Oxygène

Media utenti
Titolo originale: Oxygène
Anno: 2021
Genere: fantascienza (colore)
Note: Aka "Oxygen", "O2".
Numero commenti presenti: 9
Lo trovi su

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 13/05/21 DAL BENEMERITO HERRKINSKI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Herrkinski 13/05/21 05:16 - 6147 commenti

I gusti di Herrkinski

Un film abbastanza ambizioso per Aja, che parte da un assunto tipicamente survival/captive per poi svilupparsi progressivamente in un dramma sci-fi metafisico; si affronta il dilemma eterno tra scienza ed etica con discreta inventiva, perlopiù nell'affascinante (anche visivamente) parte finale, ma a reggere il film è la prova convincente della Laurent, unica vera interprete. Qualche momento ripetitivo inevitabile e un ritmo non sempre scorrevole ma vista la difficoltà e i limiti intrinsechi del soggetto si può dire che l'operazione sia piuttosto riuscita; comunque non per tutti.

Galbo 16/05/21 06:53 - 11725 commenti

I gusti di Galbo

In un futuro imprecisato, una donna si sveglia all’interno di una capsula criogenica, ignorando le circostanze che l’hanno condotta lì. Aja dirige un film che porta in un contesto fantascientifico il genere del thriller claustrofobico. Non completamente originale, fornisce tuttavia spunti inediti e riesce a mantenere la tensione nonostante l’ambientazione limitata unicamente alla capsula nella quale si svolge tutto il film. Buoni, benché circoscritti, gli effetti speciali; eccellente l’interpretazione della Laurent. 

Daniela 16/05/21 21:25 - 10904 commenti

I gusti di Daniela

All'inizio, quando la protagonista si risveglia immemore in un guscio criogenico, sembra di assistere ad una riedizione tecnologica di Buried, ma si tratta di fantascienza in scatola con risvolti etici in cui Aja conferma la sua abilità nel dosare la tensione sfruttando l'ambiente claustrofobico e l'ansia indotta dal conto alla rovescia dell'ossigeno. Nel complesso, un film riuscito anche grazie alla prova di Laurent alle prese con un'intelligenza artificiale velatamente sadica a cui dona voce nella versione originale Amalric, anche se un epilogo aperto sarebbe stato preferibile.

Nicola81 17/05/21 18:44 - 2240 commenti

I gusti di Nicola81

Ad oggi è il film più ambizioso del regista, che accetta con coraggio la sfida di girare all'interno di una capsula criogenica e con una sola vera interprete. Nonostante le premesse, la prima parte crea curiosità (come ci è finita la protagonista lì dentro? E soprattutto, riuscirà a cavarsela?) e una buona tensione, poi man mano che le carte si scoprono i limiti intrinseci del soggetto vengono a galla, e prima dell'epilogo subentra anche una certa pesantezza. Visivamente è appagante, e la Laurent offre un'ottima prova, ma è una pellicola che difficilmente viene voglia di rivedere.

Kinodrop 21/05/21 19:35 - 2035 commenti

I gusti di Kinodrop

Una donna si risveglia troppo presto rispetto al programma criogenetico a cui era sottoposta e inizia a interrogarsi sul quando e sul come sia finita lì, con "l'aiuto" di un assistente virtuale non sempre affidabile. Una narrazione che punta molto sul senso di claustrofobia dovuto anche all'ansia da carenza di ossigeno che gradualmente rivela gli arcani della storia, con un uso discreto degli effetti speciali, anche se limitati dall'angusto ambiente. Sci-fi che oltre agli aspetti tecnologici e neurologici, mette in campo importanti problemi etici sui limiti delle aspettative umane.
MEMORABILE: La visione panoramica di tutte le celle criogeniche; Le allucinazioni da carenza di ossigeno; "L'inseminazione" del nuovo pianeta.

Il ferrini 2/06/21 18:59 - 1918 commenti

I gusti di Il ferrini

Prova magistrale di Mélanie Laurent che recita praticamente sola, e per di più immobile, una storia piuttosto interessante - anche se in parte prevedibile - e dal buon ritmo. La tensione, dovuta al calare del livello di ossigeno, compensa alcune ingenuità dell'impianto narrativo e rende la visione di questo film scorrevole e appassionante. Se Reynolds e la Thurman dovevano uscire da una bara, qui la protagonista ha a che fare con una cella criogenica alla Alien. Finale intenso.

Anthonyvm 29/06/21 15:44 - 3232 commenti

I gusti di Anthonyvm

Laurent formidabile in un one-woman show "a scatola chiusa" che, almeno inizialmente, parrebbe il cuginetto futuristico di Buried - Sepolto, salvo poi prendere strade più intimiste ed eticamente stimolanti. Lo script è strutturato a puzzle, lasciando a flashback veri o presunti tali (ben giocata la carta delle allucinazioni da isolamento) il compito di rievocare i retroscena dell'enigmatica premessa. L'effetto sorpresa non è determinante (il big reveal è intuibile relativamente presto), ma Aja amministra la tensione del thriller e la delicatezza del dramma con sorprendente fluidità.
MEMORABILE: I ratti nel labirinto; La massa organica cronenberghiana; Il braccio meccanico con la siringa incorporata; Il rischio di iniezione letale; Il finale.

Enzus79 19/08/21 21:29 - 2137 commenti

I gusti di Enzus79

Storia fantascientifica riuscita. Siamo nel campo paranoico angosciante claustrofobico, nel quale seppur i ritmi non siano altissimi (la durata di quasi due ore si fa abbastanza sentire) il film coinvolge con un colpo di scena che appare più intelligente che folgorante. La Laurent si dimostra ancora una volta un'ottima attrice. Apprezzabile la regia del francese Aja.

Cotola 20/10/21 00:21 - 8102 commenti

I gusti di Cotola

Una donna si risveglia in una capsula criogenica da cui non sembra poter uscire. E mentre l'ossigeno sta per finire, inizia una corsa contro il tempo per capire chi è e come risolvere la situazione. Lo spunto non è certo nuovo, ma Aja lo gestisce bene creando una discreta tensione, pur con qualche calo, ed un riuscito senso di claustrofobia. Gli sviluppi narrativi sono interessanti anche se non del tutto riusciti. Finale non convincente, ma risultato finale tutto sommato soddisfacente.   

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.