Dredd - la legge sono io

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Judge Dredd
Anno: 1995
Genere: fantastico (colore)
Note: il costume di Stallone è disegnato da Gianni Versace
Numero commenti presenti: 16
Papiro: cartaceo

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Fabbiu 21/03/07 21:49 - 1930 commenti

I gusti di Fabbiu

Silvester Stallone è Rambo o Cobra del terzo millennio. Sostanzialmente la sua espressività è analoga agli altri suoi film, ma questa volta cambia il genere: un progetto di fanta-politica che in realtà si rivela come una grande accozzaglia di azione, inseguimenti e combattimenti in una avventura fantastica che nonostante tutto mantiene viva l'impostazione da classica americanata. Molte cose però sono piuttosto riuscite: le ambientazioni, gli effetti speciali, le moto volanti... Le interpretazioni però, purtroppo, fanno pena.

Galbo 8/02/08 06:06 - 11346 commenti

I gusti di Galbo

Tratto da un fumetto con evidenti spunti reazionari, Dredd è un personaggio cucito su misura per Sylvester Stallone che infatti lo intepreta piuttosto bene conferendogli quella disumanità e la monoespressività che è piuttosto tipica delle performances dell'attore italo americano. Per il resto il film presenta una discreta ricostruzione di una futuribile società cupa e violenta dominata dalle figure dei giudici anche se l'idea non è adeguatamente sviluppata da una sceneggiatura che privilegia chiaramente l'azione pura.

Puppigallo 22/02/08 10:00 - 4499 commenti

I gusti di Puppigallo

C’è indubbiamente odore di scemenza, di dialoghi quasi da latte alle ginocchia, con qua e là frasone degne dei peggiori prodotti cinematografici. E se poi ci aggiungiamo effetti non certo eccelsi e scenografie un po' grossolane, si potrebbe pensare che questa pellicola debba essere completamente ignorata. Ma non è così. Perchè è proprio dai personaggi, tutti eccessivi, con a capo uno Stallone strafumettoso e ultraconvinto nella sua divisa da guidice e giuria del futuro, che il film acquista quasi un senso, pur nella sua generale mediocrità.
MEMORABILE: Il robot da guerra programmato dal perfido giudice; La famiglia del deserto con figlio cyborg dalla cattiveria regolabile.

Rickblaine 31/01/09 16:13 - 635 commenti

I gusti di Rickblaine

Noioso film di fantascienza con il solito pupazzo dal muso imbronciato come protagonista. La fantascienza esiste solo nella coreografia, il resto è molto antico. Solito personaggio che da giustiziere diventa ingiustamente incolpato. Riprende la carreggiata con le solite armi in mano e bombardamenti sul nemico. Già visto.

124c 23/04/11 20:12 - 2762 commenti

I gusti di 124c

Nell'anno del primo Bat-movie in declino (Batman Forever di Joel Schumacher), esce questo spazial-fumettone con Sylvester Stallone. Judge Dredd nei fumetti assomiglierà anche vagamente a Stallone, ma il vecchio Sly quando lo porta sul grande schermo si dimentica dell'ironia di fondo che si portava appresso il personaggio. Non è tutta colpa sua, il cast era anche notevole e lui ce la mette tutta per essere fumettisticamente accettabile, col risultato però di rifare eroi che aveva già fatto in precedenza. Non bocciabile, da due e 1/2.
MEMORABILE: Diane Lane, la sexy giudice che ama segretamente il Dredd di Sly.

Errelle 13/06/12 23:49 - 9 commenti

I gusti di Errelle

Fumettone tratto da un fumetto, Dredd è un'accozzaglia di fuciloni e scoppi inzuppati dalle solite battutacce pre/post sparo in faccia. La sceneggiatura sembra quella di una pessima telenovela, però rimaneggiata da un signore della guerra e un deputato trombato. Sfiancante l'accostamento dell'inutile linea comica impersonata da Rob Schneider, appiccicaticcia del sangue che durante la trama scorre a fiumi tra l'indifferenza della popolazione. La voce di Robert Smith dei Cure, a sorpresa nei titoli di coda, salva dallo sfacelo totale.

Rigoletto 3/07/12 16:25 - 1504 commenti

I gusti di Rigoletto

Potenzialmente poteva essere un gran bel film, ma dopo una partenza adrenalinica si spegne e non decolla più. Bravo Stallone, ottimi Von Sydow e Prochnöw. Assante si impegna a dovere ma gli manca il carisma. Pessimo, come quasi sempre, Rob Schneider. Peccato, anche perché oltre alle buone coreografie c'è anche una certa dose di ironia sottile che non guasta. Occasione sprecata. **
MEMORABILE: Dredd: "Affermazione prevedibile!"

Rambo90 30/08/12 16:01 - 6318 commenti

I gusti di Rambo90

Fantascienza in pieno stile Stallone: tanta azione, frasi ad effetto, supercattivi; il tutto condito da un buon ritmo e una discreta atmosfera da fumetto. Non è di certo un capolavoro, né ricorda i vari film sui supereroi, ma per chi ama il genere è un buon passatempo. Stallone se la cava come sempre, Assante è un buon cattivo, Von Sydow sempre una presenza gradita e la Lane fa da ornamento. Piacevole.
MEMORABILE: "Affermazione prevedibile".

Nando 31/08/12 22:19 - 3458 commenti

I gusti di Nando

Fumettone fantascientifico in cui Sly è il protagonista assoluto in una corrotta società del futuro. La sua arcinota monoespressività qui raggiunge livelli elevatissimi, tuttavia lo svolgimento è abbastanza adrenalinico e tutte le situazioni del genere sono contemplate. Puro intrattenimento.

Zardoz35 24/02/13 23:17 - 246 commenti

I gusti di Zardoz35

Piacevole fantascienza d'azione ambientata in un futuro cupo e violento dove gli uomini vivono in megalopoli protette dall'ambiente esterno. Certo, Stallone cambia difficilmente espressione come suo solito, la trama tutto sommato è prevedibile e gli altri attori, eccetto Von Sydow, non è che facciano una gran figura. Ma chi vuole vedere sparatorie, inseguementi, azione e un pizzico di humour non resterà deluso. L'unico fuori posto è Schneider, messo lì solo per sparare battute demenziali una dietro l'altra.

Modo 26/04/13 23:16 - 820 commenti

I gusti di Modo

Uno Stallone più mascellone e monolitico del solito che in verità  si addice bene al personaggio serioso e incapace di sorridere. Discreta opera fumettistico-fantascientifica. New York caotica e futuristica non è male, come non lo sono gli effetti speciali. In definitiva ci si diverte, nonostante il film sia leggerino e i dialoghi abbastanza elementari. La storia comunque non è male e i poliziotti giudici che in due secondi sputano sentenze è ben congegnata. Sono passati quasi 20 anni e la pellicola si mantiene fresca.

Schramm 10/12/14 16:36 - 2412 commenti

I gusti di Schramm

Senza quasi nulla tradire di forma e sostanza della graphic novel, Cannon coniuga che meglio non si potrebbe un’impostazione e un respiro classici di fantascienza col più entropico slancio avveniristico, il preistorico col futuribile, l’angosciata sporcizia 70’s con il lustro hi-tech 90’s, e rende quasi indistinguibile il mood reazionario da quello progressista. Sotto il vestito da carnevale che il grande spettacolo richiede traspare la visione di un corpo (sociale, ideologico, legislativo, culturale) terminalmente malato, e scapolata l’autoironia di fondo sposata da uno Sly divertito nel farsi il verso, siamo al più pessimistico sci-fi dei 90's.

Taxius 29/05/17 15:37 - 1643 commenti

I gusti di Taxius

Fumettone fantascientifico pieno d'azione, di muscoli ed esplosioni tanto ignorante quanto divertente. Il nostro eroe è un super poliziotto di un mondo futurista in cui restrizioni e oppressioni varie sono la regola. Belli i costumi e belli gli effetti speciali e gli scenari che sono ancora molto artigianali ed esenti dalla computer grafica. Non c'è molto da dire se non che ci si diverte e che l'adrenalina certo non manca. Non un capolavoro certo, ma la visione se la merita.

Smoker85 28/02/18 22:50 - 390 commenti

I gusti di Smoker85

Stallone presta il volto a un personaggio dei comics che sembra calzargli a pennello: un giudice-giustiziere col compito di frenare la criminalità dilagante. Come contraltare troviamo Assante, classico esaltato con brame di potere. Il risultato complessivo è un film divertente e godibile a patto che lo spettatore non abbia aspettative troppo elevate. La presenza di Von Sydow impreziosisce la pellicola, mentre a Schneider è affidato il compito di suscitare ilarità nello spettatore. Non da buttare, ma nemmeno memorabile.
MEMORABILE: Le scende col robottone ABC, guardia del corpo di Rico.

Viccrowley 1/10/18 18:54 - 803 commenti

I gusti di Viccrowley

Senza dubbio alcuno il Dredd del 2012 è un film migliore e più aderente allo spirito del personaggio del fumetto. Eppure pur nella sua atmosfera posticcia e nella povertà di fondo, la versione targata Sly e Danny Cannon ha un suo motivo d'essere. La foga reazionaria che pervade la pellicola va aldilà degli evidenti limiti di budget e tira qualche stoccata al potere costituito difficile da trovare in prodotti analoghi. Sly tocca punte trash mica male nel suo costumino da giudice targato Versace, ma anche con tutti i suoi limiti una visione ci sta.
MEMORABILE: Sly sgrana gli occhi e chiama il fratello Rico; Gli effetti posticci negli inseguimenti con le moto volanti.

Jdelarge 26/12/19 14:03 - 851 commenti

I gusti di Jdelarge

Film decisamente mediocre che si avvale della sicurezza Stallone per impersonare un personaggio molto più vicino alla dimensione robotica che umana. Fatta eccezione per una suggestiva fotografia dalle tinte calde e cupe e per un riempitivo decisamente riuscito in cui sono presenti dei cannibali, il film non riesce a coinvolgere nemmeno durante le scene d'azione, anche per via di una sceneggiatura decisamente banale e sbrigativa. Peccato, perché il soggetto è interessante.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Ciavazzaro • 13/07/09 11:20
    Vice capo scrivano - 5596 interventi
    Le prime scelte per la regia furono:
    Renny Harlin e Richard Donner.