Passaggi tv di Sette baschi rossi - Film (1969)

  • TITOLO INSERITO IL GIORNO 5/02/10 DAL BENEMERITO RONAX
  • Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Quello che si dice un buon film:
    Buck ii
  • Mediocre, ma con un suo perché:
    Ronax, Jurgen77
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c’è:
    Homesick

IN TV/SATELLITE

10 post
  • Per segnalare il passaggio in tv seguite le istruzioni scritte nel modulo che si apre cliccando sul tasto qui sotto RISPONDI.
  • B. Legnani • 5/02/10 23:34
    Pianificazione e progetti - 14963 interventi
    Sabato 13 FEBBRAIO ore 02:00 su RETE 4
    Lacuna Davinottica. Mercenari nel Congo...
  • B. Legnani • 22/07/10 13:06
    Pianificazione e progetti - 14963 interventi
    Giovedì 29 LUGLIO ore 02:50 su RETE 4
    Siciliano si firma con nome e cognome invece che con uno dei suoi tanti variopinti pseudonimi. Evidentemente doveva sentirsi piuttosto orgoglioso di questa ennesima "sporca dozzina", trasportata nel Congo degli anni '60 fra sanguinari mercenari bianchi e feroci Simba in rivolta. In realtà, la storia è confusa, le psicologie dei personaggi convenzionali, le implicazioni politiche ridicole. [Homesick]
  • Ale nkf • 30/09/12 13:50
    Gestione sicurezza - 14031 interventi
    Martedì 9 OTTOBRE ore 02:50 su RETE 4
    la storia è confusa, le psicologie dei personaggi convenzionali, le implicazioni politiche ridicole. [Homesick]
  • Ale nkf • 6/11/12 08:46
    Gestione sicurezza - 14031 interventi
    Sabato 17 NOVEMBRE ore 04:30 su RETE 4
    la storia è confusa, le psicologie dei personaggi convenzionali, le implicazioni politiche ridicole. [Homesick]
  • Ale nkf • 29/07/13 01:16
    Gestione sicurezza - 14031 interventi
    Venerdì 9 AGOSTO ore 03:45 su RETE 4
    la storia è confusa, le psicologie dei personaggi convenzionali, le implicazioni politiche ridicole. [Homesick]
  • Gestarsh99 • 8/09/14 23:40
    Vice capo scrivano - 21546 interventi
    Sabato 13 SETTEMBRE ore 01:25 su IRIS
    Ennesima "sporca dozzina", trasportata nel Congo degli anni '60 fra sanguinari mercenari bianchi e feroci Simba in rivolta. In realtà, la storia è confusa, le psicologie dei personaggi convenzionali, le implicazioni politiche ridicole. Però i paesaggi africani hanno un loro fascino.[Ronax]
  • Ale nkf • 20/06/15 14:06
    Gestione sicurezza - 14031 interventi
    Martedì 30 GIUGNO ore 04:20 su RETE 4
    la storia è confusa, le psicologie dei personaggi convenzionali, le implicazioni politiche ridicole. [Homesick]
  • Caesars • 18/07/18 09:37
    Scrivano - 16810 interventi
    Mercoledì 25 LUGLIO ore 02:45 su RETE 4
    Qualche proclama egualitario – in apertura si cita Martin Luther King - e battute antimilitariste non risollevano le sorti di questo bellico-avventuroso che boccheggia lento, fiacco e talora del tutto inerte. Di ciò è imputabile una regia senza tempra, incapace di valorizzare il realismo del paesaggio africano. [Homesick]
  • Gestarsh99 • 12/06/20 21:26
    Vice capo scrivano - 21546 interventi
    16/06/20 ore 01:15 su Cine 34
    "In qualche modo anticipatrice de I quattro dell'oca selvaggia e affini. Storia di mercenari nell'Africa nera. Attori di basso livello. Spiccano però delle bellissime scene di paesaggi africani (reali) dove il film venne girato e una discreta dose di cinisco e violenza che nelle nostre produzioni era sempre ben presente (rispetto alla retorica statunitense). Ivan Rassimov e Kirk Morris, come del resto il regista Siciliano, sono ben "integrati" nei ruoli e nel genere."
    Jurgen77
  • Caesars • 30/03/22 10:41
    Scrivano - 16810 interventi
    31/03/22 ore 03:10 su Rete 4
    "Una volta tanto Siciliano si firma con nome e cognome invece che con uno dei suoi tanti variopinti pseudonimi. Evidentemente doveva sentirsi piuttosto orgoglioso di questa ennesima "sporca dozzina", trasportata nel Congo degli anni '60 fra sanguinari mercenari bianchi e feroci Simba in rivolta. In realtà, la storia è confusa, le psicologie dei personaggi convenzionali, le implicazioni politiche ridicole. Però i paesaggi africani hanno un loro fascino e non manca qualche bel momento d'azione. Discreto Ivan Rassimov, modesti gli altri.
    MEMORABILE: Le insistenti inquadrature di avvoltoi che svolazzano sugli stremati protagonisti mentre attraversano giungle, paludi e deserti."
    Ronax