
    Pianificazione e progetti - 21754 interventi
    Direttamente dall'archivio privato di Buiomega71, il flanetto di Tv Sorrisi e Canzoni della Prima Visione Tv (mercoledì 13 agosto 1986) di Il faro in capo al mondo: