Macbeth

Lo trovi su

LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 18/01/22 DAL BENEMERITO DANIELA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Rambo90 27/01/22 00:24 - 7064 commenti

I gusti di Rambo90

Trasposizione dai tratti ispirati al cinema di Bergman, con un bianco e nero che accentua l'aridità della furia di Macbeth e a tratti rende inquietante la sua conquista del potere. Certo la scelta di una sceneggiatura fedele al linguaggio dell'originale può rendere tediosa a tratti la visione, ma il gran lavoro di regia e anche degli interpreti tengono banco per tutta la visione. Washington in particolare risulta inedito e convincente allo stesso tempo. Da vedere.

Daniela 18/01/22 12:24 - 11451 commenti

I gusti di Daniela

A pochi anni di distanza dal Macbeth di Kurzel, una nuova trasposizione che mantiene anch'essa la fedeltà al testo/contesto eppure quanta differenza! Sin dall'inizio si avverte l'impronta autoriale con cui Joel Coel rilegge la tragedia e la fa sua: l'ambientazione stilizzata dagli echi metafisici e il b/n che passa dagli estremi contrasti all'infinita gamma di grigi di un eterno crepuscolo fanno risaltare le parole come fossero scolpite. Significativo il cambio dell'età della coppia criminale, non giovani rapaci ma anziani con troppi rimpianti. Di grande valore le prove del cast.

Kinodrop 22/01/22 20:27 - 2234 commenti

I gusti di Kinodrop

Una personale e potente trasposizione del dramma shakespeariano, che pur dovendo sintetizzare tanti passaggi e tanti risvolti psicologici, sa mantenerne alto lo spirito di visionaria crudeltà, con un tono, anche per l'età degli attori, decisamente crepuscolare e plumbeo. Una grandiosa scenografia esaltata dal b/n ispirata ai maestri del cinema nordico e alla pittura metafisica, con inquadrature e tagli espressionistici che incorniciano le contorsioni, l'ira e la violenza che attanagliano i protagonisti. Grande prova di tutto il cast ottimamente orchestrato, con un inedito Washington.
MEMORABILE: La cura per il sonoro; Le streghe profetiche; Il doppiaggio di Pannofino; Lady Macbeth che vaga nella notte; Il duello finale.

Von Leppe 24/01/22 23:25 - 1141 commenti

I gusti di Von Leppe

Interessante che sia girato in formato 1.33:1 e in bianco e nero, con scenografie tra il metafisico e l'espressionismo che ricordano vecchie pellicole di gradi registi del cinema europeo del passato. La trama pure adatta la tragedia di Shakespeare in modo abbastanza buono, mentre i costumi non sono sempre azzeccati (le armature in special modo) e si rivela pessima la scelta degli attori, tra cui molti non hanno affatto il physique du rôle per interpretare scozzesi medievali in un'ambientazione che, seppur artificiosa, sembra quasi esaltare i caratteri gotici e nordici.

Reeves 26/01/22 19:39 - 1018 commenti

I gusti di Reeves

Il film conferma l'impressione che i Coen (qui la regia è di uno solo dei due fratelli) siano bravi ma decisamente sopravvalutati. Le modifiche al testo shakespeariano sono interessanti ma passati i primi 15 minuti diventano inutilmente ripetitive, gli attori sono buoni ma decisamente manierati, le scenografie più furbe che efficaci. Insomma tanto mestiere, ma le idee gratta gratta non sono poi granché.

Frances McDormand HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Didda23 • 18/01/22 14:04
    Comunicazione esterna - 5772 interventi
    Ne parlano molto bene. Una delle prossime visioni, certamente.
  • Discussione Galbo • 18/01/22 15:08
    Consigliere massimo - 3905 interventi
    Daniela ebbe a dire:
    Chiamata in appello per invitare alla visione
    Visto ieri sera al "buio" senza averne letto in precedenza semplicemente perché, prima o poi, guardo tutte le trasposizioni sheakesperiane. Pochi giorni fa avevo recuperato il film del 2015 con Michael Fassbender e Marion Cotillard che, nonostante la suggestione cromatica di alcune sequenze, mi aveva lasciato piuttosto fredda: pesante e troppo convenzionale.
    Per questo motivo, affronto questa nuova trasposione senza troppe aspettative ma bastano pochi minuti per comprendere di essere di fronte ad un'opera del tutto diversa, essenziale e personalissima quanto l'altro era magniloquente e pomposo.
    Non faccio giri di parole: a mio parere, questo Macbeth è un capolavoro degno a figurare tra le migliori trasposizioni cinematografiche delle opere del Bardo. 

    interessante, lo vedrò senz'altro 
  • Discussione Von Leppe • 18/01/22 15:20
    Call center Davinotti - 1007 interventi
    Non per fare polemiche inutili e che si prestano a fraintendimenti, ma se fanno Macbeth nero, potrebbero fare pure Otello bianco
  • Discussione Daniela • 18/01/22 15:54
    Gran Burattinaio - 5804 interventi
    Von Leppe ebbe a dire:
    Non per fare polemiche inutili e che si prestano a fraintendimenti, ma se fanno Macbeth nero, potrebbero fare pure Otello bianco
    Già fatto, tanto per citare nomi celebri, i bianchissimi Laurence Olivier e Orson Welles, per l'occasione tinti di nero. Del resto, per secoli a teatro Otello è stato interpretato da attori bianchi, nonostante il personaggio fosse il Moro di Venezia.
     

    Ultima modifica: 18/01/22 16:12 da Daniela
  • Discussione Von Leppe • 18/01/22 16:14
    Call center Davinotti - 1007 interventi
    Daniela ebbe a dire:
    Von Leppe ebbe a dire:
    Non per fare polemiche inutili e che si prestano a fraintendimenti, ma se fanno Macbeth nero, potrebbero fare pure Otello bianco
    Già fatto, tanto per citare nomi celebri, i bianchissimi Laurence Olivier e Orson Welles, per l'occasione tinti di nero. Del resto, per secoli a teatro Otello è stato interpretato da attori bianchi.

    In effetti era discutibile anche quella scelta, ma erano grandi attori e autori e quindi volevano interpretare Shakespeare che comunque era inglese. Non sarei neanche in disaccordo se un autore nero volesse fare il bianco pitturato di bianco, ma qui si tratta di una moda e un'ideologia che va per la maggiore e secondo me rovina i film

  • Discussione Daniela • 18/01/22 17:32
    Gran Burattinaio - 5804 interventi
    Von Leppe ebbe a dire:
    .... di una moda e un'ideologia che va per la maggiore e secondo me rovina i film
    in questo caso il colore della pelle del protagonista mi è sembrato proprio ininfluente, nel senso che, a differenza di quanto avvenuto in altre occasioni, non ho avvertito alcuna forzatura nella scelta di Denzel Washington. E' probabile che questo sia dovuto all'impostazione del film che non è naturalistica ma molto teatrale e stilizzata, in ogni caso a mio parere l'interpretazione eccellente dell'attore spazza via durante la visione i possibili dubbi che ci potrebbero essere stati n partenza.

  • Discussione Kinodrop • 18/01/22 18:07
    Segretario - 115 interventi
    Von Leppe ebbe a dire:
    Non per fare polemiche inutili e che si prestano a fraintendimenti, ma se fanno Macbeth nero, potrebbero fare pure Otello bianco
    Ah ah ah ah grande Von Leppe!!

  • Discussione Kinodrop • 18/01/22 18:10
    Segretario - 115 interventi
    Daniela ebbe a dire:
    Chiamata in appello per invitare alla visione
    Visto ieri sera al "buio" senza averne letto in precedenza semplicemente perché, prima o poi, guardo tutte le trasposizioni sheakesperiane. Pochi giorni fa avevo recuperato il film del 2015 con Michael Fassbender e Marion Cotillard che, nonostante la suggestione cromatica di alcune sequenze, mi aveva lasciato piuttosto fredda: pesante e troppo convenzionale.
    Per questo motivo, affronto questa nuova trasposione senza troppe aspettative ma bastano pochi minuti per comprendere di essere di fronte ad un'opera del tutto diversa, essenziale e personalissima quanto l'altro era magniloquente e pomposo.
    Non faccio giri di parole: a mio parere, questo Macbeth è un capolavoro degno a figurare tra le migliori trasposizioni cinematografiche delle opere del Bardo. 
    Grazie Daniela, ho solo visto il film di Polanski, non sapevo di quest'altra trasposizione di Joel Coen. Lo guarderò volentieri, saluti K.

  • Discussione Cotola • 18/01/22 18:18
    Consigliere avanzato - 3722 interventi
    Molto atteso da parte mia, ora ho l'acquolina in bocca. Anzi, già sbavo.  :)
  • Discussione Anthonyvm • 18/01/22 21:46
    Risorse umane - 640 interventi
    Grazie per la segnalazione, Daniela! Era da un po' che mi ripromettevo di recuperare qualche Macbeth filmico, e questo promette bene.