Lo trovi su

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 2/11/07 DAL BENEMERITO MAGNETTI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Galbo 3/11/07 14:32 - 12360 commenti

I gusti di Galbo

Thriller claustrofobico ambientato quasi esclusivamente su un sottomarino: l'ambiente chiuso ed opprimente amplifica le tensioni e i disaccordi tra i protagonisti (Hackman e Washington in una bella contrapposizione di caratteri) che si fronteggiano in una gara di abilità. Senza la loro presenza il film perderebbe gran parte dei motivi di interesse; la trama non è particolarmente originale ma la regia è discreta, come pure il montaggio che sottolinea bene i momenti di tensione.

Magnetti 2/11/07 10:56 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

Il sommergibile Alabama è il teatro del conflitto fra il guerrafondaio Gene Hackman e il buono di turno Denzel Washington: bisogna decidere come affrontare la minaccia russa nel mare di Bering. Film di guerra e fantapolitica valido e guardabile con personaggi stereotipati e una buona dose di tensione. I sottomarini si prestano molto bene al cinema perché amplificano (nel bene e nel male) le dinamiche dei rapporti umani. Nello stesso genere meglio è stato fatto con Caccia a Ottobre Rosso e U-571.

Capannelle 6/02/08 12:19 - 4386 commenti

I gusti di Capannelle

Film senza pretese di originalità (l'ambientazione è tipica di tanti film, dove più che di guerra si tratta di thriller psicologici) ma girato con i tempi giusti. Consueto scontro tra il personaggio conservatore che si vanta della sua onorata carriera (Gene Hackman) e quello progressista che non sta al gioco (Denzel Washington) e cerca di far breccia nelle menti dell'equipaggio, con alterne fortune. Curiosi alcuni tratti del vecchio lupo di mare (il discorso prima dell'imbarco, il cagnolino...).

Supercruel 18/08/08 14:10 - 498 commenti

I gusti di Supercruel

Tolto il penoso finale buonista da dimenticare seduta stante, il film funziona come thriller psicologico, come scontro (verbale prima, armato poi) di due diverse posizioni idelogiche (certo, c'è da ammettere che il binomio conservatore-progressista è abbastanza banalotto). La sempre fascinosa ambientazione sottomarina non fa che aumentare la tensione, generando claustrofobia e garantendo la giusta dimensione a personaggi che vengono utilizzati come pedine di una partita di scacchi. Bravi Hackman e Washington. Discreto.

Straffuori 7/12/09 18:50 - 338 commenti

I gusti di Straffuori

Buon film "sommergibilista" con un inossidabile e tradizionalista Gene Hackman e un innovatore e più aperto al dialogo Denzel Washington. Il contrasto tra i due è evidente e si fa acre nella situazione di estremo stress che si genera nel film. C'è anche Viggo Mortensen.

Rambo90 11/08/10 17:10 - 7626 commenti

I gusti di Rambo90

A me piace molto lo stile di Tony Scott e questo film è uno dei suoi più notevoli. Il classico scontro fra due diversi caratteri (Washington e Hackman) è qui ben tenuto da un grande senso del ritmo e da un montaggio praticamente perfetto. I due protagonisti sono entrambi bravissimi (ma Hackman è ovviamente superiore) e anche il resto del cast (tra cui Viggo Mortensen) se la cava. Alla sceneggiatura ha messo mano anche Tarantino, non accreditato.

Piero68 7/11/11 08:54 - 2950 commenti

I gusti di Piero68

Sulla scia di Caccia a ottobre rosso, questo è sicuramente uno dei film migliori dello Scott minore. Buona la regia, il cast, la sceneggiatura e a tratti anche i dialoghi. Tanto per cambiare Scott inserisce il solito dualismo (a lui tanto caro), tra personaggi diversi ma sostanzialmente uguali nella determinazione. Utilizza ancora una volta Washington (che in genere non delude mai). Solo che questa volta cozza contro il granitico Hackman, che da sempre fa caratterizzazioni ed interpretazioni sempre ad alto livello. Montaggio apprezzabile e misurato.

Cangaceiro 16/02/14 15:00 - 982 commenti

I gusti di Cangaceiro

L'ipercinetico e velocissimo cinema di Tony Scott costretto negli angusti e limitanti spazi di un sottomarino da guerra. Un film interlocutorio (commissione?) per il compianto regista che combina il possibile alle prese con un genere fatto di paletti molto rigorosi che si presta ben poco a variabili o eventuali arricchimenti. Quando il conflitto psicologico tra i protagonisti esplode si resta col fiato abbastanza sospeso, prima c'è una lunga fase preparatoria che sa di accademia all'americana. Washington in una prova opaca, finale da tarallucci e vino.

Furetto60 15/11/14 19:03 - 1180 commenti

I gusti di Furetto60

Un bel film di genere bellico: considerato che si svolge quasi tutto all'interno di un sottomarino, il merito è riuscire a tenere un ritmo narrativo incalzante. Buona parte si regge sul confronto tra i due protagonisti, Washington e Hackman, i duetti tra i quali costituiscono quasi una gara di bravura professionale: un vero piacere per lo spettatore che gode di fronte alla loro prova maiuscola. Alcuni dialoghi meritano il rewind.

Saintgifts 27/02/16 00:34 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Se l'allarme è rosso, i due protagonisti, antagonisti, sono uno di razza bianca e un afroamericano. I contrasti, non da poco visto che c'è il pericolo di scatenare un conflitto nucleare, si svolgono su un sottomarino, palcoscenico ideale che non offre scappatoie, per di più isolato dal resto del mondo nel momento cruciale. Se le tensioni sono palpabili (è il momento migliore del film) con diverbi non solo verbali; molto fiacca è la conclusione, inadeguata, troppo diplomatica, forse obbligatoria. Bravo Hackman nel creare un personaggio odioso.

Tony Scott HA DIRETTO ANCHE...

Spazio vuotoLocandina Déjàvu - Corsa contro il tempoSpazio vuotoLocandina Miriam si sveglia a mezzanotteSpazio vuotoLocandina Top GunSpazio vuotoLocandina L'ultimo boyscout - Missione sopravvivere

Rigoletto 29/02/16 13:33 - 1784 commenti

I gusti di Rigoletto

Pericolo nucleare in vista e quando a bordo nascono dissensi fra il comandante e il secondo ufficiale se ne vedono delle belle. L'ossatura del film è stabile e la ritroviamo anche in altri prodotti altrettanto ben fatti. Qui la minaccia è seria e le scelte difficili. Grandissimo, come sempre, Gene Hackman ma Washington lo segue a ruota. Ottimo anche il resto del cast. Da vedere.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Curiosità Ciavazzaro • 18/10/09 12:19
    Scrivano - 5592 interventi
    Ad Al Pacino fu originariamente offerto il ruolo che poi andò ad Hackman.

    Fonte:Imdb
  • Homevideo Gestarsh99 • 27/06/11 10:59
    Vice capo scrivano - 21546 interventi
    Disponibile in edizione Blu-Ray Disc dall'11/07/2011 per Walt Disney Studios Home Entertainment:



    DATI TECNICI

    * Formato video 2,40:1 Anamorfico 1080p
    * Formato audio 5.1 Dolby Digital: Italiano Inglese Francese Tedesco
    5.1 DTS: Italiano Tedesco
    5.1 PCM: Inglese
    * Sottotitoli Italiano Inglese Inglese per non udenti Tedesco Francese
    * Extra Scene eliminate
    Accesso libero: sul set di Allarme Rosso
    Il making of di Allarme Rosso
  • Discussione Raremirko • 25/12/19 23:12
    Call center Davinotti - 3862 interventi
    Più o meno paragonabile ai classici del genere (Ottobre rosso, il film di Petersen, ecc.), sconta una certa lentezza, che comunque non è noia, ed è nobilitato da un buon cast (ci son pure Mortensen e Gandolfini).

    Claustrofobico, è un film che vive di scontri tra modi di vedere e che tratta dell'atroce argomento del nucleare.

    Discreto e con poca ironia.