Il giustiziere della strada

Media utenti
Anno: 1983
Genere: fantascienza (colore)
Note: Aka "Gli sterminatori dell'anno 3000". In VHS edizione De Laurentis-Ricordi
Numero commenti presenti: 7

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 16/12/07 DAL BENEMERITO SPECTRA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Spectra 16/12/07 16:28 - 84 commenti

I gusti di Spectra

Motociclette rombanti, guerrieri dall'espressione truce e dai vestiti stracciati armati di fucili e mitragliatori, sparatorie ed inseguimenti, corpi mummificati e scheletri esposti al sole del deserto. Modesta avventura post-atomica ispirata chiaramente al ciclo di Mad Max. Il regista Giuliano Carmineo accetta i suggerimenti dello sceneggiatore Sacchetti e piega la vicenda in direzione di un finale orrorifico... Forse almeno una volta vale la pena vederlo.

Daidae 7/05/15 17:45 - 2719 commenti

I gusti di Daidae

Ennesimo postatomico da niente, che parte con ottime scene d'azione (non per niente c'è il valido caratterista-stuntman Mioni) per poi scivolare nella banalità e nella scontatezza. A parte le sudette scene d'azione, quindi, c'è davvero poco (o niente) da citare; solo per collezionisti e patiti del genere. Buona comunque la prova del cast.
MEMORABILE: Crazy Bull, il fintissimo braccio bionico (si nota fin troppo bene la spalla allungata); il suddetto braccio che con un transistor diverso diventa potentissimo.

Homesick 27/11/17 13:26 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Le lotte per un bene di primaria necessità (qui l'acqua) e gli scenari postatomici dei due "Mad Max" non sono passati invano, ma Carnimeo ne cavalca il successo malamente: il suo polso registico si arresta dopo le prime scene d'azione, che raggiungono l'apice nell'attacco all'autocisterna dove emerge l'anima dell'artigianato italico. Trama blanda e due protagonisti assai mediocri e dimenticabili, a differenza delle concise partecipazioni di Venantino Venantini - c'è pure suo figlio Luca, che assurge a coprotagonista - e di Eduardo Fajardo ieratico senatore. *!/**
MEMORABILE: L'inseguimento iniziale e gli scheletri sull'auto; L'attacco all'autocisterna; Beryl Cunningham sfregiatrice.

Faggi 2/11/18 08:33 - 1477 commenti

I gusti di Faggi

Un disastro atomico ha decimato l'umanità; per i pochi individui rimasti in circolazione l'acqua è il bene più prezioso. Post-apocalittico (fantascientifico e avventuroso) di Carnimeo; ovvero cinéma bis allo stato puro. Intreccio scialbo; personaggi tagliati con l'accetta; qualche buona scena d'azione di tipico artigianato robusto. Si vedrà il solito materiale post-nucleare: paesaggi desolati, guardaroba stravagante, facce truci, deflagrazioni, efferatezze, motociclisti fuori controllo, autoveicoli truccati, archeologia della devastazione...

Pessoa 30/01/19 09:56 - 1089 commenti

I gusti di Pessoa

Astuto (nel titolo) postatomico ai limiti dell'homemade in cui Dardano Sacchetti riesce a mettere un residuo di umanità in pericolo, tanta action non priva di fantasia e una relove story piuttosto scontata. La sceneggiatura elementare ne riduce il livello, non la potenza e fa il suo dovere. La regia non è anonima e accompagna bene la buona prova del cast. I mezzi, purtroppo, sono quello che sono e, dato il genere, non è un particolare di poco conto. Nel complesso rimane un film guardabile, se si è estimatori del genere.
MEMORABILE: Il braccio bionico.

Ryo 26/01/20 09:28 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Ambientazione presa pari pari da Interceptor - Il guerriero della strada, che generò una miriade di pellicole postatomiche, sopratutto in Italia. Questa è una di quelle che, senza troppa fantasia e originalità, propone una storia nemmeno neanche fra le peggiori del sottobosco trash-post-atomico-nostrano. La recitazione è sufficiente, il ritmo buono e il film scorre senza troppi rimpianti.

Minitina80 23/02/20 11:45 - 2268 commenti

I gusti di Minitina80

Un post-atomico nato sulla scia dei lavori di Miller da cui riprende più di un semplice spunto. Le dovute accortezze nell’accostamento sono sottintese, essendo il lavoro di Carnimeo a buon mercato e più semplice nel costrutto, motivo per cui il pieno apprezzamento rimane confinato all’appassionato di genere. Uno spettatore occasionale potrebbe avanzare delle remore difficilmente obiettabili e virare altrove verso lidi più sicuri. La speranza è che non sia mai profetico per i disastri che si vedono sullo schermo.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Buiomega71 • 15/04/16 19:05
    Pianificazione e progetti - 21652 interventi
    Direttamente dalla collezione privata di Buiomega71, la vhs DeLaurentiis Ricordi Video:
    Ultima modifica: 15/04/16 19:27 da Zender
  • Homevideo Digital • 15/04/16 20:42
    Segretario - 3009 interventi
    Bella rarità, bravo Buio. Io ho la vhs copiata e me la tengo stretta stretta..:D
  • Homevideo Buiomega71 • 15/04/16 20:56
    Pianificazione e progetti - 21652 interventi
    Digital ebbe a dire: Bella rarità, bravo Buio. Io ho la vhs copiata e me la tengo stretta stretta..:D Grazie Digital, sì, anche questo è un bel pezzo, stranamente ancora assente in dvd.