Elizabethtown

Media utenti
Titolo originale: Elizabethtown
Anno: 2005
Genere: commedia (colore)
Numero commenti presenti: 11

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 7/07/07 DAL BENEMERITO HOMESICK
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Homesick 7/07/07 18:15 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Discontinuo e divagante. Dopo un discreto inizio all'insegna dallo humour nero, prendono presto il sopravvento i toni della commedia sdolcinata e patetica, che esplodono in un inverosimile finale con caccia al tesoro quasi prelevato da Il favoloso mondo di Amelie. Attori ben diretti e partecipazione della sempre grande Sarandon.

Galbo 19/07/07 17:17 - 11381 commenti

I gusti di Galbo

I film di Cameron Crowe riescono sempre ad evocare un'atmosfera di leggerezza disincantata mista a malinconia. Non fanno eccezione anche i suoi film meno riusciti come questo Elizabethtown, in cui la sceneggiatura non è perfettamente messa a fuoco (ci sono delle incongruenze e si notano) ma che tuttavia si lascia vedere piacevolmente grazie anche ad un'indovinata colonna sonora ed ad alcune interpretazioni come quella della Dunst e di Susan Sarandon.

Lovejoy 1/02/08 14:14 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Bellissima commedia non priva di spunti drammatici. Scritta e diretta da un Crowe in stato di grazia, con una colonna sonora altrettanto stupenda e attraversata da un cast d'attori indimenticabili. Bloom e la Dunst sono entrambi meravigliosi nei rispettivi ruoli, dove vi si sono calati con passione e convinzione; la Sarandon regala un momento di grande cinema quando ricorda nella sala piena di parenti il marito defunto; Baldwin appare cinque minuti all'inizio, ma lascia il segno. Molti i momenti indimenticabili.
MEMORABILE: L'inizio, con il confronto tra Drew e il suo capo; l'incontro tra i due giovani; veglia funebre; il viaggio in macchina finale.

Redeyes 23/02/08 19:23 - 2141 commenti

I gusti di Redeyes

Sarò la mosca bianca ma a me questo film dopo qualche iniziale buona scena ha stufato. Personalmente non adoro Bloom, ma qui nel ruolo del bamboccio rende bene l'idea, ed anche la Dunst non stona affatto, ma l'insieme non mi ha detto niente. Trovo la sceneggiatura non brilli e di conseguenza ho avuto l'impressione che il film non avesse un senso d'insieme, un po' come un qualcosa che si inizia e si trascina senza meta. Nel complesso è carino, furbo, sorridente, ma non ha un perché.

Supercruel 21/08/08 22:17 - 498 commenti

I gusti di Supercruel

Deludente commedia di Cameron Crowe il cui difetto massimo è quello di mettere in scena personaggi macchiettistici e infinatamente antipatici. L'unica parte accettabile è l'incipit, con lo sfigatissimo Bloom alle prese con il fallimento lavorativo. L'incontro coi parenti ma soprattutto il rapporto con la Dunst sono indifendibili. Dialoghi assurdamente irritanti, quasi plagiati sullo stile di un Sex And The City qualsiasi. Cose come "coi James vado d'accordo, coi John no" sono agghiaccianti. Da buttare.

Mascherato 11/09/08 08:09 - 583 commenti

I gusti di Mascherato

Credo che Elizabethtown sia il miglior film di Cameron Crowe. Il che sarebbe come dire: più bello di Almost Famous (al sottoscritto non piacciono né Jerry MaguireVanilla Sky). Si tratta, poi, di un piacere del tutto inaspettato perché a leggere la sinossi non avrei certo immaginato una commedia romantica scritta così bene (i dialoghi tra i due protagonisti andrebbero fatti leggere ai partecipanti di un corso di sceneggiatura), con più di un momento indimenticabile (uno su tutti: il tip tap di Susan Sarandon) ed un'etica loser che ne fa un prodotto molto seventies. Di quelli belli.

Ciavazzaro 21/10/09 16:31 - 4762 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Pessimo. Kirsten Dunst come protagonista poi, a mio avviso, non è stata una grande scelta. Ma parliamo della trama: prevedibile e piatta come in poche occasioni è stato fatto nel cinema. Davvero un brutto film, a mio avviso.

Didda23 9/12/10 16:18 - 2287 commenti

I gusti di Didda23

Non sono un amante di Crowe, ma non credevo potesse scendere così in basso. Ho trovato la sceneggiatura inconsistente, molti dialoghi di una bruttezza tale da farmi cadere le braccia (per non dire altro). Orlando Bloom sembra di plastica: ha sempre la stessa espressione in tutto il film e la Dunst è abbastanza asettica. Si salva solo la Sarandon. Del film, evitabilissimo e deludente, si apprezza solo la colonna sonora, davvero piacevole.

Dusso 18/04/11 17:45 - 1535 commenti

I gusti di Dusso

Le cose che all'inizio non mi convincevano le ho dimenticate presto. Un bellissimo film che ti lascia qualcosa dopo la visione: la Dunst è bravissima e splendida. Una commedia che racconta una storia non originale ma che lo fa in modo grazioso, tante canzoni come Crowe usa fare quasi sempre nei suoi film. Un ottimo regista, a mio avviso.

Nancy 20/12/12 02:02 - 774 commenti

I gusti di Nancy

Piacevole commedia romantica che si avvale di due ottimi interpreti, Kristen Dunst e Orlando Bloom (molto meglio di come ce lo ricordavamo nella saga dei Pirati dei Caraibi!), ben integrati nelle loro parti e soprattutto belli insieme. Crowe ci tratteggia una storia normale ma ce ne fa gustare le sfaccettature quotidiane e i piccoli eventi straordinari intorno ad esse. Una buona colonna sonora e una parte finale veramente notevole completano il quadro e richiudono un film scorrevole, divertente ma anche ponderato e pensato.
MEMORABILE: La mappa.

Schramm 21/05/19 16:51 - 2414 commenti

I gusti di Schramm

L'equivalenza di vicino e lontano, gli orizzonti (non del tutto e non necessariamente) perduti, il viaggio come fablab elaborativo del lutto e riscatto di sé, una Dunst cuor di cuscino del letto degli dei, pronta a sabotare suicidi ed esorcizzare ogni peggio a ogni nanometro di girato che presidia. In un mondo senza amore, recipiente della disfatta, l'insurrettiva via è sempre accessibile. Non solo perfetta congegneria intrattenitiva, ma anche bomba (tera)tonica di fluido magnetico, che fa del ground zero la somma dei rifioriti roseti di tutto il pianeta, cui dichiarare incondizionata resa.
MEMORABILE: “Voglio che sprofondi nella stupenda malinconia di tutto ciò che è successo”. Esattamente l'imo ove ci si ritrova a dvd riposto.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Buiomega71 • 5/05/19 22:33
    Pianificazione e progetti - 21885 interventi
    Raremirko ebbe a dire:
    Schramm ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    Si, Crowe lo devo recuperare pure io; guarda un pò tutto, di suo.

    crowe non l'ho altrimenti apprezzato (vanilla sky mi fu particolarmente antipatico), ma qui ha indubbiamente avuto un elevato credito di adorazione. e credo sia il caso del paganini che non ripete.



    Vanilla sky è una fotocopia di Abre los ojos, e la Cruz fa pure lo stesso ruolo.


    In realtà è il remake americano, credo ovvio che si assomigli
    Ultima modifica: 5/05/19 22:34 da Buiomega71
  • Discussione Raremirko • 5/05/19 22:39
    Addetto riparazione hardware - 3474 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    Schramm ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    Si, Crowe lo devo recuperare pure io; guarda un pò tutto, di suo.

    crowe non l'ho altrimenti apprezzato (vanilla sky mi fu particolarmente antipatico), ma qui ha indubbiamente avuto un elevato credito di adorazione. e credo sia il caso del paganini che non ripete.



    Vanilla sky è una fotocopia di Abre los ojos, e la Cruz fa pure lo stesso ruolo.


    In realtà è il remake americano, credo ovvio che si assomigli



    Eh Buio, somiglianza è una cosa, fotocopiatura e' un'altra.

    Io apprezzo entrambi i film, ma qui siam più dalle parti del ramake frame by frame...
  • Discussione Buiomega71 • 5/05/19 22:41
    Pianificazione e progetti - 21885 interventi
    Raremirko ebbe a dire:
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    Schramm ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    Si, Crowe lo devo recuperare pure io; guarda un pò tutto, di suo.

    crowe non l'ho altrimenti apprezzato (vanilla sky mi fu particolarmente antipatico), ma qui ha indubbiamente avuto un elevato credito di adorazione. e credo sia il caso del paganini che non ripete.



    Vanilla sky è una fotocopia di Abre los ojos, e la Cruz fa pure lo stesso ruolo.


    In realtà è il remake americano, credo ovvio che si assomigli



    Eh Buio, somiglianza è una cosa, fotocopiatura e' un'altra.

    Io apprezzo entrambi i film, ma qui siam più dalle parti del ramake frame by frame...


    Come gran parte dei remake americani di film europei, non mi stupisco.
  • Discussione Schramm • 6/05/19 18:00
    Risorse umane - 6710 interventi
    parlando di somiglianze, credo proprio di dover concludere che l'altrettanto notevole P.S. I love you sia germinato da qui. il gioco dell'oca come viatico di conoscenza (e trasformazione al meglio) di sé - grazie a un grave lutto - è un espediente sviluppato per vie troppo comparabili per non pensarlo.
    Ultima modifica: 6/05/19 21:25 da Schramm
  • Discussione Didda23 • 6/05/19 20:08
    Comunicazione esterna - 5716 interventi
    Io?
  • Discussione Schramm • 6/05/19 21:21
    Risorse umane - 6710 interventi
    Didda23 ebbe a dire:
    Io?

    tu, tu. ma nel ripercorrere a planata di condor i miei capisaldi pink-comedy ho sovrascritto il tuo tripalla e mezzo 500 volte su ps. sorry. voy a borrar!
    Ultima modifica: 6/05/19 21:23 da Schramm
  • Curiosità Schramm • 7/05/19 17:52
    Risorse umane - 6710 interventi
    (ATTENZIONE CONTIENE SPOILER SUL FINALE)

    Crowe ha scritto il ruolo di Drew con Orlando Bloom in testa. Quando gli venne inizialmente offerto, Bloom si ritrovò impossibilitato ad accettarlo per gli impegni ormai presi per Le crociate. Crowe ripiegò ingaggiando Ashton Kutcher, per poi accorgersi che questi e Kirsten Dunst non funzionavano alchemicamente. Crowe decise quindi di posporre l'inizio delle riprese da gennaio a luglio 2004. Christopher Masterson venne considerato per il rimpiazzo e molti giovani attori vennero provinati, tra i quali Seann William Scott, James Franco, Colin Hanks e Chris Evans. Di questi, Scott venne seriamente preso in considerazione e quasi ingaggiato, quando Bloom tornò sui suoi passi accettando il ruolo e riuscendo a risolvere i conflitti di schedule con l'altro film. Jane Fonda avrebbe dovuto inizialmente interpretare Hollie Baylor ma si ritirò quando le riprese vennero posticipate.

    Anche il ruolo di Claire venne pensato esclusivamente per Kirsten Dunst, ma anch'essa si era già impegnata per The Village. Evan Rachel Wood venne quasi ingaggiata quando la Dunst lasciò in extremis il set di The Village, e acquisì la parte a provino effettuato. Judy Greer, tra l'altro, appare sia in The Village che in Elizabethtown.

    Jessica Bie fece il provino per il ruolo di Claire, ma venne invece presa per interpretare Ellen.

    Scarlett Johansson fece il provino per il ruolo di Claire.

    Le istruzioni sulla danza solitaria di Claire fanno riferimento a una strofa di Mr Tambourine Man di Bob Dylan

    La scena girata all'aeroporto John Wayne di Orange County è stata la prima permessa dall'attentato delle torri gemelle. Alla crew fu permessa una sola notte per le riprese.

    Nello script originale, Ben è in realtà il fratello di Claire, e lei se ne serve come scudo contro avances indesiderate.

    Loudon Wainwright III è lo Zio Dale; una delle canzoni della playlist di Claire nel suo album-guida è Oh What a World di Rufus Wainwright. Rufus è il figlio di Loudon Wainwright.

    La foto di Susan Sarandon col bambino in braccio che vediamo sulla mensola del camino nel flashback, è la medesima adoperata in Nemiche amiche.

    Nella mappa di Claire per Drew, c'è una citazione di R. Hammond e J. Bebe. Russell Hammond e Jeff Bebe erano due membri degli Stillwater nel precedente film di Crowe.

    Le riprese esterne del 747 in volo vengono da Airport 75.

    Il film si ispira alla prima visita del regista sulla tomba del padre, avvenuta a sedici anni dalla sua morte.

    Judy Greer, che interpreta la sorella minore di Orlando Bloom, è in realtà due anni più grande di lui.

    È l'ultimo film interpretato da Gailard Sartain, prima di decidere di lasciare il cinema.

    Quando si lancia alla ricerca di una ragazza col cappello rosso, Drew attraversa un cartello di bivio le cui frecce indicano Successo e Fallimento. Prende la strada del Fallimento per ritrovare Claire.

    (Fonte: Imdb)
  • Discussione Raremirko • 7/05/19 21:46
    Addetto riparazione hardware - 3474 interventi
    Schramm ebbe a dire:
    parlando di somiglianze, credo proprio di dover concludere che l'altrettanto notevole P.S. I love you sia germinato da qui. il gioco dell'oca come viatico di conoscenza (e trasformazione al meglio) di sé - grazie a un grave lutto - è un espediente sviluppato per vie troppo comparabili per non pensarlo.


    Schramm, perdonami, da Il gioco dell'oca in poi non ho capito nulla...
  • Discussione Schramm • 8/05/19 21:32
    Risorse umane - 6710 interventi
    Raremirko ebbe a dire:
    Schramm ebbe a dire:
    parlando di somiglianze, credo proprio di dover concludere che l'altrettanto notevole P.S. I love you sia germinato da qui. il gioco dell'oca come viatico di conoscenza (e trasformazione al meglio) di sé - grazie a un grave lutto - è un espediente sviluppato per vie troppo comparabili per non pensarlo.


    Schramm, perdonami, da Il gioco dell'oca in poi non ho capito nulla...


    ti perdono.
    Ultima modifica: 8/05/19 21:33 da Schramm
  • Discussione Raremirko • 8/05/19 23:28
    Addetto riparazione hardware - 3474 interventi
    Schramm ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    Schramm ebbe a dire:
    parlando di somiglianze, credo proprio di dover concludere che l'altrettanto notevole P.S. I love you sia germinato da qui. il gioco dell'oca come viatico di conoscenza (e trasformazione al meglio) di sé - grazie a un grave lutto - è un espediente sviluppato per vie troppo comparabili per non pensarlo.


    Schramm, perdonami, da Il gioco dell'oca in poi non ho capito nulla...


    ti perdono.



    eh...spiega pure però!