W Delta Z

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 2/01/10 DAL BENEMERITO BRAINIAC
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Brainiac 2/01/10 11:53 - 1082 commenti

I gusti di Brainiac

Riecco il thriller col serial killer moralizzatore, che una volta che ne hai visti sette, li hai visti tutti. Shankland è lo stimato regista di The children, buona pellicola horror tutta pulizia e manierismo e si cimenta con rigore nel genere più formale che c'è. In questo risaputo viaggio fra la poliziotta-novella-insicura-ma-tosta (Melissa George) e l'investigatore tormentato e tabagista (Stellar Skarsgård) sulle traccie dell'ennesimo killer che sequestra, tortura e non si fa mai sgamare, Shankland riesce a piazzare un coup de théâtre inaspettato ma che non rivitalizza un genere al capolinea.

Pumpkh75 6/01/13 11:05 - 1273 commenti

I gusti di Pumpkh75

A memoria, mi sembra il figlio del torture-porn maggiormente contaminato con il poliziesco. Ne giovano trama e ambientazione, sporca e corrotta, mentre la parte gore si concentra nell’ultima parte. La regia di Shankland e tutto il cast si limitano al compitino, discreto ma troppo pulito. Grossa pecca: è fin troppo lungo, le parti morte si sprecano, il twist finale sul quale è costruito lentamente il film arriva come una mezza liberazione. Poteva essere migliore.

Mco 15/12/13 23:33 - 2119 commenti

I gusti di Mco

Il colore del degrado, plumbeo come il cielo di una giornata grigia trascorsa tra bande rivali in lotta per il controllo del quartiere. Ma i morti fioccano come se da quel cielo scendesse neve, il cui candore stride col rosso delle chiazze di sangue fresco di cui gli appartamenti sono saturi. Qui le autorità vagano in cerca di chi tale sangue versa copiosamente con ritualità pseudomatematiche. Tutto si confonde in un quadretto dalle sfumature scure e con una serie di rimandi al filone dei seviziatori seriali di cui il cinema si è cibato.

Undying 20/08/16 01:53 - 3841 commenti

I gusti di Undying

Ispirato da atmosfere stile Seven, Saw o, in maggior misura, Manhunter e non solo per lo storia ma anche per la frenesia delle scene, per la dinamica della ripresa e per le indagine avanzate prevalentemente in ore notturne (ma gli investigatori americani lavorano sempre e solo nottetempo?). W delta z si presenta con un titolo volutamente confuso, per rendere meno chiaro il disordine del testo, vagamente centrato su una storia di vendetta al femminile (!) con un killer assai poco credibile nel modus operandi e un detective sessualmente ambiguo.
MEMORABILE: Lo stato dei primi due cadaveri rilevati.

Taxius 14/05/19 16:25 - 1634 commenti

I gusti di Taxius

Sbirro e sbirra in un quartiere malfamato indagano su un sadico serial killer che si diverte a mettere le sue vittime davanti a un'ardua prova. L'ambientazione, notturna e degradata, funziona a differenza di una trama già vista col solito serial killer che uccide per una sua personale morale. Probabilmente il nostro è andato a ripetizione di torture dal buon Saw l'enigmista: impossibile infatti non notare le similitudini tra le due pellicole. Film che si fa dimenticare molto in fretta.

Il ferrini 16/05/20 00:44 - 1623 commenti

I gusti di Il ferrini

Niente di nuovo in verità, ma sicuramente un ottimo film di genere che fin dai primi minuti evoca i colori e le atmosfere fincheriane sui vizi capitali. La sceneggiatura ogni tanto scricchiola un po 'ma la curiosità attorno alla serial killer e alle sue "ragioni" tengono incollati fino alla conclusione, peraltro meno scontata di quanto ci si aspetti. Bravi gli attori, compreso il cast secondario. Buono.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Zender • 3/01/10 15:26
    Consigliere - 43719 interventi
    Du cortesie, Brainiac, quando inserisci i film: 1) I titoli mai tutti maiuscoli ma minuscoli e minuscoli (come in italiano corrente insomma) 2) Mai il punto dopo l'ultimo nome del cast, lascia in bianco. Grazie
    Ultima modifica: 3/01/10 15:26 da Zender
  • Discussione Brainiac • 3/01/10 16:03
    Call center Davinotti - 1470 interventi
    Ok, ho visto che in automatico li dava in maiuscolo quindi pensavo di facilitare l'inserimento. Piccolo particolare: su imdb il film lo segnava come w Delta z e non W Delta Z.
  • Discussione Zender • 3/01/10 16:08
    Consigliere - 43719 interventi
    Infatti l'ho tenuto così per il titolo originale. Per l'italiano pareva uno sbaglio. Vedendo le varie locandine non capisco bene il perchè delle minuscole... In realtà è un "errore" che fanno in molti. Il film è tutto maiuscolo solo nella scheda (lo maiuscolizza in automatico), mentre nel forum e in tutte le altre parti, se guardi, è sempre in minuscolo.
  • Homevideo Mco • 12/12/12 23:35
    Scrivano - 9612 interventi
    Dal 13/12/2012 in DVD per la Koch Media.