Mai con uno sconosciuto - Film (1995)

Mai con uno sconosciuto
Lo trovi su

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 1/07/08 DAL BENEMERITO LOVEJOY
1
1!
2
2!
3
3!
4
4!
5

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione ( vale mezzo pallino)
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Lovejoy 1/07/08 15:54 - 1823 commenti

I gusti di Lovejoy

Bella psicologa incontra misterioso sconosciuto con cui ben presto imbastisce una infuocata relazione ma... Ennesimo film che offre sesso e violenza a dosi massicce e anche in maniera del tutto inutile. I personaggi sono pure figurine prive di spessore, i dialoghi risibili. Le scene erotiche a dir poco penose. Interpreti imbarazzanti.

Ciavazzaro 3/07/08 12:31 - 4769 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Piatto thriller, che però ha un buon cast a cominciare da una delle mie attrici favorite: Rebecca De Mornay; Banderas però non si impegna, cimentandosi solo in nudi integrali (non frontali) e in scene di sesso patinate. Il padre della De Mornay è il caratterista Len Cariou. Evitabile, a mio avviso.

Galbo 20/03/10 05:45 - 12438 commenti

I gusti di Galbo

Improbabilissimo thriller diretto da Peter Hall e interpretato dal duo Banderas-De Mornay, lei nei panni di una psicologa criminale, lui in quelli del suo amante portoricano. Il (grosso) limite della pellicola sta nell’ampissima prevedibilità della trama per cui qualunque spettatore un po’ smaliziato capisce con grande anticipo dove la vicenda vada a parare. Anche il fascino degli attori appare calante nonostante le “innaffiate” di erotismo posticcio.

Stefania 14/04/10 03:46 - 1599 commenti

I gusti di Stefania

E' completamente improbabile, assolutamente finto: in grazia di questo, possiede un certo rozzo fascino. Parla di bugie, tutti i personaggi, consapevolmente o meno, vivono situazioni fittizie in una dimensione fittizia. E' divertente questa sfilata di bugie: la verità è intuibile ma ben agghindata dai cliches del thriller psicologico: ci piace vedere Banderas che fa il seduttore, la De Mornay che fa la donna in carriera bisognosa d'affetto, i gatti morti, le telefonate minatorie... Lo spiegone psicanalitico finale è deludente! Media qualità.
MEMORABILE: Il gatto morto!

Jorge 12/03/11 14:23 - 164 commenti

I gusti di Jorge

Oddio, la sceneggiatura è piena di strafalcioni, il soggetto è ampiamente prevedibile, le musiche sono inutili e la fotografia è da b-movie; c'è troppa carne al fuoco, e il tutto pare forzato, raffazzonato e condito da scene ad alto (?) contenuto erotico, giusto per guadagnare qualche spettatore voyeur in più. Un film scontato, pure un pochino brutto, che si lascia guardare, ma che di certo non convince, specie considerando i soggetti coinvolti nella realizzazione.

Atticus85 21/04/11 10:37 - 107 commenti

I gusti di Atticus85

Thriller risibile, diretto da un regista che un tempo nutriva ben altre ambizioni. Personalmente lo ricordo per una delle scene di sesso più ridicole mai viste sullo schermo (quando la DeMornay prende a morsi le chiappe del tenebroso Banderas). All'epoca incassò anche qualche soldo, giusto per non umiliare il divo del momento che, fortunatamente, negli anni ha dimostrato di avere ben altro carisma.
MEMORABILE: Il sopra citato momento dell'azzannamento deretaneo del povero Antonio.

Lucius 17/10/11 01:41 - 3015 commenti

I gusti di Lucius

Un'attrice che sembra nata per far thriller, un attore macho e rude e una storia molto improbabile che lega entrambi i loro personaggi con un filo sottile come una lama di rasoio e allo stesso tempo tagliente come la suspence palpabile per tutta la durata del film. Le personalità multiple, il sesso con quella chimica che attrae a volte anche chi non dovrebbe e una delle migliori soundtrack di Pino Donaggio. Ottimo il lavoro degli interpreti, ma la pellicola pecca di poca veridicità. Improbabile ma ben costruito.
MEMORABILE: Il gatto stecchito nella scatola e nessuno che pensi di portarselo via.

Nicola81 28/07/15 14:45 - 2882 commenti

I gusti di Nicola81

Nonostante il colpo di scena finale risulti orchestrato discretamente, siamo in presenza di un thriller patinato e piuttosto prevedibile che, se non altro, ha il pregio di non tediare eccessivamente lo spettatore (dura appena 82 minuti e sono più che sufficienti). Banderas, che non mi è mai piaciuto, qui è addirittura pessimo e sembra impegnarsi solamente nelle scene di sesso, con una De Mornay appena più convincente di lui. La cornice è discreta (vedi le musiche di Pino Donaggio), ma il quadro è complessivamente modesto. Finale passabile.

Almicione 8/09/15 18:09 - 764 commenti

I gusti di Almicione

Per quasi tutta la sua durata questa pellicola sembra (anzi è) una di quelle vaccate sensuali che tanto apprezzanno le donne in cerca di una storia d'amore. Fortunatamente c'è qualcosa che non va: la protagonista riceve minacce sempre più allarmanti, le quali riescono a far sorgere un filo di apprensione e curiosità nello spettatore. Il colpo di scena finale è senza dubbio memorabile, ma mal sfruttato come molta altra carne messa al fuoco. Brutto ma sorprendente.

Rambo90 30/06/19 23:05 - 7717 commenti

I gusti di Rambo90

Insulso thriller che si vorrebbe infilare sulla scia dei vari Basic instinct, con brutte scene di sesso e i presunti comportamenti psicotici dello sconosciuto del titolo. Il plot, oltre che risaputo, vira subito nel prevedibile, con colpi di scena che uno spettatore un minimo abituato al genere presagirà presto. Banderas troppo sopra le righe, la De Mornay in parte ma mal servita dalla sceneggiatura. Anche le musiche di Donaggio sono sottotono.

Peter Hall HA DIRETTO ANCHE...

Spazio vuotoLocandina Colpo da 500 milioni alla National BankSpazio vuotoLocandina In due sì, in tre noSpazio vuotoLocandina à stata viaSpazio vuotoLocandina Work is a four letter word

Ultimo 22/06/20 10:14 - 1666 commenti

I gusti di Ultimo

Un thriller poco originale nello sviluppo, con un cast nella norma ma che risulta promosso grazie a un'ultima parte poco credibile ma quantomeno inaspettata. Buona la prova della protagonista De Mornay, mentre Antonio Banderas ( nelle consuete vesti dell'uomo affascinante...) pare aver vissuto giorni migliori. I momenti di tensione ci sono ( l'uccisione del gatto, il finale...) e permettono al film di arrivare alla sufficienza. Bruttine le scene amorose.

Ira72 12/04/21 14:34 - 1319 commenti

I gusti di Ira72

Classica pellicola anni '90 che, avvalendosi di due bellocci (l'attraente psicologa e il tenebroso sconosciuto) spera di fare il colpaccio. Così i due danno vita a un intenso gioco erotico (patinato e poco credibile) mentre qualcuno perseguita la De Mornay. Si capisce fin dall'inizio dove la sceneggiatura voglia andare a parare, tra risibili depistaggi e colpi di scena raffazzonati. Ma l'insieme pare talmente banale e prevedibile che si spera in chissà quale lampo di genio. Che non arriverà mai. Da salvare un Banderas in forma strepitosa.

Anthonyvm 5/09/22 15:58 - 5825 commenti

I gusti di Anthonyvm

Nella media (bassina) dei sexy-thriller anni '90 con velleità hitchcockiane (pure le buone musiche di Pino Donaggio aiutano a evocare il mood), superficiale sotto numerosi aspetti (a partire dall'intreccio, col solito twist finale che è in realtà largamente prevedibile da chiunque abbia un po' di dimestichezza col genere), ma confezionato dignitosamente e con un paio di momenti riusciti (il cattivissimo flashback rivelatore, l'epilogo che va un po' controcorrente). Cast adeguato, specialmente dal punto di vista estetico, con la De Mornay (anche produttrice) e Banderas in prima linea.
MEMORABILE: Conversazioni col killer dalle personalità multiple; Le sgradevoli visite del padre; Sesso "ingabbiato"; Il gatto morto nel pacco; La verità su video.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Curiosità Ciavazzaro • 3/07/09 12:24
    Scrivano - 5591 interventi
    Raoul Ruiz doveva inzialmente dirigere il film.