Demolition: Amare e vivere

Media utenti
Titolo originale: Demolition
Anno: 2015
Genere: drammatico (colore)
Numero commenti presenti: 5

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 22/09/16 DAL BENEMERITO DANIELA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Daniela 22/09/16 19:55 - 9537 commenti

I gusti di Daniela

La routine di un affermato uomo d'affari subisce una svolta quando, dopo la morte improvvisa della moglie in un incidente, passa dall'iniziale apatia ad una ossessione che lo porta a distruggere le cose... Quante volte abbiamo visto una elaborazione del lutto che diventa occasione per riscoprire i veri valori esistenziali, logorati dalla vita (finanziaria) moderna? Il film non dice molto di nuovo sull'argomento, demolizioni a parte, e le buone prove attoriali, se rendono meritevole la visione, non sono però sufficienti a rendere pregrante ed incisiva una vicenda in se stessa piuttosto banale.

Il ferrini 28/09/16 22:21 - 1707 commenti

I gusti di Il ferrini

Interessante film sull'elaborazione del lutto e la faccia di Donnie Darko è decisamente quella giusta per raccontare la fragilità e la psicosi del protagonista, così come quella austera del colonnello di American Beauty è calzante per il ruolo del suocero che non comprende la sua crisi interiore. Naomi Watts è una garanzia, oltre a essere anche in gran forma, nonostante i 12 anni di differenza con Gyllenhaal. Forse la vicenda del ragazzino gay non ha grande inerenza con il resto dello script, ma anche lui recita bene. Un buon film.
MEMORABILE: Le lettere di reclamo; La distruzione della casa: La misteriosa station wagon.

Galbo 1/03/17 06:32 - 11424 commenti

I gusti di Galbo

Decisamente un film dallo spunto originale: la distruzione delle cose come modalità dell’elaborazione del lutto. Peccato che la storia non sia all’altezza, povera di spunti e con il tema sentimentale o pseudo tale poco convincente. Più riuscita la parte del rapporto con il ragazzino, anche per l’indiscussa bravura del giovane attore. Buona la prova di Jake Gyllenhaal, specie nella prima parte, realistica nella resa di un personaggio attonito e poco reattivo davanti all’evento tragico. Nel complesso il film sa di occasione perduta.

Pinhead80 18/07/17 20:38 - 3972 commenti

I gusti di Pinhead80

L'elaborazione del lutto attraverso gli occhi e i gesti di un uomo apparentemente tranquillo che dentro di sé invece ha un mare di emozioni pronte a esplodere. Demolition è un film profondo dotato di una sceneggiatura capace di suscitare una forte empatia con il protagonista, il quale cerca di ricomporre i pezzi della propria vita smontando ogni cosa gli capiti a tiro e scomponendo ogni singolo ricordo. La vita può essere un fiume amaro da attraversare e quest'opera di Vallée sembra ricordarcelo a ogni fotogramma.

Enzus79 29/09/20 17:26 - 1830 commenti

I gusti di Enzus79

Dopo la morte della moglie in un incidente stradale, un uomo elabora il lutto in modo inspiegabile, quasi irrazionale. Se ci si soffermasse sulla prima parte il film sarebbe davvero un mezzo capolavoro. Purtroppo nella seconda c'è un'involuzione che la storia non meritava: si scade nel già visto e si precipita davvero nel banale. Jake Gyllenhaal perfetto nel ruolo.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.