LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 21/03/10 DAL BENEMERITO GEPPO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Markus 22/11/17 09:02 - 3223 commenti

I gusti di Markus

Un vecchio proverbio cinese dice che ciò che sostiene il piedistallo d'argilla del mondo è il respiro puro dei tuoi figli. Sarà, ma a giudicare dal film di Monicelli (ancora lontano dal cinismo che lo contraddistinguerà) questi nostri pargoletti danno quantomeno preoccupazioni e molte magagne da sbrogliare. La pellicola si sviluppa in quattro spassosi episodi intrecciati che talvolta si intersecano, dando slancio a un’opera evidentemente pensata per un onesto disimpegno corroborato dalla grandiosità del cast (De Sica in primis).

Geppo 21/03/10 20:34 - 286 commenti

I gusti di Geppo

Splendido, con un cast tutto di rispetto. Ben girato e ben interpretato. Zeppo di personaggi con tante piccole storie parallele che raccontano i rapporti tra padri e figli. La sceneggiatura è scritta bene perché ogni attore sembra un personaggio con la propria storia e non soltanto comparsa per fare da contorno ai protagonisti. Se vi piace il mondo di Mario Monicelli non perdete questo film, merita di essere visto. Marcello Mastroianni e Vittorio De Sica sono da Oscar.

Rambo90 2/12/10 19:28 - 6269 commenti

I gusti di Rambo90

Commediola che racconta del mondo dei padri (più che dei figli) e delle loro preoccupazioni. Sicuramente è un film minore sia per il regista che per gli attori, però le storie sono leggere e ben intrecciate e il cast è talmente ottimo da indurre a vederlo. De Sica è sicuramente il migliore, Mastroianni fa meno di quanto mi aspettassi ma fa sempre la sua figura, Carotenuto si conferma un perfetto comprimario. Nulla di particolarmente originale e imperdebile, ma può andare per una serata piacevole e allegra.
MEMORABILE: La partita a biliardo.

Stefania 30/06/12 13:42 - 1600 commenti

I gusti di Stefania

Commediola scialbamente ottimista, priva del velo di malinconia e del pizzico di cattiveria del Monicelli migliore (ma anche di quello... così così!). Mastroianni e De Sica sprecatissimi in questa celebrazione delle gioie e delle angosce dell'essere padre, e dell'essere figli (bambini, adolescenti, o... cresciutelli). Le storie si intrecciano senza neppure un guizzo di imprevedibilità, e grava su tutto una morale consolatoria e conservatrice: il destino di ogni figlio è quello di diventare uguale al padre. Spicciolo.
MEMORABILE: De Sica si accorge che la figlia è diventata grande misurandole il giropetto: da 85 a 93!; "E' che i figli nascono figli, ma noi non nasciamo padri!"

Gabrius79 11/02/14 20:56 - 1182 commenti

I gusti di Gabrius79

Bonaria commedia sui rapporti tra padri e figli e contemporaneamente un godibile spaccato di vita con un cast decisamente buono nel quale spiccano in particolare un ineffabile e coinvolgente Vittorio De Sica e una bravissima Marisa Merlini. Annoiano a volte alcuni momenti un po' troppo zuccherosi, perdonati però dalla regia di Mario Monicelli.

Fedemelis 13/04/14 18:31 - 31 commenti

I gusti di Fedemelis

Commedia sulla bellezza e difficoltà dell'essere padre. De Sica e Mastroianni rappresentano in pieno la paura del cambiamento (nel primo caso il passaggio adolenziale della figlia e nel secondo la crescita di un figlio in prestito) che un papà deve affrontare. Comica quanto basta e a tratti anche commovente.

Motorship 18/04/14 17:17 - 567 commenti

I gusti di Motorship

Discreto film di Monicelli; non uno dei suoi migliori ma comunque abbastanza dignitoso. Un film che parla in modo bonario e ottimista del rapporto tra padri e figli con storie parallele, non sempre coinvolgenti, quasi sempre mielose ma comunque significative e spesso divertenti. Un merito particolare comunque va all'ottimo cast, a partire da un magistrale Vittorio De Sica, anche se Mastroianni non gli è affatto da meno, così come ottima è la prova di Marisa Merlini. Monicelli dirige con brio. Gradevole.

Deepred89 3/10/16 19:01 - 3253 commenti

I gusti di Deepred89

L'accumulo di personaggi e situazioni può apparire in un primo momento caotico, ma certi arguti tocchi all'interno della sceneggiatura riescono a "scaldare" il materiale e a infondere calore umano a ogni singola storia, oscillando tra ironia (i duetti De Sica/Marchi) e tenerezza (il rapporto tra Mastroianni e il bambino). Toccante senza piagnistei, divertente senza risultare sguaiato, recitato con classe: forse l'opera più sottovalutata del regista.

Graf 2/01/17 02:13 - 677 commenti

I gusti di Graf

Una boccata d'aria fresca, un elogio del valore della famiglia come il luogo naturale della faticosa educazione dei figli alla vita. Film in equilibro tra l'ottimismo di una comicità affettuosa e il codice ricercato di una meditazione toccante. La disciplina dell’orchestrazione del via vai degli attori e la precisione della concatenazione dei cinque episodi sono assicurate dell’infermeria interpretata da Marisa Merlini che si confronta a turno con tutti i personaggi principali del film. Spigliatezza narrativa, ritmo sostenuto, regia fervida.
MEMORABILE: Ruggero Marchi, con la sua recitazione concitata, brusca e tutta scatti, dà accenti di verità al personaggio del padre medico deluso dai suoi figli.

Pessoa 5/10/17 21:42 - 1083 commenti

I gusti di Pessoa

Gran bel film di Monicelli che dipinge un'Italia che fra mille contraddizioni diventava grande. Lo scontro generazionale nasconde un processo sociale profondo, tipizzato dalle famiglie molto diverse che nel film si incontrano (e a volte si scontrano). Grande cast dove vincono un intenso Mastroianni, la Merlini in stato di grazia e Carotenuto molto in ruolo. Dialoghi non banali con punte amare, anche se si sorride parecchio. Monicelli conferma il candore che gli permetteva di dirigere i bambini come pochi altri. Merita una visione attenta.
MEMORABILE: "Ma tu l'hai visto La rosa tatuata?"; La lezione della Merlini a De Sica; Carotenuto tutto; Il rapporto fra Mastroianni e il nipotino.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.