Cerca per genere
Attori/registi più presenti

BASKET CASE 2

All'interno del forum, per questo film:
Basket case 2
Titolo originale:Basket Case II
Dati:Anno: 1990Genere: horror (colore)
Regia:Frank Henenlotter
Cast:Kevin Van Hentenryck, Judy Grafe, Annie Ross, Heather Rattray, Chad Brown, Beverly Bonner, Leonard Jackson, Alexandra Auder, Brian Fitzpatrick, Gale Van Cott, Kuno Sponholz, Kathryn Meisle
Visite:273
Il film ricorda:Freaks (a Puppigallo, Herrkinski)
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 25/12/10 DAL BENEMERITO PUPPIGALLO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 20/6/12
I due ex-fratelli siamesi Duane e Belial tornano alla carica dopo aver stupito folle di appassionati con BASKET CASE, piccolo horror forte di una inventività non comune e di una realizzazione modesta ma non peregrina. Qui gli effetti “speciali” si moltiplicano e un freak non basta più. Il buon Belial, in pratica, viene accolto assieme al fratello “sano” in un pensionato dove una nonnetta amorevole e la sua bella nipote ospitano mostri di ogni sorta. Sembra di vedere un Barker in tono minore (era da poco uscito il suo significativo CABAL), considerata la quantità di maschere applicate sui volti degli attori. Certo il trucco non pare molto all'altezza e forse era meglio lasciarlo al solo Belial, che esibiva il suo corpo martoriato giusto quando gli capitava di uscire dalla cesta... eppure quel geniaccio di Henenlotter dimostra di saper ancora a stupire. Per la misura con cui conduce la regia, per come riesce a non apparire ridicolmente parodistico quando fa accoppiare Belial e “un'amica” in un amplesso che lascia abbastanza stupefatti. Insomma, le sorprese non mancano, la sceneggiatura non è poi così male e la vicenda si fa seguire anche nei suoi sviluppi legati alla giornalista ansiosa di intervistare i due “gemelli diversi”, fuggiti dall'ospedale in stile HALLOWEEN II. Bisogna cercare di soprassedere sugli eccessi di cartapesta, che in alcuni frangenti risultano davvero esagerati, con carrellate che sembrano fatte apposta per sollazzare i fan del make up a buon mercato, ma fatto questo ci si può anche divertire. Ovviamente la moraletta è scontata e a favore del “diverso”, come si può immaginare, quindi non ci si aspettino riflessioni profonde sul tema...
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Puppigallo 25/12/10 11:55 - 4252 commenti

Rispetto al primo,ovviamente non c'è più l'originalità; e sa molto di sequel fatto soprattutto grazie al successo del capostipite (qui la sceneggiatura è un pretesto per far tornare in azione i due fratelli "speciali"). Dalla sua parte però ha un buon ritmo, molti freak (decisamente esagerati, ma visto il tipo di pellicola...) e alcuni momenti davvero niente male (la presentazione dei mostri: Lorenzo il baritono...; Nonna Ruth e la sua missione, compresa la psicanalisi del mostro Belial; Le varie lezioni ai ficcanaso tra le quali il nuovo "look" della giornalista). Riuscito.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il proprietario del circo dei "mostri" vs nonna Ruth e Belial; La masnada di ultrafreak; Belial in love; La nipote con sorpresa; Il finale.
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Herrkinski 14/1/13 1:55 - 4216 commenti

Dopo ben 8 anni Henenlotter realizza il sequel del suo famoso cult-movie, richiamando anche lo stesso protagonista e ripartendo esattamente da dove terminava il capostipite. Certo, i tempi sono cambiati ormai, il budget è leggermente superiore, ma la vena grottesca rimane invariata. Ispirandosi palesemente al modello di Freaks, il regista mette in scena un campionario di mostri piuttosto divertenti, aumenta l'ironia e la vena splatter, ma non riesce a raggiungere le vette del predecessore, pur offrendo un prodotto godibile. Dedicato ai fan.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La delirante parte finale.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Minitina80 17/2/19 18:10 - 1902 commenti

Non cambia di molto la sostanza: si continua sulla medesima lunghezza d’onda del primo film mettendo sotto la lente la diversità fisica delle persone. Muta leggermente la forma invece, e si perde quell’aspetto povero e sporco a favore di uno più pulito. Aumenta il tono farsesco, quasi a voler prendere in giro di rimando coloro che discriminano i diversi. Guardando i volti dei tanti esseri deformi a venire alla mente non è tanto la celebre opera di Browning, bensì la cantina di Mos Eisley di Guerre Stellari, talmente sono bizzarri.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L’amplesso tra Belial e Eve; Il feto di sei anni ancora in grembo; L’operazione di ricongiungimento.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Jena 28/10/17 17:10 - 966 commenti

Esponente di un horror indipendente ed "estremo" per l'epoca, Henenlotter fa di nuovo centro. Le scene sgradevoli e anche un po' shockanti non mancano: già Belial, specie di massa tumorale con viso umano e braccio incollato alla testa, fa sempre una certa impressione, ma a colpire è l'intera galleria di freaks (tra cui si segnala un megalocefalo dentuto con voce da tenore). Non manca l'ironia ma neppure lo splatter. Il riferimento ovviamente è il celeberrimo Freaks di Browning con i temi del "diverso" e della crudeltà dei normali.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'accoppiamento tra Belial e una specie di sua versione femminile; L'operazione finale di ricongiunzione dei due gemelli.
I gusti di Jena (Fantascienza - Fantastico - Horror)