Il postino suona sempre due volte

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 25/05/07 DAL BENEMERITO IL GOBBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Il Gobbo 25/05/07 19:45 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Quarta versione cinematografica (compresa Ossessione di Visconti) del classico romanzo di James M. Cain (che ha regalato al cinema anche La fiamma del peccato). L'ormai bollito Rafelson ci dà dentro col sesso "esplicito" (epocale l'infarinatissimo accoppiamento sul tavolo di cucina), sfruttando una Lange arrapantissima. Però, sarà Nicholson fuori parte, sarà un problema d'atmosfere, sarà il colore rispetto al b/n dei predecessori, al dunque è un film che delude. Due volte.

Homesick 1/08/08 18:49 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Il plot è noto e ampiamente riadattato in tanti thriller passati e presenti (e sicuramente anche futuri), ma questa versione del romanzo di Cain appare da subito un puro esercizio di stile: a colpire infatti non sono certo i dimenticabili dialoghi, bensì le grandi interpretazioni di Nicholson e Lange - sostenuti da una regia professionale - e la splendida fotografia (specie gli esterni). Le scene di sesso, dirette e piuttosto squallide, fanno venire in mente i furiosi coiti dell'ultimo tango.

Lovejoy 23/07/08 14:11 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Discreto dramma che si ricorda soprattutto per l'infuocata scena di sesso sul tavolo della cucina, tra un Nicholson debordante come suo solito e una Lange splendida e sensuale. Peccato che l'interesse nella vicenda cada ben presto; colpa di un ritmo scialbo e di situazioni ampiamente prevedibili. Dialoghi banalissimi.

Caesars 1/08/08 12:09 - 2654 commenti

I gusti di Caesars

Un Rafelson lontano dai film degli esordi (così come Nicholson) ma che comunque ci regala un'opera interessante anche se sicuramente non eccezionale. Si tratta dell'ennesima trasposizione cinematografica del celebre romanzo di James M. Cain, questa volta colorata e con più concessioni (ovviamente) rispetto al passato per quanto riguarda l'aspetto sessuale. Buona la prova degli attori, splendida la Lange. Una visione la merita.

Cotola 1/08/08 13:05 - 7404 commenti

I gusti di Cotola

Discreto remake dell'ormai classico del noir di Tay Garnett, girato da Rafelson il cui merito principale è quello di evitare di indulgere negli stereotipi del cinema di genere. Il paragone con l'originale è però improponibile: se Nicholson, infatti, non sfigura dinanzi a Garfield, la Lange, per quanto offra una prestazione più che dignitosa, non può competere con la mefitica bellezza ammaliante della perfetta dark lady Lana Turner la cui entrata in scena fa parte ormai della storia del cinema. Finale diverso ma ugualmente beffardo.

Galbo 24/09/08 05:58 - 11314 commenti

I gusti di Galbo

Remake del film di Tay Garnett (con Lana Turner), realizzato nel 1946, questo film diretto da Bob Rafelson rende evidente quello che nell'opera originale appariva sempre sottinteso: il legame tra sesso e violenza. In questo caso il regista mette al centro della scena l'evoluzione di un rapporto che nato come prettamente fisico subisce una profonda metamorfosi. Nonostante sia ben realizzato, il film appare però meno interessante del predecessore forse proprio perchè troppo esplicito. Buono il cast.

Lele Emo 16/02/11 11:47 - 173 commenti

I gusti di Lele Emo

Bruciante remake dai toni molto drammatici e sviluppato su un thrilling di grande effetto. Una pellicola nella quale Nicholson dà una delle migliori interpretazioni del ruolo che lo ha reso anche attraverso altre pellicole il "million dollars man" del cinema. Ruolo che peraltro è sempre condito da una interpretazione di sè stesso, ovvero del Nicholson off scene. Lange ad alto livello erotico e di buona statura attoriale; nel complesso un buon film da non perdere.

Enzus79 28/05/13 16:13 - 1736 commenti

I gusti di Enzus79

Remake del bellissimo film del 1946. Seppur qui ci sia un cast eccezionale (ottimo Jack Nicholson) non mi ha coinvolto quanto l'originale di Tay Garnett. L'interesse scema man mano che i minuti passano. Bob Rafelson ha fatto di meglio. Buon film comunque, anche se oggettivamente poteva esser migliore.

Delpiero89 22/09/13 13:26 - 263 commenti

I gusti di Delpiero89

Ennesimo e forse più celebre (complice una delle più famose scene hot della storia) rifacimento cinematografico del romanzo di McCain. Il film non è male e si lascia vedere; quello che manca è uno scarso coinvolgimento dello spettatore rispetto alle vicende narrate. Sicuramente più violento dei precedenti. Ottime le prove dei due protagonisti.

Giacomovie 4/12/13 17:28 - 1339 commenti

I gusti di Giacomovie

Rafelson sviluppa con efficacia i connotati torbidi del romanzo ispiratore partendo da una passione dagli esiti assassini che si evolve a sentimento concreto. Il livello di erotismo che si attribuisce al film è sopravvalutato in quanto basato solo sulla scena sul tavolo. Assume indirettamente un grado erotico discreto per il modo in cui è la donna a rendere espliciti i suoi desideri, ribaltando i tradizionali canoni della conduzione del gioco erotico. Ben girata la scena finale dell'incidente, belle le musiche dai timbri oscuri. Un quasi cult.

Tarabas 3/07/15 10:39 - 1681 commenti

I gusti di Tarabas

Cora e Frank sono due animali spinti solo dall'istinto di sopravvivenza, nel caos della Grande Depressione. Lei sposa un vecchio, lui vagabonda campando di lavoretti occasionali. Girando il remake nel 1981, Rafelson poteva portare sullo schermo la mistura di sesso e disperazione del libro di Cain. Sceglie meglio il cast: Nicholson è perfetto (per quanto tenda a esagerare) e la Lange sorprende, reggendo con equilibrio un ruolo complesso. Però la sensazione è che ci sia troppo decòr; paradossalmente è un film girato "troppo bene", troppo levigato.
MEMORABILE: Se le scene di sesso vi sembrano esagerate, leggete il romanzo.

Taxius 13/08/15 16:03 - 1643 commenti

I gusti di Taxius

Il film è lento, troppo lento e a tratti si rischia di prendere anche sonno; tuttavia questo non vuol dire che il film sia brutto; anzi, risulta essere un buonissimo film grazie anche alla sublime recitazione di Nicholson al massimo splendore della sua carriera (l'anno dopo reciterà in Shining). Colpiscono certe scene di sesso molto esplicito all'inizio del film, scene forse un po' forzate aggiunte per aumentare un po di più l'attenzione dello spettatore. Merita comunque una visione.

Paulaster 10/07/18 11:06 - 2683 commenti

I gusti di Paulaster

Coppia di amanti cerca di eliminare il marito di lei. Partenza che la mette sul torbido per dirottare poi nella fase criminosa dei due. La Lange è decisamente più in parte di Nicholson, cui manca il fascino in stile Brando. Ambientazione anni Trenta e piccole intromissioni nella cultura greca per descrivere bene i personaggi. Conclusione altamente drammatica come per pareggiare i conti.
MEMORABILE: La confessione della Lange; La macchina che precipita.

Pinhead80 19/11/18 17:57 - 3837 commenti

I gusti di Pinhead80

La relazione amorosa e tormentata di due disperati (ognuno per il proprio motivo) viene rappresentata al meglio soprattutto per quanto concerne la parte erotica. La sensazione è che il film si sgonfi in maniera innaturale nella seconda parte, quanto viene fuori l'aspetto giudiziario. Da quel momento in poi la sceneggiatura perde la bussola e si arranca fino al finale che arriva come una liberazione. Ottima l'interpretazione dei protagonisti, cosa che spinge a dare un giudizio positivo.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Ruber • 17/06/16 14:31
    Compilatore d’emergenza - 8943 interventi
    Ci ho messo un pò ma sono riuscito a scoprire dove si trovava la taverna che sta al centro del film, e che è il luogo della tresca tra Nicholson e la Lange. Su imdb si leggeva solo in modo generico Santa Barbara, e da tutte le ricerche veniva fuori solo che era su una strada fuori città, ma nemmeno un indicazione...poi cercando cercando e facendo confronti...;)
    Ultima modifica: 17/06/16 18:31 da Ruber
  • Homevideo Ruber • 17/06/16 21:11
    Compilatore d’emergenza - 8943 interventi
    C'è il br della Warner, che come extra presenta il commento al film del regista e di Nicholson, ma sul retro della cover leggo che è in lingua originale (inglese) ma senza sub, anche se il film ha i sub in italiano, bisognerebbe quantomeno verificare se ciò corrisponde. https://www.amazon.it/Postino-Suona-Sempre-Due-Volte/dp/B00H3MH89O/ref=sr_1_1?s=dvd&ie=UTF8&qid=1466190406&sr=1-1&keywords=Il+Postino+Suona+Sempre+Due+Volte
    Ultima modifica: 17/06/16 21:13 da Ruber
  • Homevideo Tarzanb74 • 29/06/20 15:47
    Disoccupato - 28 interventi
    Sapete di differenze tra il dvd Ciak è il blu-ray ?
    Mi hanno dettto che il dvd ha più scene rispetto a quello hd.