La sbandata

Media utenti
Anno: 1974
Genere: commedia (colore)
Note: Il film fu diretto da Samperi, che però non lo firmò per motivazioni contrattuali. Malfatti era l'aiuto regista.
Numero commenti presenti: 11

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 26/09/07 DAL BENEMERITO IL GOBBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Il Gobbo 26/09/07 09:55 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Mimmo Modugno zio d'America con proverbiale gruzzolo torna al paesello, e conosce una nipotina (ben) cresciuta... Ennesimo sotto-Malizia scritto dallo stesso Samperi: ormai di prammatica l'atmosfera calda e appicicaticcia, ma non se ne può più. Modugno ha in effetti un bel daffare fra la Paluzzi e una Giorgi che ha sicuramente degli argomenti, ma che come sicilianuzza dell'interno pare leggermente poco credibile. Un titolo che mantiene quanto promette.

Undying 7/07/08 20:44 - 3841 commenti

I gusti di Undying

Non è una fissazione del sottoscritto, ma un dato di fatto: il cinema italiano Anni Settanta accarezzava con frequenza pressoché costante il tema dell'incesto (con predilezione del rapporto zio-zia/nipote). In tal caso, pur essendoci di mezzo Domenico Modugno (che pure, come ovvia conseguenza, si occupa del reparto musicale) il film appare fiacco, noioso e ben poco morboso. La Giorgi non può competere con le coève attrici disponibili sulla piazza, che sarebbero di certo apparse ben più credibili nei (pochi) panni di meridionali focosette...

Homesick 10/10/08 18:07 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Samperiano e monotono, rispolvera alcuni degli argomenti preferiti della commedia erotica alla siciliana (ritorno dagli USA, incesto, matrimonio, soldi) utilizzando un pur valido Modugno come zio danaroso e voglioso. Piuttosto scialba la Giorgi, con il suo candore fuori luogo; ben più consistente la Paluzzi. Si può soprassedere.

Mco 15/12/09 16:25 - 2138 commenti

I gusti di Mco

Buon esempio del filone delle "maladolescenze", molto in voga nel cinema di parecchio tempo fa, il quale sfruttava l'incesto e la morbisità come idea per solleticare gli spettatori. Qui Modugno mantiene coi suoi soldi il fretello Pippo Franco e la sua famiglia, dopo essere rientrato dagli USA. Ma la nipote Giorgi non passa inosservata e risveglia bollori nello zio. Il cantante fa bene la sua parte e le nudità (non esagerate) delle due donne fanno il resto. Erotismo raffinato.

B. Legnani 16/02/10 20:56 - 4691 commenti

I gusti di B. Legnani

Brutto. Parte male, col volerci mostrare un protagonista simpaticissimo, col bel risultato di rendercelo fastidioso (al quinto sigaro, poi, diventa quasi odioso). Giorgi fuori parte (la Paluzzi, inoltre, se la mangia a colazione), Pippo Franco ripetitivo, come le scenette al circolo, insopportabili già alla seconda volta. Non c'è erotismo se non ci sono finezze e qui tutto è tagliato via con un coltello male affilato. Come se non bastasse, i tentativi umoristici funzionano una volta su dieci.
MEMORABILE: Frase: "La prossima volta, se non si offende, le faccio vedere il bagno". Inquadratura: quella sulle poppe della Paluzzi.

R.f.e. 19/12/10 19:36 - 817 commenti

I gusti di R.f.e.

Niente male questo film di Malfatti & Samperi: non l'avevo mai visto prima ed è stata una piacevolissima sorpresa. Ispirato a un romanzo poco noto di Pietro Buttitta del 1965, è una sorta di rilettura del "Lolita" di Nabokov in salsa sicula, ma fortunatamente più solare, giocosa, ragionevolmente ottimista. Deliziose sia la Giorgi, qui ventenne, che la Paluzzi. Modugno indovinatissimo per il ruolo. Un piccolo gioiellino misconosciuto, impreziosito da poche ma azzeccate sequenze d'erotismo, eleganti e non volgari.

Lucius 21/08/11 12:43 - 2819 commenti

I gusti di Lucius

Altro film di Samperi che rischia di finire al rogo per l'argomento: una passione malsana, l'attrazione di uno zio per la propria nipote. La tematica chiama lo scandalo, in realtà trattasi di una pellicola godibile, verace come la Sicilia e caratterizzata da ottime interpretazioni (in primis quella di Modugno, ma anche quella acerba della Giorgi, che non passa inosservata). C'è molto di Divorzio all'italiana e la moda per una tematica che in quegli anni andava molto per la quale. Consigliato.

Geppo 4/09/12 18:31 - 286 commenti

I gusti di Geppo

Il film ha un cast interessante ma non mi convince Pippo Franco (sinceramente non mi sembra adatto ad interpretare un ruolo simile). La trama è abbastanza divertente e godibile, mentre la Giorgi appare piuttosto deboluccia. Modugno interpreta discretamente bene il suo ruolo. Bravissima sopratutto la Paluzzi (l'unica sorpresa del film)! Il regista Alfredo Malfatti voleva come protagonisti Marcello Mastroianni e Stella Carnacina, ma il primo rifiutò e di conseguenza anche la seconda. Così furono sostituiti da Domenico Modugno ed Eleonora Giorgi.
MEMORABILE: La scena del matrimonio durante il volantinaggio.

Skinner 21/11/12 14:01 - 593 commenti

I gusti di Skinner

Ottimo. Nonostante non sia firmato in prima persona, cinema sampieriano al 100%, con un riuscito intreccio di grottesco, critica sociale ed erotismo. Davvero brillante Modugno, a suo agio in ruoli un pò sopra le righe (come nel di poco precedente Scopone scientifico), un po' macchiettistico Pippo Franco, mentre la Giorgi e la Paluzzi ci mettono sopratutto il corpo. Peccato il finale e, peggio, il sottofinale, entrambi piuttosto facili.

Giacomovie 28/11/12 15:24 - 1341 commenti

I gusti di Giacomovie

Per lo sbandato tema del legame morboso zio-nipote si assiste alla sfida a distanza tra Eleonora Giorgi e Luciana Paluzzi. La prima rende bene il personaggio dell'adolescente acerba nonostante i suoi 21 anni al momento delle riprese, ma l'altra si rivela più seducente. Modugno si adegua al ruolo e, da buon siciliano, pronuncia più del dovuto la parola "minchia". Le situazioni erotiche non sono eclatanti ma si susseguono in modo continuo, con un tono umoristico di fondo.

Markus 25/03/19 08:37 - 3257 commenti

I gusti di Markus

Un ciabattino, tornato dopo trent'anni in Usa nella sua natia Sicilia, resta ammaliato dalla nipotina nel frattempo divenuta donna. Sul filone alla Malizia il suo creatore Samperi rinnova - con linfa non molto vitale - il genere, con lo scarsissimo risultato di volersi accontentare di soddisfare un certo animo voyeuristico del pubblico attraverso il rassicurante occhio del popolare Domenico Modugno (che per l'ennesima volta fa il siciliano, pur essendo in realtà pugliese). Una pellicola nata già vecchia ed eccessivamente logorroica.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Zender • 6/09/12 14:07
    Consigliere - 43519 interventi
    Ok, ottimo Caesars, grazie!
  • Curiosità Zender • 19/07/13 19:12
    Consigliere - 43519 interventi
    Dalla collezione "Sorprese d'epoca Zender" il flano del film:

  • Musiche Lucius • 22/02/16 00:15
    Scrivano - 8343 interventi
    Direttamente dalla prestigiosa collezione Lucius, il 45 giri originale:

    Ultima modifica: 22/02/16 07:15 da Zender
  • Discussione Samuel1979 • 25/03/16 10:56
    Call center Davinotti - 2925 interventi
    Frank, il barbiere di fiducia di Salvatore (Modugno), è doppiato da Nino Scardina
    Ultima modifica: 4/06/19 14:08 da Zender
  • Homevideo Buiomega71 • 21/05/17 17:36
    Pianificazione e progetti - 21760 interventi
    In dvd per Titanus, disponibile dal 03/08/2017

    https://www.amazon.it/Sbandata-Franco-Agostini/dp/B07232VFNR/ref=sr_1_430?s=dvd&ie=UTF8&qid=1495380522&sr=1-430
  • Homevideo Geppo • 21/08/17 01:21
    Addetto riparazione hardware - 3999 interventi
    State lontano dal DVD uscito recentemente per la 01 Distribution, è tagliato di 4 minuti rispetto al master TV di RAI Movie. Prossimamente tutti i dettagli.
    Ultima modifica: 21/08/17 01:32 da Geppo
  • Homevideo M.shannon • 8/02/18 05:52
    Disoccupato - 312 interventi
    Geppo ebbe a dire:
    State lontano dal DVD uscito recentemente per la 01 Distribution, è tagliato di 4 minuti rispetto al master TV di RAI Movie. Prossimamente tutti i dettagli.

    sai dirci di più Geppo ?
  • Homevideo Geppo • 12/02/18 08:54
    Addetto riparazione hardware - 3999 interventi
    M.shannon ebbe a dire:
    Geppo ebbe a dire:
    State lontano dal DVD uscito recentemente per la 01 Distribution, è tagliato di 4 minuti rispetto al master TV di RAI Movie. Prossimamente tutti i dettagli.

    sai dirci di più Geppo ?


    Uno dei tagli più eccessivi è durante la scena del sogno di Modugno (verso metà film). Appena trovo due minuti metto il fotogramma.
  • Discussione Geppo • 4/06/19 13:46
    Addetto riparazione hardware - 3999 interventi
    Ho avuto anche la conferma direttamente da Pippo Franco: "La sbandata" è stato interamente diretto da Salvatore Samperi.
  • Discussione Zender • 4/06/19 14:09
    Consigliere - 43519 interventi
    Ah ecco, confermato allora, bene.